Come Comprare Casa e Vivere alle Canarie

comprare-casa-per-vivere-alle-canarie
Come comprare casa per vivere alle Canarie
Le Isole Canarie sono uno dei luoghi più interessanti dove trasferirsi per "cambiare vita"; vivere alle Canarie o comunque su un'isola dal clima tropicale, dove il costo della vita è più basso che in Italia, credo sia il sogno di molti; ottenere un guadagno extra acquistando e affittando un immobile alle Canarie, può essere un investimento da valutare

Oggi analizziamo quello che serve per comprare casa alle Canarie, sia come residenza primaria sia come investimento, e provare a cambiare la propria vita in un paradiso tropicale dove è estate tutto l'anno.


Purtroppo, in generale, trasferirsi all'estero è difficile, al contrario di quello che molti portali specializzati sull'argomento vogliono far credere (per ovvi ritorni economici) cambiare vita e andare a vivere all'estero è un'impresa non da poco. Più cerco informazioni in merito, più incontro persone che mi raccontano che quasi tutto quello che si sente dire in rete sull'argomento non rispecchia la realtà. Grazie ad alcuni contatti che ho in loco, oggi vediamo di capire tutto quello che serve per comprare casa e andare a vivere alle Canarie, cercando di spiegarlo nel modo più semplice possibile.

Comprare casa alle Canarie


Considerando i tempi che corrono, sono necessarie alcune nozioni di carattere generale: in Spagna, in questo momento, le banche si sono riappropriate delle case che le persone non sono riuscite a pagare causa la grande crisi economica, ed ora le stanno rivendendo con prezzi al ribasso. Questo significa che molte agenzie immobiliari hanno in vendita le case direttamente per conto della banca; quindi:

  1. E' possibile fare affari d'oro, soprattutto se si aspetta il Momento Giusto per Fare l'Investimento Immobiliare
  2. Bisogna stare molto attenti in merito ad eventuali pignoramenti, pendenze o ipoteche sull'immobile, anche se solitamente quelli che appartengono alle banche sono sufficientemente controllate.

Attualmente il Governo Spagnolo sta concedendo mutui al 100% per i residenti e all'80% per i non residenti, con tassi piuttosto interessanti e sicuramente più convenienti che in Italia.

Le informazioni da conoscere quando si valuta l'acquisto di una casa e quindi la possibilità di vivere alle Canarie, sono le seguenti:

  1. La Nota Simple (tutti i dettagli nel resto dell'articolo)
  2. Costi mensili fissi (Comunidad), cioè spese condominiali, costo amministratore, piscina (quasi tutti la hanno)
  3. Tassa ITP (Impuesto sobre Transmisiones Patrimoniales), cioè tassa sui passaggi di proprietà, che ammonta al 6,5% del valore dell'immobile.
  4. Spese notarili (sono fissate per legge) vanno dai 300 ai 1000 euro e dipendono dal valore dell'immobile che s'intende comprare.
  5. Tasse annuali da pagare all'amministrazione comunale.
  6. IBI, in pratica è il nostro IMU
  7. Basura, è la tassa sui rifiuti
  8. Alcantarillado, le tasse sul reddito ottenuto dall'affitto della casa
  9. Ivie, si paga in Italia, è l'IMU per le case all'estero, QUI il documento ufficiale dell'AdE.

E' sempre bene richiedere all'agenzia immobiliare l'ammontare di tutte queste spese, per maggiori dettagli consigli di leggere quello che comporta Comperare Casa all'Estero.

Potrebbe interessarti: Quali Sono i Mercati Emergenti Esteri



Per comprare casa serve il NIE


Il primo documento in assoluto per poter accedere a qualunque servizio alle Canarie e il “Numero de Identificaciòn de Extranjero” (appunto il N.I.E) che corrisponde più o meno al nostro codice STP (straniero temporaneamente presente), una sorta di codice fiscale temporaneo, sotto forma di pezzo di carta verde con stampato il numero. E' in sostanza quello che ci identifica come persone presenti sul Territorio Canario, ha il formato A1111111A, e senza di esso non possiamo accedere a nessuno dei seguenti servizi:

  • Lavorare alle Canarie
  • Aprire un'attività di tipo commerciale
  • Iscriverci al Sistema Previdenziale spagnolo
  • Richiedere un qualsiasi documento o atto
  • Aprire un Conto in Banca o stipulare polizze assicurative
  • Stipulare contratti di telefonia, luce e del gas;
  • Comprare casa alle Canarie
  • Accendere un mutuo
  • Fare la dichiarazione dei redditi

A questo punto, prima di parlare di come ottenere il NIE, bisogna distinguere due potenziali situazioni in cui ci possiamo trovare:

  1. Vogliamo trasferirci e quindi prendere residenza alle Canarie
  2. Vogliamo solo comperare un immobile come rendita e restare in Italia

Nel primo caso è necessario, oltre al NIE, ottenere anche l'Empadronamiento e dimostrare di potersi mantenere (alle Canarie è richiesta una rendita minima dimostrabile di 400 euro al mese), nel secondo caso invece l'Empadronamiento non serve, ci basta il NIE e sarà il notaio o l'agenzia immobiliare da cui comperare casa a procurarci una carta dove dichiarano che stiamo acquistando un immobile e che quindi ci serve un NIE. Con questa carta si va dall'Oficina de Extranjeria, e si ottiene il NIE.

l'Empadronamiento attesta che siamo residenti in Spagna, va rinnovato ogni 2 anni e per ottenerlo occorre andare all'Oficina de Ayuntamiento (ufficio del comune) con una fotocopia di un documento di identità valido (carta di identità o passaporto), fotocopia e originale del contratto di locazione e copia dell'ultima bolletta di acqua e luce (non in tutti gli uffici lo richiedono, ma nel dubbio meglio procurarsela).

Il 10 luglio 2012 l'iter burocratico per ottenere il NIE è cambiato secondo l'Orden PRE/1490/2012 e attualmente c'è un po' di confusione: se infatti si vuole "trasferirsi e vivere alle Canarie", prima di ogni altra cosa occorre fare un'assicurazione sanitaria pubblica o privata (costo tra i 30 e i 60 euro al mese) e solo con quella si può ottenere il NIE, se invece s'intende solo comperare casa a scopo di rendita, mantenendo la residenza in Italia, nulla è cambiato, basta la semplice carta del notaio, di cui parlavamo prima.

Indipendentemente dalla motivazione per cui richiediamo il NIE, dobbiamo sempre ricordarci di portare con noi una fotocopia di un documento valido (carta di identità o passaporto) e il documento stesso (l'originale).
Solitamente il modulo da compilare per ricevere il NIE, che si chiama EX16, è reperibile direttamente all'ufficio di competenza, ma per evitare brutte sorprese, come per esempio la difficoltà nel tradure i testi, possiamo scaricarlo dal seguente link:

Scaricare Modello EX16

Non consiglio di per-compilare e usare questo, perché in alcuni uffici utilizzano l'EX15 o l'EX18. In ogni caso sono tutti documenti molto simili, quindi prendere visione dell'EX16 è già sufficiente per evitare problemi. Una volta rilasciato il numero, dobbiamo versare, presso una qualsiasi banca, una tassa di circa 10 euro; con la ricevuta di pagamento si torna all'ufficio nel quale stavamo richiedendo il NIE e si completa l'operazione. Tipicamente in una mezza giornata si fa tutto.

Uffici dove rilasciano il NIE alle Canarie

vivere-isola-tropicale
Mappa Isole Canarie



















Le Canarie sono un arcipelago formato da sette isole, su ognuna di queste esiste un ufficio, denominato Oficina de Extranjeria, presso il quale possiamo richiedere il NIE.

Gran Canaria

Pl. de la Feria, 24
35003 – Las Palmas
Tel.: 928999266
Orario: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00


Tenerife

Calle La Marina, 20
38071 – Santa Cruz
Tel. 922999300
Orario: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00


Lanzarote

Calle Blas Cabrera Felipe, 6
35500 – Arrecife
Tel. 928991014
Orario: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00


Fuerteventura

Calle Primero de Mayo, 64
35600 – Puerto del Rosario
Tel. 928993000
Orario: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00


La Palma

Avda. Marítima, 2
38700 – Santa Cruz
Tel. 922993004
Orario: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00


La Gomera

Plaza de las Américas, 2
38800 – San Sebastiàn
Tel. 922997002
Orario: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00


El Hierro

Av. Dacio Darias, 103
38900 - Valverde del Hierro
Tel. 922550125
Orario: Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00


Cosa serve per comprare casa alle Canarie


Qualora si voglia prendere residenza o investire nel mattone, è necessario sapere che, per acquistare una casa alle Canarie, il documento in assoluto più importante è la Nota Simple, che si richiede per pochi soldi (meno di 5 euro) al registro del catasto (Registro de la Propiedad), presente in ogni centro urbano principale.

In pratica si va al catasto con il Numero di Registro dell'Immobile, che ci viene comunicato dal proprietario o dall'agenzia immobiliare, e si ottiene la Nota Simple. In questa carta viene descritto l'immobile, viene specificato se è libero da ipoteche e da costi e riporta anche il nominativo del reale proprietario. Capirete che questo documento è essenziale per evitare fregature, perché ci permette di avere tutti i dettagli sull'immobile ed accertarci che chi lo vende sia il vero proprietario.

Anche se decidiamo di acquistare casa affidandoci ad un'agenzia, bisogna sempre richiedere una copia di questo documento, perché le persone disoneste ci sono anche alle Canarie, e non tutte le agenzie immobiliari sono serie come vorrebbero far credere.

Altro aspetto importantissimo è l'obbligo di stipulare un contratto per la fornitura di energia elettrica e acqua; in questo caso, se ci sono bollette non pagate, dovremo accollarci noi la spesa, quindi è bene accertarsi dell'esistenza di pendenze economica, ancor prima di stipulare il contratto d'acquisto. Per avere queste informazioni non serve quindi essere possessore della casa; con i dati presenti sulla Nota Simple si va al consorzio dell'acqua e all'ufficio dell'elettricità, si comunicano i dati relativi alla casa, e si ottengono queste (ed altre) informazioni.

Se la casa la vende la banca, è la banca che deve saldare i debiti.

Siccome tipicamente, alle Canarie, la situazione dei catasti è disastrata, molte volte le informazioni presenti al catasto non corrispondono alla realtà; metrature sbagliate, indirizzi diversi e chi più ne ha più ne metta, per questo motivo è fondamentale sempre prendere visione dell'immobile e verificare tutte le informazioni prima di decidersi a comprare. Anche se il proprietario o l'agenzia immobiliare ci mostrano la Nota Simple in loro possesso, è meglio richiederne una nuova, perché la situazione immobiliare di un appartamento o una villa può cambiare nel giro di pochi mesi.

Se si necessita di un finanziamento è obbligatorio aprire un conto corrente bancario in una banca spagnola, per farlo è sufficiente possedere il NIE.

Prezzi delle case alle Canarie


Esiste un utile servizio per monitorare l'andamento dei prezzi degli immobili alle Canarie, offerto dal sito Kyero.com. Nel riquadro sottostante abbiamo il quadro completo dell'evoluzione dei prezzi degli immobili dal 2005 ad oggi, i dati vengono aggiornati di quadrimestre in quadrimestre.

prezzi acquistare casa alle canarie
Andamento prezzi mercato immobiliare Canarie: 2005 - 1012

E' semplice notare come il valore delle case abbia toccato il minimo nel 2009, informazione interessante qualora si intenda monitorare la ciclicità del mercato immobiliare alla Isole Canarie; chi intendesse trasferirsi e vivere alle Canarie, e per questo comperare un appartamento o una villa dovrebbe tenere presente che l'ultimo quadrimestre dell'anno segna quasi sempre il minimo dei prezzi per l'anno stesso.

Ai seguenti link è possibile avere il medesimo specchietto ma, relativo alle singole isole, basta cliccare sulla voce di nostre interesse per avere tutti i dettagli.




Comprare alle Canarie in modo sicuro


Non ho timore nel dire che la maggior parte delle persone che si spacciano per “contatto in loco” e offrono servizi a pagamento per aiutarci nel nostro iter volto a trasferirsi e vivere alle Canarie, sono degli approfittatori, che fanno leva sulla nostra inesperienza e sui nostri sogni, cercando di spillarci più soldi possibile. La rete è disseminata di testimonianze di persone letteralmente truffate da loschi figuri che si improvvisano esperti, per questo motivo, quando si compra casa all'estero, è sempre meglio affidarsi ad un'agenzia immobiliare seria, che opera da anni nel settore, della quale siamo certi di poterci fidare.

Allo stesso modo sono molte le agenzie immobiliari poco serie, per cui, acquistare tramite un'agenzia che ha delle referenze, credo sia la scelta migliore.

97 commenti:

  1. ciao e tanti complimenti per il tuo blog!!!molto preciso e attento!!ho letto molti dei tuoi argomenti e mi piacerebbe approfondirne alcuni..aggiungo che anchio sono un vero appassionato delle isole canarie e quindi un po l argomento lo mastico..volevo farti alcune domande..per fare cio che hai scritto tu,cioe riuscir a viver di rendita con 1-2 appartamenti in affitto. 1 quanto capitale si ha bisogno per comprarli comprese tutte le varie spese di arredamento o tasse che hai illustrato?2 tu vivresti in affitto alle canarie grazie al reddito generato dagli appartamenti?3 quale o quali isole pensi si possa fare?4 se vai a viver dove possiedi questi appartamenti,non pensi che convenga tagliar al massimo la spesa di gestione per guadagnarne di piu.quindi le varie pulizie piuttosto che pagare una persona per dare le chiavi converrebbe farlo da se..ci si tiene anche un po lavorativi;-)(per modo di dire) 5 non pensi che dal punto di vista della concorrenza,cioe isole canarie hotel-gran hotel-residence-appartameti di lusso-appartamenti.ci sia un rischio abbastanza forte di non riuscire effettivamente ad attrarre abbastanza persone o di dover abbassare di molto la richiesta dell affitto??e quindi il tuo guadagno.. ciao e grazie.attendo tue risposte con molto interesse..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo!

      Quante domande... non so se sono in grado di rispondere a tutte!

      1. Non ho mai fatto questo conto, però solitamente oggi si acquista già arredato, perchè dopo il boom economico degli anni passati, alle Canarie adesso si acquista di "seconda mano" e spesso vendono lasciando dentro tutta la mobilia, perchè sono non residenti, che vendono per realizzo e investono in altre zone del mondo. Non hanno intenzione di accollarsi le spese di un container per trasportare mobilia tipicamente di scarsa qualità.

      2. Sinceramente io sto bene in Italia e vivo in una zona che ha tanti vantaggi e la possibilità di fare tanti sports. Vorrei vivere alle Canarie nei mesi invernali, andare a fare surf e poi tornare quando qui è primavera.

      3. Secondo me oggi i migliori affari si fanno a Fuerteventura, ma è un isola che non ha niente, praticamente non ha storia, e i centri abitati sono centri turistici. Anche la Palma è un ottimo posto, molto affascinante. A te quale piace di più?

      4. Beh si, vivendo lì e avendo appartamenti potresti fare tu le pulizie e consegnare tu le chiavi. Mi sembra un ottima soluzione! ho sempre considerato la necessità di avere una persona che si occupa di queste cose, perchè non ho intenzione di trasferirmi la definitivamente.

      5. Su questo posso dirti con certezza che, il mio amico che ha preso casa alle Canarie da ormai 6 anni, mi dice sempre: "Se io avessi tre appartamenti e sapessi l'inglese, li affitterei tutti per almeno 10 mesi". Renditi conto, lui affitta il suo appartamento solo per passaparola, non usa nemmeno siti come booking.com o compagnia bella...

      Spero di essere stato esaustivo e spero che troverai altri articoli interessati nei prossimi giorni. A partire da domani mattina ;)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Ciao Moira, anche io ho la tua stessa idea, che per il momento è più un sogno (solo che, nel caso, io mi trasferirei per gestire la cosa direttamente). Vedo che hai più informazioni di me (questa cosa di esser costretti a far gestire le case da loro, però, mi sembra un po' strana e ho paura che sia una sciocchezza che ti hanno detto per lucrare sui tuoi investimenti). Mi piacerebbe scambiare quattro chiacchiere con te, hai un contatto skype? Grazie.

      Elimina
    4. Ciao, no non spaventarti se compri casa alle canarie e la gestisci in loco nessuno può impedirtelo salvo divieto del condominio/residence ma siccome affittano tutti...
      Io invece devo farlo gestire parzialmente (pulizie, consegna chiavi...) e di solito fanno tutto le agenzie compreso la messa in affitto che invece io voglio gestire da me.
      Ora ho trovato una zona dove posso farlo ed è per questo che riandro' alle canarie a vedere altri apt. Credo che l'agente immobiliare mi "odi" visto che è abituato ai nordici che comprano e lasciano in gestione gli apt. Sì comunque ci provano a lucrare. C'è un giro di soldi non indifferente e la richiesta di apt è alta. Io ogni volta che vado, faccio fatica a trovarne uno libero.
      Moira

      Elimina
    5. Ciao Moira,
      quindi hai trovato un'agenzia che ha accettato di occuparsi solo della consegna chiavi e pulizia?
      Informandomi ho capito che il problema degli acquisti (e della vita) alle Canarie è proprio quello di trovare agenzie serie ed evitare truffe e fregature (per problemi di "pendenze" sugli immobili, ecc.).
      Come ti dicevo, mi piacerebbe scambiare informazioni con te e ti lascio il mio indirizzo e-mail: stefanobubai-1@yahoo.it.
      Se trovassi il tempo di contattarmi te ne sarei grato...
      Grazie.

      Elimina
    6. Ciao ragazzi sto organizzandomi con la mia fidanzata ed una coppia di amici per andare alle canarie, vorrei fare un po di mare e vedere se c'è la possibilità di investire su qualche appartamento. Pensavo un paio di giorni a lanzarote per relax e 4 o 5 a tenerife. Voi cosa ne pensate ne vale la pena in una settimana di fare 2 tappe, riusciremo a fdare entrambe le cose?
      Ci sono delle tappe migliori? E poi voi dove soggiornereste? in appartamento prenotatandolo su home away dall'italia o da qualche altra parte quando si arriva in loco? E in ultimo dove è che conviene maggiormente investire?
      Grazie anticipatamente per le risposte

      Elimina
  2. ti ringrazio francesco per le tue esaustive risposte..per quanto riguarda le isole migliori..sicuramente tenerife e gran canaria per quello che ti possono offrire..piu scelta..hai tutto!!se uno ha intenzione di prendersi un attivita(bar-ristorante ecc)son le migliori..se no in generale le isole meno turistiche, quindi quelle poste piu a occidente per la bellezza dei posti e la naturalezza la gomera,la palma.. ritornando all argomento principe..fueteventura e la migliore per questo investimento..il tuo amico ha preso casa li?l affitta 10 mesi e la sfrutta per un mese?secondo te andrebbero bene anche appartamenti non prettamente turistici e ce li si fa diventare?ovviamente comprandoli in buone zone e gestendoteli..non pensi che avere 3 appartamenti di propieta e un massacro con le tasse?

    RispondiElimina
  3. ciao.. complimenti anche da parte mia per il tuo blog... mi chiamo isabella, ho 48 anni e insieme a mio marito vorremmo venire alle canarie.. ci piacerebbe tantissimo fare dei mercatini lì vicino al mare di abbigliamento da mare per i turisti... mi potresti dire cosa ci vuole per poter fare tutto questo?... ti lascio la mia email andeis@hotmail.it.... ti ringrazio tantissimo isa...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabella. L'ultima volta che sono stato a Fuerteventura ho visto che ai venditori ambulanti danno la possibilità di esporre la loro merce una volta alla settimana in ogni piazza dei centri principali, io andavo a quello di Caleta de Fuste, mi raccontavano che lo fanno per evitare che vadano sulle spiagge, sono mercatini dell'artigianato!

      Qui trovi qualche info: http://www.sunnyfuerteventura.com/it/events-questa-settimana/mercatini-mercati-di-artigianato.html

      Mi informo e se c'è abbastanza materiale faccio un articolo, grazie per il suggerimento!

      Elimina
    2. Ragazzi, mia moglie e io ci siamo trasferiti nel 1999 alle Canarie - prima a Tenerife e dopo a Gran Canaria. Un'Italiana che viveva sul posto ci ha detto subito: "SCORDATEVI LA GENTILEZZA E LA RAFFINATEZZA DEGLI ITALIANI!". Lati positivi ce ne sono tanti e altrettanto quelli negativi.
      Stando al caldino tutto l'anno noi abbiamo dato alla luce 3 figli: in Italia non credo che l'avremmo fatto. Ci tenevano lontani dall'Italia le "7 C": corruzione, case care, carburanti costosi, caro vita, criminalitá, clima pessimo e contaminazioni ambientali.
      La temperatura a Gran Canaria è eccellente ma il clima pessimo: soffia spesso il vento dai deserti africani che porta la "kalima", una sabbietta giallastra carica di microorganismi che danno allergie respiratorie. La gente sembra aperta in realtà se scopre che hai una gallina più di lei se la prende a male e inizia a invidiarti. L'invidia è lo sport nazionale delle Isole Canarie. Se hai un lavoro a contatto solo con stranieri: PERFETTO! Se invece devi avere a che fare con gente del posto noi non te la raccomandiamo. La Spagna ha ufficialmente il 30% di fallimenti scolastici, ossia 3 studenti su 10 non finiscono nemmeno la scuola dell'obbligo. Noi sentiamo il disgusto di stare all'estero: poca cultura, poca educazione, troppa chiusura, nessuna o troppo poca buona disposizione nei confronti degli Italiani residenti. Un conto andarci in vacanza in Spagna altro andarci a vivere. Noi siamo stati benissimo finché non abbiamo avuto figli da portare a scuola in Spagna: un incubo. Sono sempre andati malissimo, i professori sono i meno preparati d'Europa. Se ci andate senza figli: PERFETTO! Io ho comprato appartamenti da affittare, tuttora affitto per vivere di rendita. Dichiaro tutti gli introiti degli affitti (togliendo le spese di luce, condominio, gas) e non ho nulla da pagare di imposte sul reddito: PERFETTO! In Italia le case sono TARTASSATE e i redditi che procurano pure. La nuova tassa IVIE è un furto: l'Italia non fa manutenzione delle strade e delle case in Spagna. Non è giusto che l'Italia esiga il 0,75% del valore catastale agli Italiani che hanno case all'estero. Insomma, vivere di rendita con beni in Spagna è PERFETTO se affitti a stranieri. Se inizi a fare entrare Spagnoli, SALVATI CIELO! Loro sanno trovare la persona giusta che li aiuta per fregarti meglio, tanto si sa che come proprietario hai sempre la legge contro anche in Spagna. Davanti a uno Spagnolo devi fare sempre un passo indietro o anche due. Un avvocato alle Canarie me l'ha detto: tu sei Italiano, se il tuo nemico è Spagnolo il giudice dará ragione a lui che è suo compaesano. Non ci crederete ma succede questo e nessuno trova il coraggio di dirlo. Si sa, ma non si dice. CAPITE CHE RAZZA DI DISCRIMINAZIONI FANNO IN SPAGNA? Mia moglie e io abbiamo perso tre cause in Spagna. In Italia, quelle poche che abbiamo avuto, le abbiamo vinte tutte. Il motivo è quello che ho spiegato fin troppo bene. Se inizia a dare fastidio a uno di loro, in campo lavorativo, preparati che tutti i loro ti daranno addosso, nemmeno la legge sará dalla tua parte. Questo è ció che abbiamo vissuto noi e che ci hanno raccontato altri Italiani che sono stati trattati male all'estero, anche in Spagna. Stare alle Canarie solo per la temperatura è troppo poco. I Canari non sopportano noi Italiani, ma non lo dicono apertamente. Gli danno fastidio tutti questi nuovi ristoranti Italiani che loro evitano rigorosamente. Gli da fastidio che noi ci teniamo troppo all'AUTOIMMAGINE (all'apparire) e che siamo furbetti. Di noi non si fidano assolutamente! Invece solo loro che alla fine cercano di fregarci e puntualmente ci riescono perchè dissimulano, non dicono ció che pensano, si dimostrano nei fatti pieni di pregiudizi e discriminano gli stranieri, specialmente quelli Italiani. Altro atteggiamento con Tedeschi e Inglesi, per loro sono grandi Nazioni. Meditate gente, meditate e partite! GODETEVELE LE CANARIE SEPPURE CON ACCORGIMENTI!

      Elimina
    3. A mio parere dal '99 a oggi la gentilezza italiana e altre virtù attribuite agli italici sono decadute peggio del crollo delle azioni in borsa e con esso il clima sereno dei migliori anni. Comunque il mondo è paese e ogni persona, al di là della nazionalità, se rimane chiuso nel suo mondo è nella sua ignoranza sarà, come dici tu, una piccola persona: invidiosa, frustrata... io ho respirato un bel clima sereno a g.canaria ma è vero che al sud c'erano solo nord europei è completamente differente dal nord. Per viverci non so ma per investire è il posto ideale.

      Elimina
    4. ciao ragazzi, scrivo perchè interessato all'argomento investimento alle canarie...di queste isole ho un bel ricordo che risale al 1994...anno in cui ho vissuto circa 10 mesi a tenerife...
      Bhè, il ricordo è più che positivo sopratutto legato al fatto che ero uno sbarbato..oggi, passato così tanto tempo non ho idea di come sono...il clima che si respira...la gente...viverci...non saprei e per questo leggo con grande attenzione e interesse i vostri commenti...in particolare vorrei mettermi in contatto con "Anonimo 10 novembre 2013 14.54"...purtroppo, non posso chiamarti con il tuo nome perchè non è scritto nel tuo intervento...mi piacerebbe se puoi che ci mettessimo in contatto per ulteriori dettagli riguardo un ipotetico investimento....io sono walter...mia mail: walter.damato@libero.it
      se ti va, possiamo scriverci via mail, ok? un grazie in anticipo e spero a presto ;-)

      Elimina
    5. Ciao Walter, anch'io ho il progetto di investire alle Canarie tu hai già in mente qualche cosa?
      Lamiaposta0@Alice. It tutto minuscolo

      Elimina
  4. ciao a voi,sono l anonimo che ha scritto in precedenza.mi chiamo samuel e ho 32 anni..come dice francesco i venditori ambulanti girano di giorno in giorno nelle localita turistiche..questo avviene in tutte le isole delle canarie..e un ottima attrazione per i turisti..molti venditori ne vengon dall africa piuttosto che dalla china..

    RispondiElimina
  5. Ciao Francesco,
    Ne approfitto della tua disponibilità per alcune informazioni/consigli.
    Stò programmando una visita per il prossimo Aprile a Maspalomas per iniziare una indagine rivolta all'acquisto di un appartamento.
    Sono orientato piuttosto verso gli Aparthotels in quanto il mio progetto è di affittare l'appartamento lasciandolo in gestione alla direzione dell' hotel.
    La mia domanda è : la procedura di acquisto è la stessa di un appartamento in un palazzo ?

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo e benvenuto! Purtroppo non so risponderti con precisione, però non vedo perchè dovrebbe essere diversa, a tutti gli effetti un residence non ha molte differenze con un hotel, quindi immagino la prassi sia la medesima. In ogni caso cerco un po di info e vedo di risponderti, anche se ultimamente sono un po oberato di impegni!

      Elimina
    2. Grazie Francesco,
      Non ho nessun problema ad uscire dall'anonimato, mi chiamo Roberto,sono in pensione da qualche anno e,in futuro,quando sarò libero da vincoli famigliari ho in programma di trascorrere con la moglie i mesi invernali alle Canarie.
      Per ora mi sono limitato a visionare le offerte trovate sul sito trovit.es ma se hai qualche contatto sarà il benvenuto.
      Grazie di nuovo.

      robertocugola@live.it

      Elimina
  6. Ciao Francesco,
    una sola domanda: essendo le Canarie territorio Spagnolo, e quindi appartente all'unione Europea, noi italiani dobbiamo comunque dimostrare di avere una rendita di 400 euro minimi? ho qualche dubbio a riguardo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Liz! Si dobbiamo, perchè siamo comunque stranieri e dobbiamo dimostrare di poterci mantenere. In alternativa ovviamente ci si può sposare con qualcuno che ha la residenza o trovare un lavoro, anche se i miei contatti alle Canarie dicono che la crisi c'è anche lì, nonostante vivano praticamente tutti di turismo!

      Elimina
    2. Ciao, volevo chiedere in merito alla rendita minima di 400 euro, ma se io ho i redditi in italia e decidessi di vivere li va bene uguale o i redditi devono essere da introiti in spagna? grazie mille .

      Elimina
  7. ciao mi chiamo FIORENZO,
    volevo sapere se avete qualche sito da indicarmi per poter visionare / acquistare, immobili pignorati o sotto procedure fallimentari direttamente dalle banche o agenzie da loro delegate.
    Sono interessato alle isole di Fuerteventura e Lanzarote...grazie in anticipo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle Canare, come in gran parte della Spagna, molte delle case in vendita sono in mano alle banche, e queste (se non sbaglio) le affidano alle agenzie per venderle. Credo che tutti i pignoramenti siano gestiti così... però dovrei chiedere conferma.

      Elimina
  8. Ciao, ho una domanda, ho sentito che se compri una casa in Spagna, spendendo minimo 160.000 euro, ti danno automaticamente il permesso di stare li a vita, e tutti i documenti necessari....è verità?
    non ho capito bene come funziona questa cosa e se vale anche per gli italiani non so...
    complementi per il blog cq!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ultime info che avevo dicevano che serve una rendita minima dimostrabile di circa 400 euro per avere il visto di residenza permanente, in ogni caso le cose cambiano rapidamente, sopratutto in tempo di crisi, quindi, siccome già in molti paesi si può ottenere la residenza investendo certe cifre, non escluderei questa possibilità.

      Elimina
  9. Ciao ragazzi sono matteo 30 anni, innanzi tutto grazie Francesco per le utili informazioni...io lavoro nel ramo della ristorazione e dei bar da 12 anni e ho vissuto per diversi anni a Londra, ora sto cominciando a pensare di provare ad andare a tenerife e vedere se riesco ad aprirmi un bar, ho svolto alcune ricerche e so che dovro andar li a vedere di persona ma secondo te ne vale la pena?e se si in che zona? grazie

    RispondiElimina
  10. Piccola correzione da un italiano residente in Spagna:

    Alcantarillado sono le spese di fognatura etc, non quelle sul reddito ottenuto dall'affitto ;)

    RispondiElimina
  11. Ciao volevo chiederti una gelateria artigianale italiana cosa ne pensi e quale posto mi consiglieresti??
    Ciao Alessandro

    RispondiElimina
  12. Gentilissimo Francesco, mi sono imbattuto per caso nello spettacolare blog che hai creato (bravo!!!!!). Vengo al dunque: mi mancano tre anni per la pensione ma già da ora sarebbe mia intenzione comprare casa alle Canarie dove poi andare a vivere stabilmente una volta terminato il lavoro. Detto questo, considerato che a breve io e mia moglie andremo sull'isola per un giro esplorativo, qualora volessi comprare ora l'appartamento, con finanziamento, cosa mi suggerisci per non farmi spolpare dallo stato italiano? E dove trovo dei siti delle banche che mettono in vendita appartamenti?

    RispondiElimina
  13. Ciao Francesco!
    Per rilevare una quota di una società a tenerife, e lavorare dall'Italia, serve il NIE. Ma occorre essere residenti a Tenerife?

    RispondiElimina
  14. CIAO FRANCESCO IO VORREI FUGGIRE DALL'ITALIA PER ANDARE A VIVERE ALLE CANARIE, VORREI COMPRARE CASA ED APRIRMI UN'ATTIVITA' MI POTRESTI DIRE IN CHE POSTO MI CONSIGLI TU. LA MIA EMAIL BART.PLUTO@HOTMAIL.IT SE SAI DI QUALCHE AGENZIA SERIA X VALUTARE L'ACQUISTO DI UN 'IMMOBILE

    RispondiElimina
  15. Ciao Francesco, blog molto interessante. Anche io sto applicando molti dei tuoi consigli ormai da anni anche se non ho ancora un vero e priprio piano di lungo termine. Di certo non posso aspettare la pensione a 70anni dato che ne ho 31. Mi farebbe piacere scambiarci alcuni punti di vista in privato se ti va. La mia email: giove82@hotmail.it
    A presto

    RispondiElimina
  16. Ciao Francesco, complimenti per il blog e le informazioni, sono davvero molto utili per chi come me si affaccia per la prima volta all'idea di espatriare alle Canarie. Dopo aver letto quello che dici sulla possibilità di acquistare un appartamento per farne una casa vacanza da affittare settimanalmente, mio marito ed io, stufi dell'Italia e della situazione lavorativa sempre più triste, così come del clima del nord Italia, sempre freddo e piovoso, avremmo un progetto, e avremmo bisogno di capire se possa essere fattibile. Mio marito attualmente lavora a tempo indeterminato ( una fortuna di questi tempi, lo so), ma ha una paga bassissima che ci permette a malapena di pagare il mutuo, ambiente pessimo e colleghi arrivisti, mentre io purtroppo sono disoccupata da un anno e non riesco più a ricollocarmi, ormai passo le mie giornate ( compresi i week end), alla ricerca di un lavoro che non arriva mai, non esistono più amici, non esistono più svaghi. Considerando che mio marito lavora nella sua azienda solo da due anni e quindi non ha ancora diritto all'aspettativa per poter eventualmente tornare indietro qualora ci accorgessimo che alle Canarie non ingrana, i progetti erano questi: Vendere l'attuale casa in Italia sulla quale abbiamo un mutuo,saldare il mutuo e tornare in affitto per un anno ( sempre in Italia), nel frattempo cominceremmo a fare sopralluoghi sul posto, in modo da acquistare uno o due appartamenti da affittare come casa vacanza ( il nostro budget è di circa 170/180 mila euro totali e ne vorremmo dedicare all'acquisto degli appartamenti circa la metà), e nel frattempo avviare le varie pratiche per il NIE e tutto il resto. Poi, una volta acquistati ed affittati gli appartamenti che dovrebbero servirci come rendita iniziale, mio marito si licenzierebbe e con la parte restante del denaro, compreremmo anche l'appartamento nel quale vivere noi. I due appartamenti ci servirebbero per ottenere una prima rendita, così nel frattempo ci stabiliremmo, imparando la lingua e perfezionando l'inglese, ed anche cercando qualche lavoro, anche se ho capito che non si trova molto, e inoltre nè io, nè mio marito abbiamo mai lavorato nel settore turistico o della ristorazione. Un ulteriore progetto sarebbe poi quello di aprire un'attività di organizzazione eventi che penso non sia un lavoro troppo inflazionato alle Canarie e per il quale io mi sto specializzando in Italia già da qualche anno. Questo è più o meno tutto, ci farebbe molto piacere sapere la tua in merito, abbiamo bisogno di pareri obiettivi anche perchè non possiamo parlarne con nessun altro! Grazie, saluti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Il punto è che alle Canarie, se non lavori nel turismo, c'è ben poco da fare, inoltre la crisi si fa sentire anche lì, almeno così mi dicono i miei contatti. L'dea di acquistare più case e affittare è ottima, ma dovete diversificare, perchè se acquistate tutto in un unica zona, e poi in quel posto il turismo va male, vi ritrovate a piedi in meno che non si dica. Dovresti acquistare almeno su isole differenti, sopratutto se contate di vivere solo (o quasi) di quello.

      Avete qualche contatto la?

      Elimina
  17. ciao Francesco prima di tutto voglio farti i miei complimenti per il blog davvero molto interessante e grazie a te per le risposte date, ti volevo fare delle domande visto che ero intenzionato ad aprire un negozio di abbigliamento faschion marche italiane prezzi medio bassi a gran canaria ero indeciso tra las palmas e mas palomas tu mi sai suggerire dire se potrebbe andare questo tipo di attività? in più sapresti dire se ci sono degli sgravi fiscali o dei finanziamenti per chi investe da fuori? e infine mi sapresti dire se davvero si risparmi a livello fiscale rispetto a l'italia se si mi riesci a fare degli esempio sarebbe ancora meglio. Ti ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  18. la mia mail è la seguete golden1bella@yahoo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le Canaria, in quanto Stato facente parte della ZEC, ha un regime fiscale agevolato. Non è un paradiso fiscale, ma ha cmq delle agevolazioni. Qui http://www.canarias7.es/articulo.cfm?Id=268662 si legge che hanno intenzione di prolungare tale regime fino al 2026. Las Palmas ha prezzi più accessibili, inoltre, in questo momento molti immobili sono in mano alle banche, per cui puoi fare buoni affari comprando un immobile a scopo commerciale. Al solito consiglio il sito Kyero, ti puoi iscrivere alla newsletter e ti mandano le offerte per posta, anche relative alla fascia di prezzo che vuoi tu!

      copio e incollo dal sito fuerteventura-canarie.com

      "La ZEC consente alle aziende una serie di agevolazioni fiscali come una bassa pressione fiscale dell'imposta sulle società: 4% contro il 35% applicabile nel resto del territorio spagnolo, l'imposta sul reddito dei non-residenti, e l'esenzione totale dalle imposte indirette di queste attività all'interno della zona di operazione.
      Le aziende che fanno parte della ZEC deve diporre di una serie di specifici requisiti legali, come le start-up ad esempio, avere la loro sede nell'Arcipelago, essere incluse come attività di cui all'allegato Real-decreto legge, presentare garanzie per sostenere la sua solvibilità e la competitività. Le aziende dovono inoltre investire nei primi due anni della autorizzazione un minimo di centomila euro in procedure di appalto e amministrative e devono rimanere nella ZEC per tutta la durata dell'attività. Devono creare un minimo di cinque posti di lavoro nell'area geografica del ZEC entro sei mesi dalla approvazione e mantenere almeno il numero annuo medio dei dipendenti nel periodo di godimento di questo regime, al fine di garantire che contribuiscano allo sviluppo economico e sociale delle isole Canarie."

      Elimina
  19. a metà novembre parto per vedere degli appartamenti in vendita e grazie alla tua guida sono più preparata su cosa mi aspetta e cosa fare. incrociamo le dita ;) thanks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono appena tornato da Tenerife, ho una bimba piccola e al pensiero di trasferirmi mi venivano i brividi!!! ma da lunedì lo scopo della mia vita sarà Trasferimento della mia famiglia a Tenerife.

      Elimina
    2. Wow!con famiglia è più difficile la gestione, ma ti capisco. Buena suerte ;-)

      Elimina
    3. Attenzione...soprattutto a chi ha bambini...vedi post di anonimo 10 novembre 2013.
      Qui non è tutto oro quel che luccica!
      E importano tutto...quindi..la qualita' si paga e a volte nemmeno si trova.
      Fate sempre un viaggio perlustrativo e informatevi da chi è gia' qui...e come me ...e' rimasta delusa.

      Elimina
  20. ciao ho letto il tuo articolo ed e' molto completo.volevo chiederti come funziona se io volessi affittare un locale uso commerciale per aprire una csc a las canteras puoi darmi qualche dritta ??

    RispondiElimina
  21. Vincenzo Votino26 ottobre 2013 01:32

    Sono un pensionato ex Inpdap ed ho deciso di trasferirmi alle Canarie (Spagna).
    Da quello che ho letto, trovo comunque ingiusto ed illegittimo che i pensionati ex Inpdap continuano a pagare l'Irpef in Italia e non le aliquote del paese in convenzione ove si va a risiedere in modo definitivo.
    E' del tutto evidente che, nel caso di trasferimento in altro paese convenzionato, ai pensionati INPS verrebbero applicate le imposte in vigore alle Canarie sul lordo percepito in Italia, mentre ai pensionati ex INPDAP verrebbe applicata l'Irpef alla fonte con le aliquote italiane in vigore.
    Perchè questa diversità di trattamento?
    Inoltre, ai pensionati di questa ultima categoria bisogna aggiungere il danno oltre alla beffa.
    Infatti, sul netto della pensione che percepiscono in madre Patria (sic), gli vengono detratte, in modo assolutamente unilaterale, anche le ritenute per le addizionali Comunali e Regionali, nonostante che non si è più residenti in Italia e non si ha alcun tipo di altro reddito, sia mobiliare che immobiliare.
    Solo in Italia succedono queste cose astruse.
    Nemmeno da pensionati si è uguali davanti alla legge.
    Per quanto predetto, ritengo illegittimo tale prelievo alla fonte in modo difforme da altri tipi di pensionati e mi accingo pertanto a presentare un "Interpello specifico” alla Agenzia delle Entrate.
    Nel contempo, potete segnalarmi se qualche associazione dei consumatori e/o qualche alta società giuridica interessata, ai fini della tutela dei diritti sanciti dalla Costituzione, abbia in corso o intende promuovere una specifica "class action" sull'argomento descritto?
    Grazie, resto in attesa di un cortese cenno di riscontro.
    Enzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enzo,
      ultimamente "incrocio" spesso i tuoi commenti in ordine alla questione della tassazione IRPEF per gli ex INPDAP residenti alle Canarie.
      Sono anch'io interessato anzi AFFAMATO all'argomento.
      Al riguardo, mi piacerebbe fare due chiacchiere con te, se possibile:
      la mai mail: dc.ferdy@gmail.com
      SALUTI

      Elimina
  22. Ciao, ti volevo chiedere come funziona la sanità e se gli ospedali sono validi, se esiste la possibilità di avere un medico di famiglia.
    Io vorrei trasferirmi e prendere la residenza non devo più lavorare perchè sono in pensione.
    grazie
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia,
      la sanita' non è affidabile, e molto dipende da quanto e perche' ne hai bisogno.
      Sto seguendo un caso in cui hanno interpretato per polmonite un cancro ai polmoni.
      Ed io ritorno a Roma per curare una depressione...
      Ma gli esempi non sono pochi...quindi informati bene...

      Elimina
  23. salve sono un pensionato inpdap e vorrei sapere piu notizie sul trattamento fiscale a tenerife dove vorremmo prendere residenza.sono gia stato la in vacanza e penso che sia il mio posto.ne ho abbastanza di questo governo che parla tanto ma dove la musica è la solita.se hai hai se non hai oi (son dolori )

    RispondiElimina
  24. Ciao Francesco, non sono esperta di blog, pertanto è possibile che per scriverti abbia usato lo spazio sbagliato! Scusami, ma se puoi rispondimi ugualmente. Io e il mio compagno, stanchi delle negatività italiane, vorremmo stabilirci alle isole Canarie e vorrei chiederti alcune info in base alle tue espienze e contatti. Il mio compagno è un Medico Chirurgo (Lavora in una clinica privata), inoltre svolge la libera professione, oltre a prescrivere (da anni) una dieta molto efficace e di breve risoluzione. Secondo le tue info, a Tenerife funzionerebbe uno studio medico privato, partendo proprio dalla dieta (molto particolare, che poi sul posto ovviamente andrà pubblicizzata a dovere) e dalle visite specialistiche? senza contare che magari, una volta sul posto, potrebbe presentarsi nelle varie strutture private per fare anche il Chirurgo. Ti ringrazio molto se vorrari rispondermi.

    RispondiElimina
  25. Questo però mette in discussione un po' tutto, o sbaglio?
    http://www.leggotenerife.com/4018/ti-danno-una-stangata-se-affitti-casa-tua/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo sentito di questo problema, ma riguarda maggiormente gli Spagnoli residenti alla Canarie che gli Stranieri che affittano "dall'estero",anche perchè questi non sono facilmente rintracciabili e multabili. Si spera che il governo cambi questa ridicola legge, o che intervengano le Comunità Autonome con le loro legislazioni particolari, a sistemare la situazione.

      Elimina
    2. Ciao Francesco,
      ti chiedo una cosa perché ho visto che hai scritto un articolo su quel giornale e, quindi, credo avrai dei contatti:
      Nell'articolo sopracitato si dice che "Per i complessi di appartamenti, la legge impone di utilizzare l’attuale agente unico responsabile per l’affitto, nominato ai sensi della legge".
      Non capisco bene la figura di questo "agente unico", nel senso che non comprendo se uno, una volta che compra un appartamento o un bungalow in un complesso turistico (il classico con la piscina condivisa, ecc...,) poi non può affittarlo per fatti suoi ma deve per forza avere l'intermediazione di questa figura (che penso proprio non lo faccia gratis e poi può fare "il bello e cattivo tempo"!).
      A me sembrerebbe assurdo, una sorta di "stecca" obbligatoria, ma spero di aver capito male...
      Ne sai qualcosa di più?
      Perché già in questi complessi le spese "condominiali" sono altine, se aggiungiamo le tasse ed i costi locali, l'IVIE italiana, i prezzi bassi degli affitti alle canarie, un'ulteriore "stecca" obbligatoria all'agente unico (che poi può anche decidere di affittare altri appartamenti e non il tuo) renderebbe l'investimento davvero poco remunerativo e ci farebbe allontanare di molto dalla possibilità di "smettere di lavorare".

      Che ne pensi?

      Elimina
  26. http://www.vacaciones-espana.es/rentalbuzz/la-aclaracion-sobre-la-nueva-ley-de-alquileres-vacacionales-en-espana (tradurre con google per chi non capisce lo spagnolo)
    è una normativa in "working progress" per ora con gli affitti brevi (casas vacaciones) per essere in regola si devono dichiarare i guadagni credo al modello 710 (per non residenti)... come in Italia con il 730 (che poi uno lo faccia o no, è sua scelta). Vedremo poi se cambierà... in caso chi è più informato rettifichi. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo articolo:
      http://www.leggotenerife.com/2710/il-governo-delle-canarie-avvia-la-procedura-per-raccogliere-le-multe-degli-affitti-illegali/
      mi sembra non si parli di un problema legato al fatto di pagare o meno le tasse (partiamo dal presupposto che bisogna essere in regola, altrimenti poi non stupiamoci di come siamo spesso considerati noi italiani nel mondo), ma di avere una LICENZA (ciò complicherebbe molto le cose, considerando i requisiti necessari ed i costi). Anche io mi associo alla richiesta di Moira, chi è più informato ci spieghi. Grazie.

      Elimina
  27. SALVE SCUSATEMI X IL MAIUSCOLO, SCRIVO COSI X COMODITA' DI LETTURA.SONO UN'IMPRENDITORE CHE DOPO 30 ANNI SI RASSEGNA AD ABBASSARE LA GUARDIA E DIRE '''IN ITALIA NON DI PUO' PIU' VIVERE''. SONO MERIDIONALE E AMO I POSTI CALDI.DOPO TANTE
    RICERCHE CREDO CHE LE CANARIE SIANO IL POSTO GIUSTO.DESIDERAVO FARE SOLO 3 DOMANDE..POSSO GRAZIE 1) QUAL'E' L'ISOLA PIU'COMMERCIALE CON PIU AFFLUENZA DI TURISTI. 2) QUANTO PUO' COSTARE RILEVARE UN BAR O UN RISTORANTE CON UN BUON FATTURATO DIMOSTRABILE.3) NON HO CAPITO BENE (LEGGENDO TUTTI I COMMENTI) QUANTO SONO LE TASSE CHE DI PAGANO SE SI AFFITTA UNA CASAVACANZA ( CHIARAMENTE DOPO AVERLA COMPRATA) E A QUANTI EURO SI AFFITTA ALLA SETTIMANA DI MEDIA. COMPLIMENTI AL BLOG ED SL SUO IDEATORE.UN GRAZIE ANTICIPATO X LE RISPOSTE ED UN W LE CANARIE. CIAO A TUTTI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei rispondere, se mi permette, ad uno dei suoi quesiti:
      Perchè un commerciante dovrebbe vendere un'attivita' di ristorazione, o simili, se ha un buon fatturato??

      Elimina
  28. Più leggo e più mi incazzo! E' mai possibile che si sia inseguiti dalle leggi ladre e iniquie italiane anche all'estero? Uno se ne vuole andare per sfuggire al ladrocinio e sfruttamento crescente dello Stato Italiano e questo pretende che si paghino tasse in patria, anche se non si vive più qui? E' disgustoso!.Oltretutto penso che più si aspetta ad andarsene e più le cose peggiorano. Ed io vorrei tanto non essere più in questo Paese di m..., ma mi tocca starci!

    RispondiElimina
  29. Buongiorno Francesco complimenti per il blog, vorrei visitare tenerife nel mese di marzo per sapere come funziona la vendita dalla banche le case o appartamenti che mettono all'asta, se tu sai come poter fissare degli appuntamenti per capire meglio la procedura ti ringrazio.
    la mia mail e' pozzimauro@alice.it

    RispondiElimina
  30. Buongiorno a tutti. Scrivo a proposito della tassa del 20% sui bonifici - derivanti da attività finanziarie - provenienti dall'estero, introdotta dal Governo Letta. Questa tassa - che avrebbe dovuto entrare in vigore il 1 febbraio 2014 - si applicherebbe anche ai residenti in Italia che hanno acquistato una casa per affittarla e che si fanno trasferire qui il denaro della locazione.Sommandosi alle gabelle già in vigore, renderebbe meno conveniente comprare casa alle Canarie per ricavarne una rendita degli appartamenti. Ho visto che l'applicazione della tassa é stata sospesa fino a luglio 2014 ma non si capisce ancora se poi verrà cancellata. Non mi sembra di aver ancora visto questa notizia in altri post: qualcuno ne sa qualcosa di più?.

    RispondiElimina
  31. Ciao a tutti sto valutando fra tre/quattro anni di andare per 6/ 8 mesi all'anno alle Canarie, quindi di farci mandare la pensione là per usufruire della tassazione agevolata
    Come idea ad oggi non intendo nè comprare casa nè trasferirmi definitivamente
    Ho girato mezzo mondo ma non sono mai stata alle Canarie. Vorrei approfittare di questi quattro anni per fare delle "puntate" in varie isole e zone per capire un po' di più
    Direi che leggendo un po' qua e là l'isola che mi attira di più è Tenerife. Che zone consigliate di vedere: meglio il Sud per il caldo? vorrei rimanere vicino a una città con cinema, ospedale, ecc. non necessariamente in città e sul mare ma anche a qualche chilometro.
    Un'altra domanda, molto importante per me: mentre in Francia viaggiando con due cani non ho mai avuto problemi, anzi...! mi dicono che in Spagna non sono molto bem visti? ovvio che per una settimana non li porto ma se devo valutare un trasferimento di parecchi mesi nella famiglia ci sono anche loro...
    Insomma vorrei due dritte per capire da che parte partire.
    Mi spaventa un pò leggere di tutti questi italiani trasferitisi lì che non sono proprio così per bene...lo abbiamo sperimentato a Dubai: tanti italiani per bene ma tantissimi disonesti, furbetti e pronti a fregarti...
    Grazie per tutti gli aiuti possibili per partire...

    RispondiElimina
  32. Grazie per tutte le informazioni che mi darete

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Francesco intanto complimenti per il blog, mi permetto di chiederti alcune delucidazioni visto che è da qulache mese che mi stò interessando nell'acquisto di uno o due appartamenti come investimento alle canarie. Volevo un consiglio da parte tue su quale isola è piu conveniente cercare e sei c'è una agenzia immobiliare piu affidabile di altre...
      ringrazio anticipatamente se ricevo aiuti da parte tua o chiunque mi possa aiutare
      ciao

      Elimina
  33. Ciao Francesco, mi chiamo Celestino e ti scrivo da Siena, sono un ragazzo di 38, ed io e la mia compagna avevamo voglia di trasferirci li alle Canarie.... visto che qui in Italia oramai non si vive più ma si sopravvive.... Io sono in pensione ed ho un reddito medio di circa 860,00 euro... volevo sapere se con una cifra del genere li si riesce a vivere, se si trova lavoro facilmente e se si volesse aprire un'attivita' quanto è il costo.... Abbiamo una bimba di 2 anni volevo sapere informazioni per quanto riguarda la scuola e la Sanità.... ma soprattutto il costo delle abitazioni e su quale isola ci consigli di andare tra tutte.... inoltre verrebba anche mio zio con la sua famiglia.... ti ringrazio anticipatamente .... spero a presto.....

    RispondiElimina
  34. Ciao Francesco e grazie per tutte le notizie che hai scritto.
    Sono in procinto di partire per Fuerteventura a fine mese per cercare apt da comprare per poi affitare a turisti ed uno per poterci abitare
    Vorrei acquistare dalle banche o da privati
    Potresti aiutarmi a capirne qualcosa in più ?
    Sono già stato a Corralejo nel mese di febbraio e visto che mi è piaciuto ci ritorno
    tu per caso ti trovi da quelle parti ?
    Grazie
    Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonio, mi scrivi in privato per favore, che avrei anch'io delle cose da chiederti, grazie!

      Elimina
  35. Ciao Francesco,
    visto che ti avevo scritto in precedenza per delle info su apt da affittare e inizialmente mi avevi risposto, mi sembrava giusto condividere i miei progressi con te. Ho trovato un apt a G.Canaria! (Niente concorrenza con te che lo volevi a Fuerte.)
    Ho già pagato la caparra e devo solo aspettare la data del rogito. Intanto che aspetto sto studiando come sistemare l'apt al meglio... bene tutto qui per ora, quando sarà pronto all'affitto ti farò sapere così se vuoi ci fai un salto con la tua famiglia ^^
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moira,sono felice che tu abbia trovato quello che cercavi, volevo chiederti alcune info, mi scriveresti in privato? grazie!

      Elimina
    2. Ciao Moira, noi stiamo facendo il tuo Stesso passo.. Siamo una coppia di Parma e ritorniamo a gran canaria ( maspalomas) dal 11 al 25 maggio 2014.. ( siamo appena tornati marzo 2014) anche noi vorremmo iniziare seriamente a guardarci intorno per l'acquisto di un paio di bungalow .. tu ti sei gia trasferita?? possiamo incontrarti per un caffe'?? ne saremo felicissimi!!! ti lascio la mia email Sony7777 at libero .it.
      speriamo di sentirti presto!!!

      Elimina
    3. Sony, io ti ho scritto tempo fa ma non ho ricevuto risposta. Non vorrei che la mail fosse sbagliata. Comunque sia ribadisco che non voglio trasferirmi alle Canarie e quindi non posso esserti molto utile. Mi spiace. Ho comprato solo un'appartamento d'affittare. Ciao. Buona Fortuna.

      Elimina
    4. Ciao Moira,
      complimenti!!!
      Volevo chiederti una cosa. Dopo la caparra, come pensavi di pagare il resto? Hai conto là? Bonifico? Assegno circolare?
      Anch'io sono nella stessa situazione e sto cercando di capire cosa mi conviene di più.
      Avevo pensato versamento in conto là e poi assegno circolare al rogito, ma se avete altre idee…
      Intanto, saluti e grazie per le info
      Grazie anche a te, Francesco.

      Elimina
    5. Sì assegno circolare. Ho fatto tutto tramite agenzia immobiliare. Comunque sì la procedura è quella che proponi tu. Buona fortuna. Ciao

      Elimina
  36. Ciao Francesco,
    complimenti per il tuo sito cosi' ricco di informazioni e aggiornamenti preziosi.
    Ho una domanda a proposito della nuova legge (giugno 2013) sugli affitti alle canarie per cui bisogna richiedere una licenza per affittare la tua casa (che non si in un complesso gestito da un' agenzia), ho letto un po' di cose sulla stampa inglese a proposito del fatto che la licenza e' obbligatoria per legge adesso e che alle canarie le licenze sono bloccate al momento. Sai qualcosa in merito tramite i tuoi contatti?
    Grazie mille in anticipo
    Ada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna licenza Signora Ada, La legge proibisce tassativamente l' affitto tra privati per uso vacanze, è consentito solo el alquiler larga temporada. Fate attenzione che stanno fioccando multe dai 18.000 ai 60.000 euro (e non sono favole) conosco persone che si sono rovinate. Riporto qui di seguito lo stralcio di un articolo: "El ejecutivo regional afirma que el sector “está perfectamente regulado”, y en los últimos años ha tramitado más de 7.500 multas al respecto. las sanciones impuestas abarcan entre los 18.000 y los 60.000 euros, “arruinando a muchas familias que no tienen otros ingresos a parte del alquiler."
      Non pensate che questo sia il paese dei balocchi, le Canarie stanno attraversando una crisi durissima , in molti stanno emigrando in sud America e sopratutto non ne possono più delle migliaia di italiani che continuano ad arrivare(li chiamano "la plaga", la piaga).

      Elimina
    2. Salve Anonimo! Grazie mille per aver risposto alla mia domanda, nel frattempo mi sono fatta un'idea del mercato e delle licenze e ho capito che gli affitti tra privati ad uso turistico sono proibiti. Grazie infinite comunque per la sua risposta!
      Ada

      Elimina
  37. Molte cose sono giuste, per il resto informati, vivere qui non e cosi semplce come lo dipingi..

    RispondiElimina
  38. egregi,
    un amico vuole aprire una società di consulenza. I clienti sono prevalentemente in germania e italia ma vorrebbe conciliare questo passo con il sogno della sua vita: vivere alle canarie e muoversi da lì. Molte delle consulenze sono online, anche se dovrebbe viaggiare comunque moltissimo. Vorrebbe sapere che vantaggi ci sono dal punto di vista fiscale a prendere la partita IVA alle Canarie, evidentemente andandoci a vivere quando non è in viaggio per lavoro. Grazie

    RispondiElimina
  39. Ciao Francesco complimenti per il tuo blog.... noi vogliamo trasferirci alle Canarie, ci puoi dare qualche info su quale isola andare e quanto può costare comprare un bar già avviato . Ti lascio la mia email damiano@peroli.it
    Aspettiamo una tua risposta. grazie Damiano

    RispondiElimina
  40. Ciao Francesco,
    complimenti per il blog.
    Faccio una domanda semplice, se si vuole aprire un conto bancario alle Canarie è necessario avere la residenza in loco o può bastare trascorrerci alcuni periodi dell'anno ma con residenza in Italia?
    Ti ringrazio
    Vincenzo



    RispondiElimina
  41. Cerco appartamento in affitto, due camere o comunque con possibilità di 4 posti letto, meglio due bagni, arredata zona vicina a maspalomas. Grazie a tutti. Prego contattatemi @mail: mimspinelli@alice.it
    Mimmo

    RispondiElimina
  42. Grazie ad alcuni miei contatti in loco ho chiarito la situazione: se sei residente in Spagna dovresti prima registrare il tuo appartamento presso l'agenzia del turismo, che ti permette di affittare solo quando tutti gli hotel sono pieni, questo per questioni appunto turistiche. Molti residenti hanno preso la multa perché non vogliono sottostare a questa regola, che c'è da diverso tempo ma non era mai stata applicata in modo così massivo.

    Non si è ancora sentito (da quello che mi dicono) che chi compra per messa a rendita e mantiene la residenza in italia, sia stato multato...

    RispondiElimina
  43. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  44. ......come dicono a napoli.....???.....ca nissuno è fesso........forse neppure loro son fessi......

    RispondiElimina
  45. Salve
    sarò alle canarie il 27 di questo mese per cercare casa da comprare, per affittare ai turisti. Chi ha contatti o info utili da darmi può contattarmi alla mail immobili2005@yahoo.it
    Francesco Narmenni se hai contatti a fuerteventura sarei interessato a fare 2 chiacchiere.
    Cari saluti a tutti Emanuele

    RispondiElimina
  46. Per chi ha comprato casa volevo sapere che % aveva preso dall investimento iniziale? Grazie

    RispondiElimina
  47. Ciao volevo chiederti come posso dimostrare di potermi mantenere per comprare casa lavorando nel settore privato? (praticamente speculo in borsa)

    RispondiElimina
  48. sono stata a Lanzarote, vorrei ritornare per fermarmi qualche mese in inverno qualcuno di voi sa indirizzarmi all'affitto di case per lunghi periodi, l mia intenzione e provare a vivere per un po' poi eventualmete comprare casa per trasferirmi vi ringrazio molto ls mia email ferrari.mariangela@libero.it

    RispondiElimina
  49. Ciao Francesco grazie dei preziosi ed esaurienti articoli. condivido il tuo stile di vita spero al piu' presto di poter cambiare anche il mio.
    Per quanto riguarda il trasferirsi all'estero ed acquistare casa, o prendi la residenza altrimenti se mantieni la residenza in italia devi pagare le tasse sull'immobile che hai all'estero,

    RispondiElimina
  50. Ciao a tutti.
    Vorrei porvi una domanda.Ho intenzione di comprare un appartamento a tenerife.Sentendo l'agenzia immobiliare(e dopo aver visionato ovviamente la casa dal vivo diciamo),agenzia che si chiama Premier Properties Tenerife se vi interessa,mi richiedono di versare prima un anticipo del 10% come caparra.E fino qui tutto ok direi.Per il restante dei soldi mi chiedono di versarlo una settimana prima al loro avvocato.Dopodichè sarà lui a versarlo nel conto del venditore il giorno della firma dal notaio.Secondo voi è normale questa cosa?L'assegno dicono di non accettarlo e sinceramente non ne ho capito il motivo.Chiederò informazioni per l'ennesima volta.Avete mai saputo di questa agenzia o sapete se ci si può fidare?Non vorrei perdere tutti i risparmi in un colpo solo.Grazie mille dell'attenzione.

    RispondiElimina
  51. Ciao Francesco, complimenti per l'ottimo blog e grazie per gli utilissimi consigli!!
    e' veramente complesso trovare (sopratutto da un Italiano in Italiano) consigli utili e concreti per quel che riguarda vivere all'estero e/o investire o comprare casa.
    Sono italiana, risiedo in Inghilterra da qualche annetto (sto facendo ora l'iter per l'iscrizione all'aire) e da quasi altrettanti anni sto cercando una casa in italia(sarebbe la prima casa). Solo che con la mia disponibilita'(sui 100.000) e un po di (s)fortuna non sono riuscita a concludere nulla ,sto ammattendo. Parlando con un mio amico avvocato mi ha accennato di un amico che ha comprato casa a Tenerife e mi sono resa conto che riuscendola ad affittare per qualche mese (e conosco molti inglesi che affittano per svariati mesi l'anno) guadagnerei di piu' che comprando la casa in Italia.... ma come funziona la tassazione su immobile nelle Canarie da Cittadina Italiana residente all'estero? devo pagare le doppie tasse in Spagna + uk o Italia???
    quanto sono le trattenute totali in questo caso sul reddito dell'affitto? Alcantarillado +ilve etc?
    Non ho bisogno di un grosso reddito per vivere, 500/600mensili mi basterbbero per vivere quei 4/5 mesi in Uk dove comunque riesco a lavorare bene come musicista e produttrice freelance......
    Sai darmi qualche informazione a riguardo? ho fatto due ricerche ma non ho trovato nulla!!!
    M

    RispondiElimina
  52. Ciao ragazzi..domandina....alle canarie conviene affittare ad una famiglia x tutto l anno oppure per brevi periodi?e per brevi periodi si intende due mesi? Tre mesi? Oppure un paio di settimane?

    RispondiElimina
  53. Ciao Francesco,
    complimenti per il blog.
    Spero di non chiedere qualcosa già discusso nei numerosi commenti, che non ho letto interamente.
    Ecco, un paio di anni fa scrivevi di voler andare alle Canarie e prendere contatto con questa agenzia immobiliare: http://www.facebook.com/inmobiliaria.dolcecasa?fref=ts#sthash.X3DgVbij.dpuf

    Sei andato? Hai investito in una casa vacanza? Consiglieresti ancora, come dici al fondo dell'articolo, di rivolgersi ad agenzie e hai agenzie da consigliare oltre quella del link (se effettivamente poi era affidabile come speravi)?
    E soprattutto… la legislazione permette di dare in affitto una casa alle Canarie pur essendo residente in Italia?
    Grazie mille, paolo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paolo! Vado tra qualche mese, poi farò un resoconto preciso!

      Elimina
    2. Immagino che andrai a Fuerte dal tuo amico ma non disdegnare nemmeno Gran Canaria, in caso puoi contattarmi per affittare l'appartamento:) (baratto di servizi). Nel mio complesso ne vendono ancora se sei interessato.
      Ciao.

      Elimina
    3. Se mi avanza tempo faccio un salto anche lì e ti scrivo!

      Elimina
    4. Ciao Moira,
      scusa il disturbo.

      Vorrei chiederti lumi su, dove, e come, comprare apt uso investimento.
      Vivo in Sicilia e sn indeciso se scegliere Malta, (piu' vicino a me), o Canarie.
      Grazie tante se vorrai informarmi.
      Ti lascio la mia mail zaffin@alice.it
      Giuseppe

      Elimina
    5. Ciao Giuseppe, non sono informata sul mercato immobiliare di Malta quindi non potrei fare un confronto equo.
      Ti posso dare info solo su Gran Canaria: 24% di tasse sull'utile del reddito ricavato dall'appartamento (tasse spagnole), non c'è doppia tassazione ma una percentuale, seppur minima, viene trattenuta dallo stato italiano quando fai il 730.
      Per affittare regolarmente devi trovare una struttura gestita da una "comunidad de propietarios" o lo dai in gestione ad un'agenzia immobiliare (e visto la distanza è la scelta migliore così pensano a tutto loro). L'agenzia può affittare solo per periodi minimi di 3 mesi.
      L'alta stagione va da Novembre a Pasqua. In estate si affitta meno. Almeno così è nella zona dove sono io.
      Gli appartamenti turistici hanno spese annue piuttosto care. Calcolale bene quando fai il business plan prima di fare l'investimento così puoi fare una stima realistica del guadagno netto.
      Spero di esserti stata utile.
      Buona Fortuna.

      Elimina
    6. ciao frencesco e ciao moira, scusate l'intrusione, intanto volevo complimentarmi con francesco per il blog, per le informazioni interessantissime e per la cortesia delle risposte. a monica invece volevo chiedere alcune delucidazioni in merito agli appartamenti (forse) ancora in vendita nel complesso dove hai acquistato tu semprechè non sia indiscreta....io acquisterei per andarci a vivere. se tu fossi cosi' gentile da contattarmi via mail te ne sarei grata marade08@hotmail.it - grazie, mara

      Elimina
  54. Ciao francesco sono mimmo . Mi interessa il tuo blog. Anch'io sono molto propenso a lasciare l Italia definitamente . Leggo con molta attenzione domande e risposta. Complimenti.

    RispondiElimina

Sono molto felice che tu abbia deciso di lasciare un commento, la tua opinione è molto interessante per me, tuttavia prima di commentare tieni presente le seguenti informazioni:

1. Prima di fare una domanda usa il form di ricerca in alto a destra e leggi la sezione Contatti, dove ci sono le risposte alle domande più frequenti.
2. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
3. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo (anche in modo sottile e indiretto) non verrà pubblicato.