Isole Azzorre: Vivere dove l'Industria non Esiste

arcipelago portoghese
tipico paesaggio delle isole Azzorre
Non sempre è necessario trasferirsi dall'altra parte del mondo per trovare un luogo incontaminato e pacifico; le isole Azzorre, sconosciute ai più, rappresentano una valida scelta per lasciare l'Italia e andare a vivere dove tutto costa meno, lontani anni luce dalla frenesia delle grandi città e delle soffocanti tasse che qui siamo costretti a sopportare.

Oggi scopriremo assieme le Azzorre, in un viaggio che consiglio di seguire attentamente, perché è in luoghi dove la società avanza lentamente che possiamo ritrovare la vita semplice che stiamo cercando.


Come sono queste Azzorre?


Tra i motivi per i quali le Isole Azzorre sono ancora un paradiso incontaminato, visitato soprattutto da turismo di nicchia, c'è l'assenza quasi totale di voli low cost, in particolare dall'Italia. Solo nel dicembre 2014 Ryanair ha inaugurato le tratte da Lisbona a Ponta Delgada (la capitale situata nell'isola di São Miguel), pertanto possiamo affermare che il turismo di massa non è ancora approdato su queste isole. Come si può osservare da questa mappa, che ho trovato sul sito di visitazzorre, non vi sono voli diretti dall'Italia, occorre infatti fare prima uno scalo in Spagna o in Portogallo e poi da lì prendere un altro low cost.

mappa tratte aeree


Per avere un'idea generale di questo arcipelago, ho pensato di realizzare una tabella che elencasse le Isole Azzorre per estensione

IsolaArea (km²)
São Miguel759
Pico446
Terceira403
São Jorge246
Faial173
Flores143
Santa Maria97
Graciosa62
Corvo17

Stiamo quindi parlando di uno degli ultimi paradisi di tranquillità e pace, facenti parte dell'Unione Europea e sufficientemente vicini al nostro Paese. Non si tratta di isole tropicali, ma di un arcipelago che gode di un clima unico nel suo genere, con estati non troppo calde e inverni durante i quali la temperatura difficilmente scende sotto i 12/13 gradi. Va detto che c'è molta umidità e anche parecchio vento, quindi mettiamoci da subito il cuore in pace: non é una destinazione per chi sogna la vita da spiaggia, anche perché le spiagge sono poche e solitamente di sabbia molto scura.

Una buona alternativa sono naturalmente le Canarie, che tuttavia si differenziano molto dalle Isola Azzorre, soprattutto per il clima, che in questo caso è abbastanza piovoso e decisamente più fresco nei mesi invernali, tanto che sono in larga parte ricoperte di vegetazione. Per farsi un'idea di ciò di cui parlo, può essere utile dare un'occhiata a questo video dell'isola più grande: São Miguel.




Al seguente link sono presenti molte informazioni dettagliate su come Visitare le Azzorre cosa vedere e come sono dislocate.

Come alternativa: Come Trasferirsi in Costa Rica



Come ottenere la residenza


Non è semplice trovare informazioni su come trasferirsi e vivere in questo Paese, ma dopo alcune ricerche ho scoperto che esiste il sito denominato Invest in Azzore realizzato in collaborazione con il Governo, che dettaglia quali sono i passaggi da effettuare per trasferirsi stabilmente.

Se siamo cittadini europei e desideriamo fermarci alle isole Azzorre per più di tre mesi, quello che dobbiamo fare è richiedere un "Certificado de Registo" presso il municipio (Câmara Municipal) della città in cui intendiamo risiedere. Per ottenerlo occorre un passaporto o carta d'identità valida e la dichiarazione (eseguita sotto giuramento) che abbiamo un lavoro alle Azzorre o che siamo lavoratori autonomi. Questo permesso ha validità 1 anno, poi può essere rinnovato per due volte, e ogni rinnovo ha una validità di 2 anni. Arrivati a 5 anni di residenza possiamo richiedere la trasformazione del nostro visto in permanente (Certificado de Residência Permanente), che da diritto alla residenza a tempo indeterminato in Portogallo, per noi e per tutta la nostra famiglia. Questo documento deve essere richiesto presso il Serviço de Estrangeiros e Fronteiras (SEF)ed in particolare presso alla sede dell'ufficio regionale del luogo dove vogliamo andare a vivere.

Naturalmente, come accade un po' in tutto il mondo, per chi ha molti soldi esiste una via preferenziale per vivere alle isole Azzorre, che si risolve in una delle seguenti attività:

  1. Trasferire un capitale minimo di 1 milione di euro alle Azzorre in modo legale e documentato.
  2. Fondare un'attività che crei almeno 10 posti di lavoro.
  3. Acquistare casa alle Azzorre, spendendo un minimo di 500.000 euro.

Qualunque sia l'attività "da ricconi" che scegliamo di intraprendere, dobbiamo mantenerla per almeno 5 anni, pena la revoca del nostro permesso di residenza permanente, tanto che anche in questo caso è richiesta la dichiarazione scritta, eseguita sotto giuramento, dove dichiariamo nero su bianco di impegnarci a mantenere tale "promessa".

Potrebbe interessarti: Scegliere la Nuova Zelanda o No?



Costo della vita e servizi


In generale si può dire che conducendo una vita senza troppi sprechi servono circa 500 euro al mese per le spese di una famiglia media di quattro componenti, visto che le tasse sono molto basse e, per via del clima mite, non è necessario il riscaldamento (molti hanno piccole stufe a pallet per i giorni più freschi). A questo va aggiunto l'eventuale affitto di un appartamento, che mediamente possiamo considerare attorno ai 400 euro al mese. Per chi è residente la sanità è gratuita, ma non di elevato livello. Anche se il Governo delle Azzorre tende a sottolineare l'efficienza dei propri ospedali, da esperienze dirette è evidente che i servizi non sono allineati agli standard europei.

Se s'intende aprire un'attività propria alle Azzorre, per i primi 10 anni esiste una tassazione agevolata per coloro che risiedono alle Azzorre per almeno 183 giorni (anche non consecutivi) l'anno. Si paga un fisso del 16% (IRS) più un 3,5% sul reddito, ma l'attività che vogliamo svolgere deve rientrare in una delle seguenti categorie:

  • Architetto
  • Ingegnere
  • Attore
  • Musicista
  • Dottore (compreso il dentista)
  • Insegnante di diversa natura
  • Tecnico specializzato
  • Manager (considerato di livello senior)
  • Investitore professionista
  • Amministratori e manager generici (solo se facenti parte di aziende che rientrano nel regime fiscale chiamato "Código Fiscal do Investimento")

Alcuni link utili:




Acquistare casa alle Isole Azzorre


Per l'acquisto di una casa alle Azzorre non ci sono vincoli particolari e l'iter è lo stesso attualmente valido per tutto il Portogallo: si stipula un contratto preliminare definito "Promesso de compra e venda" con un deposito equivalente al 10% del prezzo di vendita. A questo punto ci si reca da un notaio per concludere la compravendita, muniti di tutti i documenti necessari, che controlla la reale appartenenza dell'immobile, le eventuali pendenze insolute e rende effettivo l'acquisto.

Bisogna fare molta attenzione perché solitamente non vengono eseguite indagini strutturali, cioè relative allo stato di conservazione dell'immobile, quindi questo va esaminato con grande cura prima della compravendita. Oltre alle spese notarili si deve pagare una tassa di proprietà di circa l'8% del valore dell'immobile, tassa che però non può superare i 620.000 euro (circa).

arcipelago


I prezzi delle case alle Isole Azzorre sono recentemente cresciuti, questo perché c'è una sempre maggiore domanda da parte di inglesi e tedeschi. Attualmente si più dire che con cifre leggermente superiori ai 100.000 euro si può acquistare un appartamento con una sola stanza, con 150.000 si accede ad appartamenti con due o tre stanze, mentre per acquistare una casa singola si parte da circa 200.000 euro. Nella capitale o all'interno delle città più grandi i prezzi sono ancora più elevati. Particolarmente interessante la possibilità di acquistare abitazioni completamente da ristrutturare o veri e propri ruderi per prezzi che partono dai 30.000 euro.

Conclusioni


Le Isole Azzorre sono una destinazione a molti sconosciuta e che generalmente non viene tenuta in considerazione come meta per espatriare; in realtà queste isole rappresentano una buona alternativa per fuggire da tutto e condurre un'esistenza sobria. Considerando che il terreno è molto fertile e il clima piuttosto favorevole alle coltivazioni, direi che ci sono le giuste condizioni per acquistare una piccola abitazione e auto-produrre ciò di cui abbiamo bisogno.

Sicuramente siamo un po' lontani dall'idea di paradiso tropicale su cui fantastichiamo quando pensiamo di andare a vivere all'estero per ricominciare, perché non ci sono spiagge bianche e piove abbastanza spesso, inoltre gli immobili non sono proprio economici e anche la benzina "costicchia", ma di sicuro non mancano le condizioni per scalare marcia e dedicarsi ai veri valori della vita.

26 commenti:

  1. Bellissime le azzorre! Nel 2000 ero quasi riuscito ad aprire una gelateria per asporto a Terceira, ad Hangra (patrimonio Unesco) ma all'ultimo momento ho scoperto che i locali non erano adatti all'attività secondo le loro regole (stranamente più restrittive delle nostre) e quindi ho lasciato perdere. Faial è una delle più piccole ma ha un piccolo porto per veri lupi di mare ed un interno meraviglioso con ortensie alte 5 metri. Sao Miguel è la più grande e popolosa ma anche la meno affascinante. Nota per l'italiano medio: non sono isole molto balneabili (tranne la costa sabbiosa di Sao Miguel) e poco adatte a chi ha della vacanza al mare un riferiemento nella costa Romagnola :-). Sono isole piantate in mezzo all'oceano con una natura selvaggia e bellissima, un mare agitato e un clima mite ma spesso piovoso.

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Ti seguo ormai da qualche mese e mi piace molto quello che scrivi!
    Il mio commento non centra con l'articolo ma con gli annunci animati che sono sulla sinistra della pagina..
    non so se è solo un mio problema ma sono fastidiosissimi, io proprio non ce la faccio a leggere con ste cose che si muovono in continuazione...(e fanno anche un po' senso) :-)
    MI devo copiare l'articolo su word ogni volta :-D spero tanto che tu ne metta di migliori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ti capisco, anche lì non ho controllo su quello che appare purtroppo, però se risultano troppo fastidiosi li tolgo e buon notte a tutti :)

      Elimina
  3. Ciao! Ma e possibile che io e mio marito trovassimo lavor per trasferirci li? Grazie!

    RispondiElimina
  4. ma è così bella l'Italia,con il nostro paesaggio,architettura,monumenti,ect.ect..non capisco che vantaggio in termini pratici,logistici,sanitari e quant'altro ci sarebbero ad andare a trasferirsi in una isola in mezzo all'oceano atlantico??! con tutto il rispetto non riesco proprio a capirlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non c'è niente da capire, ne' vantaggi da trovare. Quando sono andato io (quello del commento della gelateria sopra) per vacanza sono semplicemente rimasto colpito dal paesaggio diverso da tutto quello che avevo visto fino ad allora. I pascoli con le mucche come in Austria e subito sotto l'oceano con le coste rocciose, le ortensie alte come alberi i vulcani, le cascate, sono immagini che restano impresse. Aggiungi lo stile di vita molto tranquillo, le pesone cordiali, il fatto che tu sia veramente in mezzo all'oceano, non a qualche chilometro come Malta o Lampedusa da' la sensazione di potere "staccare" da quanto fatto fino a quel momento. E quindi ho pensato che sarebbe stato bello vivere in un posto così per un po'. Tutto qua. Se poi uno è legato alla vita che fa in Italia e apprezza tutto che ciò comporta buon per lui. Non si tratta di nominare il posto più bello dove vivere perchè è ovvio che stare là comporta delle rinunce soprtatutto in termini di facilità di spostamenti (per andare da un'isola all'altra in nella maggior parte dei casi prendi l'aereo, mica la barchetta... Oltretutto i voli da Lisbona non sono fra i più economici in rapporto alla distanza. Concludendo, per chi volesse andare, considerate che è Europa e quindi è anche casa nostra. Parlo così perchè mi sono appena trasferito in Slovenia, dove in 1 mese ho trovato casa, aperto una partita iva e iniziato a pagare le tasse che sono meno della metà rispetto all'italia... :-)

      Elimina
    2. non volevo rispondere,ma quando mi hai toccato Lampedusa mi sono quasi incavolato! anzi tutto Lampedusa è molto meglio per il clima perchè si trova a 35 gradi di latitudine,sta nel mediteraneo con tutti i vantaggi logistici e non,sei ancora in Italia(cosa non da poco),clima mite d'inverno e piacevole,sensazione di stare sempre in vacanza,mentre le azzorre per quello che ho visto su internet,foto,non mi da una sensazione positiva,e di famigliare,oltre ad essere a latitudini superiori rispetto a lampedusa,no non mi piace per niente l'isole azzorre! cento volte meglio restare nel mare nostrum nelle varie isole come;Capri,eolie,pantalleria,e tante altre! quindi non capisco perchè una persona dovrebbe andarsene a vivere in mezzo l'oceano atlantico?! no,non lo capisco!!!

      Elimina
    3. Forse non hai letto bene il mio commento, ho solo detto che a differenza di isole più vicine all'Italia là sei veramente in mezzo all'oceano e a volte la distanza fisica è anche una distanza mentale che a qualcuno interessa, forse non a te. Non volevo fare la classifica delle isole più accoglienti.
      Per concludere in maniera scherzosa, non mi sembra un grande affare cercarsi una piccola isola dove andare a vivere e portarsi comunque dietro questa italia... Hey, era una battuta :-)

      Elimina
    4. facile parlare.....prova qui in italia a vivere dignitosamente con una pensione di 800 euro......per favore, tante persone lo fanno haime' a malincuore, ma sono costrette dal sistema italiano.....corruzione, menefreghismo, delinguenza e soprattutto, una classe dirigenziale sempre pronta a fregarti.......

      Elimina
  5. se volessi rimanere piu' di tre mesi e non ho ancora trovato lavora, comne faccio?

    RispondiElimina
  6. Io fortunatamente posso lavorare "online" mi basta un pc e una connessione internet ma anche se potrei spostarmi quando voglio il problema persistente è avere una buona connessione internet.

    Quindi chiedo, qualcuno mi può dire se c'è almeno una connessione ad internet ? :-D grazie e complimenti per l'articolo molto interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando sono andato io, nel 2000 erano già molto più avanti di noi con l'utilizzo e la diffusione di internet.

      Elimina
    2. Ciao,
      almeno 10 anni più avanti dell'italia! Il 4g qui c'è da anni e per chi non ha un abbonamento internet è facilissimo trovare hotspot gratuiti dove collegarsi (tutti i bar e le attività commerciali lo offrono).
      In città ci sono anche le fibre ottiche....

      Elimina
  7. Ciao,
    sono appena tornata dalle Azzorre e vorrei aprire un'attività lì.. qualcuno è interessato? Dove posso trovare leggi e vincoli per l'apertura di un'attività da non residente? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      siamo marito e moglie. Stiamo valutando anche noi di aprire un'attività nelle Azzorre. Siamo proprio nella fase iniziale di valutazione e potrebbe essere utile scambiare idee e informazioni.
      Come possiamo fare?
      Grazie
      Daniela e Vincenzo

      Elimina
    2. Ciao,
      mi piacerebbe molto lavorare e vivere per un pò alle azzorre e dato che a fine novembre-dicembre finirò il mio stage nell'ambito commerciale estero,stavo pensando che questo articolo fa proprio al caso mio.Sono disposta sia ad aiutarvi con in cambio solo vitto e alloggio sia a lavorare come dipendente. Ho lavorato per qualche tempo come wwoofer nelle fattorie biologiche e biodinamiche e ho una buona conoscenza di spagnolo,inglese, francese e sto imparando il tedesco.
      Un caro saluto e un in bocca al lupo a tutti
      Martina

      Elimina
    3. Ciao sto cercando persone serie che come me an voglia di trasferirsi in portogallo,eventualmente valutare insieme degli investimenti.
      Antonio contatto tel 3332721567 grazie,cerco e offro massima serieta.

      Elimina
    4. Ciao Stefania io sarei interessato....fammi sapere di cosa si tratta..

      Elimina
  8. Ciao Stefania, anche io sono innamorato delle Azzorre e ho la tua stessa idea. E' da tempo che voglio trasferirmi sull'isola di Pico e ho già in mente un progetto. Ho amici italiani che lì hanno una società di Whale watching e al momento opportuno chiederò loro tutte le info; fortunatamente sono lavoratore autonomo nel campo dell'editoria e nella fase transitoria potrò lavorare dal mio PC. Per aprire un'attività da non residente devi sicuramente presentare un business plan all'amministrazione locale, che poi approverà o meno il tuo progetto.

    RispondiElimina
  9. Ciao buongiorno a tutti,
    vorrei solo ricollegarmi un po' ai vari commenti che ho letto riguardo le azzorre.
    Le azzorre sono comunità europea, puoi muoverti liberamente e fermarti tutto il tempo che vuoi. Nessuno ti manda via dopo 3 o 30 mesi.
    Comprare una casa è ben più semplice, veloce e economico di quanto si possa immaginare...e avere la residenza serve eventualmente a pagare le tasse di registro come prima casa e non come seconda casa (praticamente come in italia) e avere gli sgravi sull'IMI (è la IMU portoghese). ...tenete conto però che anche le tasse come seconda casa non sono una tragedia.
    Anche per lavorare aprendo una attività è semplice (ovviamente si diventa residenti), molto più di quanto possa sembrare. Adesso non voglio fare esempi però perchè dipende da che attività una persona intraprende, ma mi limito a dire che qui tutti i servizi e gli uffici funzionano MOLTO MEGLIO degli uffici italiani. ...e vi interfacciate più o meno solo con 3 uffici: Finanze, Conservatoria, Camara.
    Per le tasse (IRS) devo verificare se c'è questa agevolazione al 16% anche per i cittadini UE, probabilmente è come ha scritto francesco ma purtroppo non sono molto aggiornato. In settimana devo già andare alle Finanze e chiederò delucidazioni....vi dirò!
    Per quel che riguarda internet come ho già scritto in un commento sopra, qui sono avanti 10anni almeno. Trovi hotspot dappertutto, rete 4G e in città e parzialmente in periferia le fibre ottiche.
    Per quel che riguarda il costo della vita, mi associo a francesco, è più basso che in italia e con 500euro una coppia vive tranquillamente, mangia e paga le bollette. ...e ogni tanto esce a cena (con 30euro due persone mangiano decorosamente). Ovvio però senza esagerare... La benzina costa 1,36 e il gasolio 1,12euro/L. . Costo trapasso o voltura di una macchina: immediato e costo fisso di 64euro !!!! , assicurazione della macchina : utilitaria 100euro all'anno, grossa berlina 200, moto 50euro.
    Per il momento un saluto a tutti...
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che scrivi intuisco che tu le Azzorre le conosci piuttosto bene, io e la mia famiglia stiamo valutando il trasferimento li, ci sono tuttavia molte domande che devono trovare risposta, se tu fossi disponibile te ne saremmo molto grati, ciao.

      Elimina
    2. ciao, siamo una coppia con una pensione di 1000 euro al mese, 63 e 62 anni, vogliamo trasferirci e vivere dignitosamente, cosa ci consigli?, amanti natura e terra, amiamo sporcarci di terra, odorare di terra e amiamo il mare. no cellulari, televisione e altre diavolerie del genere. che indicazioni ci puoi dare. grazie e speriamo a risentirci. locandaskansen@gmail.com

      Elimina
  10. Ciao, noi siamo la Famiglia Molteni e dal nord Italia, ci siamo spostati a vivere su Sao Miguel alla fine di aprile 2015.
    Ci troviamo benissimo! Abbiamo imparato molte cose e sappiamo di averne molte altre da imparare. Non è tutto rose e fiori ma ne vale assolutamente la pena!
    Abbiamo appena aperto un blog per condividere le nostre esperienze e aiutare chi ha deciso di cambiare la propria vita, oppure per dare qualche suggerimento a chi sceglie le Azzorre come meta di vacanze.
    A disposizione per eventuali chiarimenti, auguriamo buona vita a tutti!

    ...rifaremo i conti a tavolino ma 500 euro al mese ci sembrano un po' scarse per mantenere la famiglia (anche se non siamo degli spendaccioni)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao giorgio , ci conosciamo sono Andrea.
      Ovviamente i 500 euro al mese sono riferiti a una coppia affitto escluso....come ho scritto mangia e paga le bollette. Non dimentichiamo che qui il salario base di legge è 517euro (euro più , euro meno).
      Ciao a presto
      Andrea

      Elimina
  11. CIAO A TUTTI SAPETE DIRMI SE C'è ALCUNA POSSIBILITà DI LAVORO COME CUOCO-PIZZAIOLO LAVORANDO COME DIPENDENTE ALLE ISOLE AZZORRE?NON CHIEDO TROPPO, GIUSTO L' INDISPENSABILE PER TIRARE AVANTI.. GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE CIAO

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti, sono un piccolo imprenditore nel campo della ristorazione da 26 anni. Stanco dell'Italia perchè continuamente massacrati da tasse e balzelli, ho deciso di cessare l'attività. Sto cercando un'alternativa in Europa e, dopo aver valutato le Canarie in particolar modo Fuerteventura, dove ho un po di amici che si sono traferiti e hanno aperto delle attività dopo aver cessato le loro attività professionali, consigliato da un mio cliente mi ha detto di valutare le Azzorre in particolar modo Horta. Premetto che non ci sono mai stato ma ho guardato diverse foto e documentato sul clima e sulle frequentazioni turistiche. Non mi spiacerebbe aprire un'attività nel mio settore, somminisitrazione di bere di alto livello, per alcuni motivi dal fatto che ci sono pochi locali italiani e la maggior parte del turismo è inglese e tedesco. La mia domanda è per chi già risiede in loco siete a conoscenza delle normative locali e regolamentazioni per aprire un locale dedito alla somministrazione di alimenti e bevande?

    RispondiElimina

Sono molto felice che tu abbia deciso di lasciare un commento, la tua opinione è molto interessante per me, tuttavia prima di commentare tieni presente le seguenti informazioni:

1. Prima di fare una domanda usa il form di ricerca in alto a destra e leggi la sezione Contatti, dove ci sono le risposte alle domande più frequenti.
2. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
3. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo (anche in modo sottile e indiretto) non verrà pubblicato.