Come Vivere in Svezia e Trovare Casa

Come Vivere in Svezia e Trovare Casa
cosa serve per trasferirsi in svezia
Gli Italiani, si sa, sono esterofili per natura, credono che all'estero funzioni sempre tutto meglio che in Italia ed espatriare sembra essere la soluzione ad ogni male del Paese. Vivere in Svezia è una delle alternative che sento nominare più spesso, probabilmente perché si dice che là funzioni tutto bene, che le tasse siano basse, gli stipendi adeguati e le ragazze belle e disponibili. Sarà vero?

In questo articolo scopriremo cosa server per trasferirsi in Svezia ed acquistare una casa, cioè il percorso da seguire, le opportunità reali e tutti i riferimenti e le informazioni necessarie a chi sceglie questa difficile strada.


Primo approccio alla Svezia


Chi segue questo blog sa bene che per entrare in un Paese dell'Unione Europea non servono  visti, almeno per i primi tre mesi di permanenza, pertanto il primo ingresso nel Paese lo possiamo ottenere in modo piuttosto semplice, basta avere la carta d'identità e non è nemmeno necessario registrarsi presso l'Ufficio Immigrazione (Migrationsverket). Se invece intendiamo vivere in Svezia in modo più o meno definitivo, allora occorre attrezzarsi di visto, anche perché la residenza viene concessa solo se si rispetta una delle seguenti condizioni:

  1. Trovare lavoro in Svezia, argomento che ho già trattato in modo approfondito in un paragrafo di questo articolo: Dove Lavorare all'Estero. Sul sito dell'ufficio per l'immigrazione è presente un'apposita pagina che spiega il Percorso per Lavorare in Svezia.
  2. Come spiegato nella Direttiva 2004/38/CE del Parlamento Europeo che ha abrogato la vecchia norma 90/365/EEC 28.06.90, ora, per vivere in Svezia senza lavorare occorre disporre di risorse economiche sufficienti e di un'assicurazione sanitaria. Gli Stati dell'Unione non possono fissare l'ammontare di tale cifra, ogni interessato è un caso a parte che viene valutato singolarmente. In generale comunque una cifra di circa 7000 Corone Svedesi (più o meno 800 euro al mese) è considerata sufficiente. Questa rendita può anche provenire da una pensione, un vitalizio di invalidità, un'assicurazione sulla vita o una somma corrisposta per malattie professionali.

A questo punto è il caso di capire come si richiede un visto di residenza permanente per vivere in Svezia, ripeto, questo visto serve solo se decidiamo di restare in Svezia per più di tre mesi.

Come richiedere un Visto


La prima informazione importante da conoscere è che tutti i visti hanno una scadenza, quindi è necessario rinnovarli dopo un certo lasso di tempo dall'ottenimento. Tutte le informazioni necessarie si possono trovare sul sito dell'Ufficio dell'Immigrazione che è visualizzabile anche in lingua inglese.

A partire dal 23 aprile 2014 è intercorso l'obbligo di registrarsi presso l'Agenzia delle Entrate Svedese (Swedish Tax Agency) questo perché (come abbiamo visto) in Svezia ci possiamo restare solo se abbiamo degli introiti, e quindi dobbiamo registrarci come contribuenti. Poi va compilato il modulo no. 136011: Application for Residence Permit (Scaricalo Qui) e consegnato a mano ad uno degli uffici dell'immigrazione. La lista degli indirizzi di questi uffici si trova a Questa Pagina conviene individuare fin da ora quello più vicino al luogo in cui intendiamo vivere.

La richiesta di permesso di soggiorno in Svezia ha un costo che attualmente si attesta sulle 1000 Corone Svedesi, quindi circa 110 euro.

Ci sono altri documenti che devono essere allegati alla domanda per ottenere il visto e vivere in Svezia, che dipendono dalla nostra posizione. Qui di seguito elenco ciò di cui necessitiamo.


Se siamo lavoratori dipendenti





Se siamo imprenditori


  • Il certificato di registrazione presso il Swedish Companies Registration Office.
  • Il VAT più recente (per capire cos'è il VAT leggere QUI).
  • Documenti che diano evidenza che il business esiste effettivamente, come ad esempio ordini per materiale, contatti con clienti, contratto d'affitto della struttura dove si lavora.


Se siamo pensionati o abbiamo una rendita alternativa


  • Documenti che possono comprovare il fatto che siamo economicamente autosufficienti, come un estratto conto bancario.
  • Un certificato che attesti che abbiamo diritto alla copertura sanitaria.

Una volta consegnate tutte le carte trascorrerà un po' di tempo prima di ricevere una risposta, ma l'agenzia per l'immigrazione ci tiene a sottolineare che i tempi saranno ragionevoli se avremmo avuto cura di consegnare tutto il materiale necessario, compilato in modo chiaro.

visto per vivere in SveziaContestualmente alla consegna dei documenti ci verrà scattata una foto e prese le impronte digitali, che poi serviranno per “confezionare” la Residence Permit Card una tessera del tutto simile a quelle nell'immagine qui a fianco, che costituisce documento unico e prova inconfutabile del nostro diritto a vivere in Svezia.




La card ha una validità massima di 5 anni, ma può essere inferiore se il materiale che abbiamo fornito non ha completamente convinto la commissione esaminatrice. 30 giorni prima dello scadere, il permesso per vivere in Svezia va esteso; questa operazione si effettua compilando nuovamente il documento no. 136011 e allegando:


  • Fotocopia del passaporto.
  • Una copia di tutte le ricevute inerenti il precedente permesso.
  • Documenti che attestino che le condizioni per le quali abbiamo ricevuto il permesso sussistono ancora.

Anche in questo caso tutta la documentazione va consegnata all'ufficio immigrazione più vicino. Dopo aver vissuto per molti anni in Svezia è possibile chiedere la cittadinanza; la procedura è ben spiegata (in inglese) in Questa Pagina del sito del Migrationsverket.

Potrebbe interessarti: Vivere e Acquistare Casa in Australia


Alcuni link utili


Governo svedese, Regeringen
Skatteverket (ente che rilascia il personnummer)
COM.IT.ES - Comitato degli Italiani residenti all'Estero



Comprare casa in Svezia


Il costo della vita in Svezia è piuttosto elevato e con esso anche il prezzo degli immobili, anche se negli ultimi due anni, con la recente crisi economica, il valore degli immobili ha subito una contrazione, soprattutto per quanto riguarda gli appartamenti. Per avere un'idea dei prezzi si può dire che un appartamento in centro a Stoccolma costa circa 6000 euro al metro quadro.

Quando s'intende comprare casa in Svezia bisogna tenere presente che non si acquista l'immobile vero e proprio, ma solamente il “diritto di viverci” (detto Bostadrätt) che è ereditario e trasferibile ad altre persone. Questa sostanziale differenza con l'Italia fa si che esistano dei vincoli nei confronti della società (solitamente una sorta di cooperativa) che gestisce gli stabili, come ad esempio il fatto che non possiamo modificare la struttura a nostro piacimento o ristrutturarla senza il loro consenso.

Le spese condominiali sono chiamate Avgift, vanno versate mensilmente e sono uguali per tutti. Sono tipicamente fisse, cioè non dipendono dalle spese straordinarie, ma possono fare la differenza sulla scelta della casa, perché alle volte accade che appartamenti economici abbiano spese molto elevate che dipendono dall'età dello stabile e dalla sua posizione. Quando scegliamo casa per vivere in Svezia dobbiamo quindi stare molto attenti a questo fattore.

La vendita e l'acquisto di un immobile avviene sempre tramite agenzia e attraverso un particolare sistema d'asta che ne determina il prezzo. L'agenzia mette in vendita un appartamento ad un prezzo piuttosto basso poi, per un certo lasso di tempo accetta offerte dirette, via email e via sms. Si va avanti fino a quanto il crescere del prezzo non “screma” tutti gli interessati e rimane solo un compratore, che a questo punto si aggiudica l'immobile. Le offerte non sono vincolanti, sia il venditore che il compratore possono comunque ritirarsi in qualunque momento. Alla stesura del contratto si stabilisce entro quando l'acquirente dovrà versare l'ammontare, questo per dare al compratore la possibilità di reperire i fondi necessari, anche se una percentuale va versata subito (l'ammontare dipende da agenzia a agenzia).

Non esistono i notai, per cui le spese di trasferimento di proprietà di un immobile sono abbastanza contenute, anche se l'agenzia ha diritto alla sua percentuale, che tipicamente è abbastanza contenuta. Nel seguente specchietto riassumo tutte le tasse e i costi che bisogna affrontare quando si vuole comprare casa in Svezia.

comprare appartamento


Mondinion.com (un sito per farsi un'idea dei prezzi delle case in Svezia)

Conclusioni


La Svezia può essere un interessante meta dove trasferirsi, ma occorre ricordare che il costo della vita è piuttosto elevato, pertanto l'ideale è muoversi solo qualora si hanno i contatti per iniziare un'attività lavorativa che copra le spese necessarie per vivere. Il Paese è piuttosto solido, la sanità di elevato livello e ben funzionante e gli immobili sono costruiti secondo rigide regole.

Oggi spero di aver dato tutte le informazioni necessarie a chi intendesse iniziare una nuova avventura, cambiare vita e trasferirsi in Svezia, eventualmente chiedo a chi avesse esperienza diretta di integrare questo articolo (attraverso i commenti) con correzioni e informazioni aggiuntive, che possono essere utili a chi vorrebbe vivere in Svezia.

smetteredilavorare.it

6 commenti:

  1. Ciao
    Visto che il titolo dice trovare casa in Svezia, alcune precisazioni, visto che ci vivo da anni:
    Lavoro scarseggia, a parte la richiesta di alcune specifiche attività.
    L'ufficio del lavoro, Arbetsförmedligen, aiuta i rifugiati ma non dà nessuna mano agli europei, basta vedere la situazione dei rumeni ad ogni angolo della città ad elemosinare.
    Le case si possono vendere anche senza agenzia, blocket.se per esempio. Non si paga assolutamente nulla per comprare, nessuna tassa ma l'iscrizione alla cooperativa, styrelsen, che di solito è gratuita o al massimo l'equivalente di 10 euro. Nessun bollo o tassa. Il costo per la vendita eventuale tramite agenzia, viene concordato all'inizio e non va a percentuale. Dai 500 ai 1500 euro massimo. Infatti l'agenzia non si sbatte più di tanto: Visita della casa solo 2 pomeriggi, massimo tre quarti d'ora ognuno, e poi segue l'asta.
    Il månadavgift, il canone mensile, varia in base ai metri dell'appartamento nello stesso stabile.
    Il prezzo delle case varia tantissimo e vista la carenza cronica, i prezzi sono sempre in salita, mai avuto flessioni o stagnazione negli ultimi 10 anni.
    Un monolocale di 9 ( nove ) metri quadrati è stato venduto a a 1.200.000 kronor, equivalente a circa 130mila euro.
    Su hemnet.se la pubblicazione di tutte le case in vendita tramite agenzia con prezzo base asta e canone mensile.

    La Svezia è bellissima.

    Ciao
    Santo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per queste info! Assolutamente preziose!

      Elimina
    2. Vorrei aggiungere che il personnummer non lo rilasciano più tanto facilmente adesso.
      La realtà è che la Svezia è anch'essa piena di problemi che vengono però taciuti.
      È in atto una privatizzazione selvaggia anche dei servizi che sta coinvolgendo la sanità. Gli uffici postali sono stati soppressi una decina di anni fa e i trasporti pubblici son tutti in mano ai privati.
      Le tasse sono alte ma i servizi vengono tagliati. Rimangono solo quelli per i rifugiati.
      Gli europei non vengono assolutamente aiutati anzi, ricevono spesso mobbing sul lavoro.
      Prima di scrivere, informati bene per favore altrimenti qua tutti ancora credono alla Svezia total Welfare degli anni '70 che ormai è un mito del passato.
      Ciao :-)
      Ale

      Elimina
    3. P.S. Con 800 € al mese non vai da nessuna parte, ce ne vogliono almeno 1500.

      Elimina
    4. Le case non costano tanto dappertutto in Svezia ville immerse nel nulla costano come il mio monolocale di 40 metri in centro a Trieste.
      Francesco ti faccio anche i complimenti per il sito, da un anno circa tengo il mio, disegno, faccio foto e sto ora programmando il mio licenziamento per vivere di queste passioni. Mi sono detta "aprire un blog su come vivere senza lavorare e' un'idea geniale e fara' fortuna!" Ovviamente esiste gia .... :)

      Elimina
  2. Ehm, se vuoi smettere di lavorare non ti conviene andare in Svezia. I tempi del Welfare sono finiti da un pezzo! Io ci vivo da anni, fidati.
    Ale

    RispondiElimina

Sono molto felice che tu abbia deciso di lasciare un commento, la tua opinione è molto interessante per me, tuttavia prima di commentare tieni presente le seguenti informazioni:

1. Prima di fare una domanda usa il form di ricerca in alto a destra e leggi la sezione Contatti, dove ci sono le risposte alle domande più frequenti.
2. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
3. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo (anche in modo sottile e indiretto) non verrà pubblicato.