Trucchi per il Risparmio Quotidiano in Casa

risparmio in casa
Trucchi per risparmiare soldi
Oggi do volentieri spazio all'amico Alessandro del blog Cura la tue Finanze che ha scritto per noi un interessante articolo con alcuni spunti per risparmiare nel quotidiano. Anche se molti lettori di questo blog attuano da tempo un risparmio costante, è sempre bene confrontarsi per capire quali trucchi possono essere messi in pratica per spendere poco.

Coglieremo l’occasione per inserire molti link ad articoli passati che parlano di risparmio in casa, e che sono vere e proprie regole di vita sana e risparmio reale.




Perché risparmiare?


Non è solo una questione di crisi economica, ma risparmiare, o meglio non sprecare, dovrebbe essere una regola di vita in tempi in cui ogni bene naturale si sta lentamente estinguendo e mentre in certi Paesi ci sono persone che soffrono la fame, in altri il cibo si getta nella spazzatura. Dovremmo tornare a comportarsi come facevano i nostri avi, rispettando la natura e non sprecando ciò che ci dà. Questa è una regola fondamentale per risparmiare. Con piccoli accorgimenti e tanta costanza, riusciremo ad eliminare gli sprechi e preserveremo i soldi, con fatica guadagnati.


Risparmiamo in cucina


Innanzi tutto compriamo solamente ciò che ci serve, per evitare che alcuni alimenti scadano e non si possano più usare. La classica spesa fatta una volta ogni due settimane non è generalmente una buona idea perché si rischia di acquistare cibi che poi scadano, inoltre questa pratica ci spinge ad acquistare molti surgelati o cibi preconfezionati, che sono meno genuini di quelli freschi e costano anche molto di più. Buona regola è andare a fare la spesa dopo avere mangiato, per essere meno indotti in tentazione di riempire il carrello di cose inutili. Eliminiamo inoltre ogni prodotto che si usa una volta sola come: il tovagliolo di carta, l'alluminio, piatti, posate usa e getta. Usiamo i sacchetti riutilizzabili anche per andare a fare la spesa, risparmieremo qualche centesimo ogni volta ed eviteremo di doverli smaltire.

Compriamo solo frutta e verdura stagionale


Ogni stagione ha la sua frutta e verdura, che matura solo in quel periodo. Cerchiamo di utilizzare e quindi comprare solo quella, avremo in questo modo, non solo benefici economici, ma anche valori nutrizionali maggiori e migliore qualità. Curare la salute quotidianamente significa avere meno problemi in futuro, quindi meno spese mediche. Acquistare le zucchine a gennaio non solo è molto costoso, ma ci spinge ad ingerire cibi cresciuti in condizioni poco naturali o provenienti da Paesi esteri, dove le leggi e i controlli possono essere meno rigorosi dei nostri. Se abbiamo la possibilità di andare nei mercati ortofrutticoli o direttamente dal produttore, avremo un risparmio aggiuntivo e si passerà direttamente dal produttore al consumatore. Un hobby certamente sano è quello di curare un orto, che con un po’ di ingegno può essere anche mantenuto su un piccolo balcone. Il tempo trascorso all'aria aperta, facendo movimento è salutare e la soddisfazione di raccogliere prodotti propri non ha prezzo.

Risparmiamo l'acqua e non sprechiamola


Attenzione di chiudere i rubinetti subito dopo avere preso l'acqua che ci serve, possibilmente evitiamo di comprare per bere quella in bottiglia. Gli acquedotti sono controllati annualmente dalle aziende sanitarie e spesso il sapore o il colore poco invitante dell’acqua dei nostri rubinetti, si risolve lasciando riposare l’acqua qualche minuto nella brocca. Dovremmo bere l'acqua che abbiamo in casa, oppure per spendere meno, ci sono centri in cui possiamo trovare a prezzi modici il tipo frizzante o naturale, trattati con addolcitori idonei e salutari, che tolgono scorie nocive. Se è possibile, eliminiamo la lavastoviglie ed usiamola solo in casi eccezionali, mentre nei giorni della settimana laviamo i piatti a mano, il risparmio dell'acqua è notevole. 

Usiamo il sapone di Marsiglia


Il sapone di Marsiglia è certamente meno costoso e possiamo usarlo anche per lavare i piatti, dopo averlo sciolto in acqua, con l'aggiunta di olio di oliva. Inoltre non è per niente complicato produrlo in casa, come viene mostrato in questo semplice video di 6 minuti.


Se abbiamo un giardino o un orto non gettiamo i rifiuti, ma prepariamo un contenitore capiente e versiamoci tutto ciò che metteremmo nell'umido, con la raccolta differenziata. Utilizzando i residui in questo modo potremmo ridurre le tasse dello smaltimento, anche se questo non è valido per ogni comune italiano. Otterremo comunque un prodotto per fertilizzare il terreno senza doverlo per forza acquistare.


Riutilizziamo gli avanzi di cibo


Usiamo pentole a vapore in cucina, il tempo di cottura dei cibi diminuisce notevolmente e ci permette di risparmiare soldi. Gli alimenti avanzati da cene o pranzi non vanno mai gettati nell'immondizia, ma conserviamoli in qualche contenitore ed utilizziamoli anche nei giorni seguenti, solo riscaldandoli e rivisitandoli con altre ricette. Anche l'acqua che abbiamo usato per lavare le verdure o in tavola non gettiamola, ma riutilizziamola per lavare le stoviglie o per innaffiare le piante.

Anche per l'igiene cerchiamo di risparmiare l'acqua, utilizzare saponi e dentifrici fino in fondo, sciacquando i contenitori dello shampoo. La doccia è preferibile al bagno in vasca, perché più veloce e meno dispendiosa di acqua.

Risparmiamo nelle pulizie di casa


Riutilizziamo gli spazzolini da denti che non usiamo più per pulire le parti da cui non è facile rimuovere lo sporco, non occorrerà così comprare strumenti dedicati che sono spesso costosi. Per lo stesso motivo teniamo da parte i panni che non usiamo più, specialmente quelli morbidi per rimuovere la polvere dai mobili ed usiamo come detergente ancora il sapone di Marsiglia, dopo averlo reso liquido. In ogni caso ci sono negozi che vendono detersivo sfuso e non confezionato. La confezione e tutta la produzione dei contenitori viene pagata insieme al detergente. Sostituiamo sia l'ammorbidente che il brillantante con dell'aceto bianco. La pulizia della casa va fatta nelle ore calde della giornata, specialmente nei mesi freddi, per non abbassare la temperatura interna troppo quando apriamo le finestre.

Attenzione al riscaldamento della casa


Nel caso si abbia un impianto fotovoltaico è bene usare gli elettrodomestici come la lavatrice e la lavastoviglie nelle ore in cui il sole splende e scalda maggiormente, gli elettrodomestici di nuova generazione sono programmabili e possono avviarsi autonomamente quando (ad esempio) siamo al lavoro. Usiamo poco l'asciugacapelli e le stufette da bagno. Spegniamo il riscaldamento durante le ore notturne e teniamolo al minimo nelle diurne. Chi produce legna può risparmiare con la potatura degli alberi ed usare una stufa invece del metano. Le luci non vanno lasciate accese e si dovrebbero spegnere subito dopo l'uso. Non è necessaria una super illuminazione e dovremmo valutare di sostituire tutte le luci con i led, che consumano pochissimo sia per l'interno e che per l'esterno. Spegniamo i fornelli prima che ogni pietanza sia cotta completamente, anche la pasta può essere cotta a fuoco acceso fino a tre quarti del tempo di cottura, e poi si può spegnere il gas e lasciare che l’acqua calda termini il lavoro. Usiamo piante da appartamento per evitare i deodoranti per ambienti; le piante eseguono un naturale ricambio di aria e ne esistono di tipologie che richiedono pochissima luce e attenzione.

Usiamo solo i farmaci strettamente necessari


Non esageriamo nell'utilizzo dei farmaci, non tutti servono. La farmacia non è un supermercato ed il nostro corpo, abusando di medicine, non riesce più a reagire ai vari agenti patologici. Le medicine disabituano il corpo a reagire, rendendoci più deboli ed obbligandoci ad utilizzarne sempre di più e sempre più forti, come accade per il mal di testa. Se dobbiamo curarci preferiamo i farmaci generici e non quelli molto pubblicizzati, il loro costo è notevolmente più alto e il principio attivo contenuto è il medesimo di quelli più economici. I farmacisti sanno perfettamente come sostituire quelli indicati dai medici nelle prescrizioni con i generici. Non spendiamo inutilmente denaro in pseudo cure, come ed esempio i prodotti omeopatici, che non sono realmente efficaci. Troppe cure fanno male alla salute ed al portafogli. Anche gli involucri in cui i farmaci sono proposti vanno ad incidere sul loro costo. Sempre nei farmaci è opportuno scegliere le confezioni più piccole, per evitare che scadano senza essere usati.

Cerchiamo di evitare prodotti inutili


Non usiamo i cerotti, ma lasciamo che e ferite si rimargino più rapidamente stando a contatto con l’aria o, se proprio non possiamo farne a meno, preferiamo le fasciature con garze lavabili, che si possono riutilizzare. Non servono gli antibatterici, che spesso danno il risultato opposto di quello che si crede; i batteri infatti divengono più resistenti se usiamo troppi disinfettanti ed il corpo meno reattivo al loro attacco. Una dieta sana e genuina è sufficiente all'apporto di tutto ciò che ci serve, senza l'uso di alcun integratore alimentare. Incominciamo ad andare a correre almeno una volta la settimana, ci sentiremo subito meglio e il nostro fisico, rafforzato, sarà soggetto a meno malattie ed acciacchi, facendosi risparmiare sull'acquisto di medicinali. Una buona passeggiata è più sana dello sport praticato in palestra.  Lasciamo l'auto in garage ed abituiamoci ad usarla proprio se è strettamente necessario. Correggendo le nostre abitudini di vita sbagliate, otterremo una minore spesa ed un fisico più sano.

Andiamo a lavorare insieme ad altri oppure usiamo i mezzi pubblici. Camminare all'aperto e respirare aria, invece che rimanere al chiuso è decisamente più salutare e meno dispendioso. Le assicurazioni vanno selezionate con cura, molte sono le proposte che ci potrebbero ingannare. Lo stesso discorso vale per gli operatori telefonici ed i telefoni, limitiamo l'uso allo stretto necessario.

Risparmiamo in giardino e nell'orto


Raccogliamo l'acqua piovana e risparmieremo su quella dell'acquedotto. Piantiamo le erbette aromatiche, che ci fanno risparmiare sui condimenti e profumano i giardini (il basilico, al supermercato, costa più di 70 euro al Kg!). Innaffiamo solo dopo il tramonto del sole, è buona abitudine per la salute delle piantine, oltre al risparmio di acqua, che non corre il rischio di evaporare durante la notte. Se non ci è possibile farlo, investiamo su impianti di irrigazione programmabili, ne vale la pena. Non è il caso di ridurre la qualità della vita, ma di vivere razionalmente, se veramente è nostra intenzione risparmiare.

Con i figli vale la stessa regola, da piccoli riciclare i vestitini di parenti ed amici è un notevole risparmio economico; ai nostri figli non importa essere vestiti alla moda o indossare sempre capi super-puliti, importa giocare con i loro amici ed avere l’amore dei propri genitori. Nell'epoca scolastica non occorre avere sempre i libri nuovi, vanno bene anche quelli usati, che alla fine dell'anno scolastico possono essere rivenduti. Molti altri sono gli accorgimenti che si possono adottare, anche se il risparmio ci sembra poco, ne vale la pena.

Conclusioni


Un piccolo ripasso sulle regole per risparmiare non fa mai male; il risparmio è un allenamento continuo e le nostro buone pratiche col tempo rischiano di essere meno efficaci, per questo una rinfrescatina alle regole basilari per spendere pochi soldi è sempre gradita.

Ricordiamoci sempre che la regola principale per non spendere soldi è quella di chiedersi se una cosa ci serve veramente, senza mentire a noi stessi. Nella maggior parte dei casi scopriremo che si tratta solo di sfizi ai quali possiamo tranquillamente rinunciare e che non ci cambiano la vita, anzi, è il risparmio a cambiarcela, perché ci permette di avere maggior disponibilità economica e quindi più tranquillità. Evitare di spendere poi aiuta a focalizzarsi più sulle persone che sulle cose, che in buona sostanza è la ricetta magica per vivere una vita veramente felice.

smetteredilavorare.it

9 commenti:

  1. Qualche trucco non lo conoscevo. Grazie

    RispondiElimina
  2. Bello interessante, ogni tanto faccio il fai da te,vorrei un consiglio: non so se hai mai sentito parlare della "sfida delle 100 cose" di Dave Bruno, la sto praticand; è possibile abbinarla smetteredilavorare.it se devo vivere solamente con 100 cose?

    RispondiElimina
  3. Grazie per l'interessante articolo!
    Io aggiunerei anche: fare ordine regolarmente e cercare di vendere quello che non ci serve più al mercatino dell'usato o in internet: oltre ad ottimizzare lo spazio, potremmo anche recuperare qualche soldino.

    RispondiElimina
  4. Concordo appieno ... tutte cose che pratico da tempo (eccetto l'orto) ... sto cercando anche di barattare il mio sapone con materia prima ma mi scontro troppo spesso con una mentalità opposta, dove le cose fatte in casa sebbene migliori vengono scartate perché si presentano meno bene di quelle commerciali, non sono sempre identiche e non sono sempre disponibili. Incredibile come spesso la gente sia disposta a barattare la comodità a carissimo prezzo con ore e ore di lavoro. per quanto ci sforziamo e ci crediamo caro Francesco siamo ancora lontani dal vivere con 500 euro al mese!

    RispondiElimina
  5. Grazie dei preziosi consigli , ho acquistato l'ebook e devo dire che tutto mi torna utile, aggiungerei un piccolo investimento per risparmiare notevolmente con l'illuminazione al Led .Provare per credere! e la bolletta è dimezzata !

    RispondiElimina
  6. Ciao Francesco
    Ormai sono al 3° anno di pratica autoproduzione per quanto riguarda il settore Alimentare quest ' anno ci dedichiamo al settore prodotti pulizia casa / igiene personale
    Oggi piu' che mai raccolgo i frutti di tutta questa esperienza di vita.
    Come tanti e'arrivatala anche per me'la cassa integrazione e presto la mobilita a' 56 anni
    vedremo il futuro cosa mi riservera'mi piace pensare che sia un ' opportunita'
    per cambiaree fare il " salto"con qualche anno di anticipo
    Carlo

    RispondiElimina
  7. Ciao Francesco, tu che sei un esperto di fisica conosci il sistema Venturi Vortex Gas? E' apparso pure su una rivista e può essere realizzato facilmente.
    Dicono che consenti di risparmiare dal 10 al 30% in meno di carburante utilizzato.
    Cercalo su google. non ho indicato il link perchè so che non è permesso.
    fammi sapere se potrebbe essere efficace o se butterei solo soldi! grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Butteresti i soldi, è una bufala che ogni tanto ricompare in rete :D

      Elimina
  8. Molto spesso le persone si preoccupano di guadagnare, fare soldi, diventare ricchi... Sono costantemente alla ricerca di metodi per arricchirsi, tanto è vero che sono tra le chiavi di ricerca più gettonate su google. Tutto ciò non comprendendo che il guadagno più immediato e sicuro che si può ottenere è quello di RISPARMIARE, come giustamente affermi nel tuo articolo.

    RispondiElimina

Sono molto felice che tu abbia deciso di lasciare un commento, la tua opinione è molto interessante per me, tuttavia prima di commentare tieni presente le seguenti informazioni:

1. Prima di fare una domanda usa il form di ricerca in alto a destra e leggi la sezione Contatti, dove ci sono le risposte alle domande più frequenti.
2. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
3. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo (anche in modo sottile e indiretto) non verrà pubblicato.