Come Comprare Casa e Vivere in Australia

Come Comprare Casa e Vivere in Australia
Trasferirsi in Australia
Ho deciso, un po' alla volta, di scrivere una guida per ogni luogo del mondo dove è più interessante trasferirsi, iniziando con il dare tutte le informazioni necessaria per vivere in Australia. In passato ho già parlato di questo Paese, mettendo nero su bianco quello che occorre fare per Lavorare in Australia  e dando alcune informazioni, quando recensivo Luoghi Interessanti Dove Trasferirsi.

In questa guida scopriremo passo-passo tutto quello che serve per andarsene dall'Italia e stabilirsi definitivamente in Australia, perché sono in molti a sognare di scappare lontani, ed è giusto che si sappia come stanno realmente le cose.


Perché comprare ora in Australia?


Questa guida non capita a caso, ho pensato di scriverla perché su molti media si sente parlare della “convenienza” di acquistare casa per trasferirsi in Australia. Nell'arco di tutto il 2013 i prezzi degli immobili sono, infatti, scesi drasticamente, toccando i minimi registrati (almeno) negli ultimi 15 anni. Questi dati provengono direttamente dalla RP Data-Rismark, la massima autorità per l'Australia e la Nuova Zelanda, in tema di statistiche sull'andamento dei prezzi degli immobili, e previsioni.

La crisi mondiale si fa sentire anche in Australia, per questo motivo i cittadini non se la sentono di impegnarsi per l'acquisto di un'abitazione, preferendo l'affitto a mutui decennali. Questa tendenza fa scendere i prezzi delle case che, secondo le previsioni, toccheranno il fondo nel 2014 per poi incominciare a salire nuovamente durante il 2015.

Chi intendesse andare a vivere in Australia ha quindi, nei prossimi due anni, l'opportunità di acquistare casa a prezzi relativamente bassi, e sottolineo relativamente, perché il costo della vita in Australia è piuttosto elevato e con esso i prezzi degli immobili. Resta il fatto che questo è probabilmente il momento più opportuno per trasferirsi.

Cosa occorre fare concretamente


La prima informazione importante da conoscere è che, in Australia, per acquistare un immobile a scopo di residenza, senza alcuna restrizione o vincolo, è necessario o essere cittadini o aver ottenuto la residenza permanente. Le persone che non soddisfano questi requisiti, allo scadere del visto temporaneo, sono costretti a vendere l'immobile e tornare in patria.

Il Governo attua questa politica al fine di permettere l'immigrazione solo a quegli stranieri che intendono lavorare, strategia che, invece, in molti altri luoghi del mondo, come ad esempio le Isole Canarie è pensata in modo differente e più elastico.

Quello che quindi ci interessa prima di tutto, è capire come si può ottenere un visto di residenza permanente in questo Paese e, alla luce delle vigenti regole, ci sono sostanzialmente due possibilità.

  • Trovare lavoro in Australia
  • Soddisfare alcune condizioni economiche particolari  

Per quanto riguarda la possibilità di lavorare in Australia, ho già discusso approfonditamente l'argomento nell'articolo Come Trovare Lavoro all'Estero grazie al quale possiamo reperire tutte le informazioni di cui necessitiamo, per comprendere al meglio le leggi e la burocrazia che fa da contorno a questa opportunità.

Nel caso in cui, invece, non avessimo intenzione di cercare un lavoro, ma (ad esempio) possediamo già un attività indipendente dal luogo in cui ci troviamo, e siamo intenzionati a trasferirci e vivere in Australia, allora ci sono alcuni requisiti da rispettare. Nel tempo questi requisiti hanno subito numerosi cambiamenti, tanto che in rete si trovano molte informazioni fuorvianti; per essere sempre certi dei dati a nostra disposizione è il caso di fare riferimento all'apposita pagina del sito dell'immigrazione Australiana alla voce Investor Retirement visa (subclass 405) della sottosezione VISA, da cui è possibile scaricare Questo Documento che spiega nel dettaglio i requisiti minimi per trasferirsi in Australia senza lavorare.

  1. Avere un entrata minima netta di 50.000 dollari australiani (se si intende vivere in una zona a bassa crescita economica) e di 65.000 dollari australiani, se la zona è considerata ad alta crescita. Si tratta, rispettivamente, di circa 32.000 e 42.000 euro netti l'anno.
  2. Effettuare un investimento in Australia di 500.000 o 750.000 dollari australiani, a seconda della zona in cui s'intende vivere (anche qui a bassa o alta prospettiva di crescita). Convertiti in euro sono dai 320.000 al mezzo milione di euro.
  3. Oltre a questa montagna di euro che vanno investiti sul territorio, serve dimostrare di avere e quindi trasferire in Australia altri 500.000 o 750.000 dollari (sempre sullo stesso concetto di prima). Non solo, è necessario dimostrare di aver recuperato legalmente questo denaro e di possederlo da almeno 2 anni, a meno che non sia stato ereditato.
  4. Superare un controllo completo inerente il nostro stato di salute, sia fisico che mentale.

Come se non bastasse, questo visto dura solamente 4 anni, quindi deve essere rinnovato; le condizioni del rinnovo sono nuovamente legate allo stato di salute e all'obbligo di non avere nessun famigliare a carico. In pratica abbiamo capito che vivere in Australia senza un lavoro è roba da ricchi, se vogliamo trasferirci ed acquistare una casa, non vi è altra possibilità che ottenere un visto permanente, lavorando.

Esiste un'ultima opzione, che sarebbe quella di acquistare casa come forma di puro investimento, cioè senza avere il permesso di risiedere in Australia, ma solo allo scopo di investire del denaro. In questo caso il sito di riferimento è quello del della FIRB dove, grazie al Seguente Documento, troviamo spiegato che:

I non residenti o coloro che possiedono un visto temporaneo, possono acquistare solo abitazioni di nuova costruzione che si aggiungono al patrimonio urbanistico esistente, cioè il cui acquisto contribuisce alla crescita e allo sviluppo del Paese. Non è concesso pertanto acquistare abitazioni di seconda mano, tantomeno  stabili destinati ad essere la propria residenza in Australia.

Documentazione e tasse


Ammesso, quindi, che siamo stati in grado di trovare un lavoro per trasferirci in Australia a tempo indeterminato, è arrivato il momento di capire qual è l'iter per eseguire l'acquisto di un immobile. Le leggi, in Australia, possono variare di molto da Stato a Stato; attualmente il territorio è diviso in:
oltre che

Ognuno di questi Stati ha un sito a parte, con informazioni precise su tutto quello che c'è da sapere in merito alle leggi per l'acquisto di una casa ed il trasferimento, in questa mappa ho schematizzato la posizione dei territori, per dare un'idea di come sono distribuiti.

trasferirsi dai canguri


In generale possiamo dire che, nella maggior parte dei casi, il venditore di un immobile richiede un acconto pari al 20% del prezzo dell'intera costruzione e che, in alcuni distretti, il contratto che spesso si tende a ritenere “preliminare”, è invece vincolante, pertanto è molto importante informarsi bene presso l'agenzia immobiliare che seguirà i nostri acquisti. E' fondamentale insistere affinché nel contratto venga inclusa la dicitura "Subject to satisfactory Pest Inspection and Building Report" grazie alla quale possiamo scindere il contratto qualora siano presenti danni non prima rilevati, inclusa la presenza di animali molto dannosi e infestanti, come possono essere le termiti, un problema molto sentito in Australia.

La tassa da pagare sull'acquisto è la Stamp Duty, il cui importo varia da Stato a Stato, e può essere calcolata grazie a questo comodo Calcolatore Online che funziona semplicemente inserendo il nome dello Stato in cui ci troviamo, l'ammontare del prezzo dell'immobile e lo scopo dell'acquisto. In generale gli australiani hanno un sito web per tutte le tasse da pagare, se può essere utile: Ecco il Link.

Se l'acquisto è quello per la prima casa, la Stamp Duty è soggetta a “sconto” o annullamento se l'importo è superiore ad un tot, oppure ci viene data una sovvenzione anche di 15.000 dollari per aiutarci nell'acquisto. Anche in questo caso le leggi cambiano rapidamente e sono molto diverse  da Stato a Stato, per cui è sempre meglio chiedere delucidazioni all'agenzia immobiliare. 

Potrebbe interessarti: Guida Completa su Dove Lavorare all'Estero



I prezzi delle abitazioni per scegliere dove trasferirsi


Ci sono due siti leader del settore per la vendita di immobili, entrambi sempre molto aggiornati e ricchi di opportunità. I rispettivi siti web permettono di scegliere il luogo in cui s'intende vivere in Australia, e quindi procedere applicando una serie di filtri per ottenere risultati che soddisfino le nostre esigenze.

continente australiano

Fa parte del REA Group Ltd che, per capirci, sono gli stessi che hanno Casa.it, cioè un colosso mondiale con un fatturato annuo di quasi mezzo miliardo di dollari.


Doman.com

Fa invece parte del gruppo Fairfax Media, maggiormente specializzati negli investimenti sul territorio australiano e neozelandese, ma anche loro assolutamente solidi e affidabili. Molto interessante la possibilità, sul portale, di prendere visione dei grafici degli andamenti del mercato immobiliare, sia a livello dell'intera Australia, che per singolo stato. Qui riporto l'immagine relativa alla situazione attuale, di tutto il continente.

costo abitazioni australia

Si conferma quanto dichiarato da altri grossi gruppi mondiali, secondo i quali il mercato immobiliare australiano ha subito una forte contrazione ed è molto vicino ai minimi dei prezzi.

Conclusioni


Per vivere in Australia, lo abbiamo capito, serve lavorare in quel Paese, questo perché i requisiti per ottenere una residenza senza un impiego, possono essere soddisfatti solo da chi possiede molto denaro. Se poi, una volta ottenuto un impiego e un visto da residente, si desidera acquistare casa, occorre sborsare parecchi euro, nonostante il periodo storico stia segnando un minimo nei prezzi degli immobili.

Il problema oggi risiede nel fatto che, la contrazione del mercato immobiliare ha causato un aumento piuttosto marcato degli affitti (mediamente + 12%), quindi, anche se gli stipendi sono più alti che in Italia, il costo per un alloggio rappresenta una spesa non indifferente, soprattutto nelle grandi città, dove, generalmente, si trovano le migliori opportunità di lavoro.

Insomma, andare a vivere in Australia non è per niente semplice e soprattutto non è economico come in altri Paesi del mondo, le leggi sono molto restrittive e puniscono anche con 10 anni di carcere chi falsifica documenti o dichiara il falso al fine di ottenere un visto di residenza permanente. Se la nostra idea è quella di trasferirsi dall'altra parte del mondo, è consigliato fare bene i propri conti.

2 commenti:

  1. Ciao, io vivo in Australia dal 2008, sono permanent resident e ho... Compra to casa in Italia un anno fa

    RispondiElimina
  2. Sono sempre mia. A chi legge ora sconsiglio vivamente di acquistare casa in Australia. Ora le cose vanno ancora bene in generale, anche se i prezzi di tutto sono esagerati oramai, parlo per Sydney dove vivo.
    Ci sono diversi sentori per una possibile crisi che stia per scoppiare, spero di sbagliarmi, ma il mio sesto senso che mi ha portato qui nel 2008 (pochi mesi prima di tutta sta crisi) ora mi dice di andarmene. Good luck!

    RispondiElimina