Quali Sono Oggi i Mercati Emergenti Esteri

emergente-mercato-estero
Scoprire i mercati emergenti
trovare il posto giusto dove trasferirsi all'estero
Chi progetta di cambiare vita e trasferirsi all'estero, avrà sicuramente bisogno di sapere quali sono i mercati emergenti dove investire, perché spesso vivere all'estero, significa anche eseguire il trasferimento della propria attività o intraprenderne una nuova, che possa garantirci il denaro necessario al nostro sostentamento.

Per questo motivo si rende necessaria un'analisi di quali siano oggi i mercati esteri emergenti, e di quali strumenti abbiamo a disposizione per valutare se una determinata Nazione possa essere terreno fertile per la nostra attività, permettendoci di trasferirci senza troppi rischi.


Oggi capiremo come conoscere l'andamento dei mercati esteri, valutare tutti i fattori che possono, in qualche modo, essere di nostro interesse, e stabilire con maggior sicurezza se l'attività lavorativa che andremo a svolgere, avrà o no buone possibilità di emergere.

Perché capire quali sono i mercati emergenti


Un Recente Studio di Federconsumatori ha stabilito che, da quando si è instaurato il Governo Monti, il debito pubblico italiano è cresciuto di 1.378 euro a persona, sfiorando il tetto dei 2.000 miliardi di euro, con un aumento record di 82,7 miliardi.

La situazione dei mercati nel nostro Paese non è delle migliori, e sembra che nemmeno un Governo Tecnico sia in grado di trovare i sodi che servono per riportare il sistema alla “normalità”; d'altro canto abbiamo già ampiamente parlato del Perché Non Usciremo Mai dalla Crisi, per questo motivo sono profondamente convinto che, chi desidera cambiare vita e possiede un capitale da investire, farebbe bene a valutare la possibilità di trasferirsi all'estero, in uno dei paesi emergenti, e impiegare lì il proprio denaro.

Nel nuovo rapporto redatto da Moody's, Update to the global macro-risk outlook 2012-2013 sembra che, contrariamente a quello che si pensava, i mercati dell'area euro siano a rischio di un ulteriore ribasso e, di conseguenza, il recupero dell'economia europea ancora piuttosto lontano.

Investire in Europa non sembra oggi una buona idea, al contrario, se siamo capaci di valutare quali siano i "nuovi mercati emergenti" in cui investire, saremo anche in grado di decidere dove trasferire all'estero i soldi che abbiamo a disposizione, e impiegarli nel modo più sicuro e redditizio. 

Potrebbe interessarti: Come Comprare Casa all'Estero


Mercati emergenti 2013, dove saranno?


BRICS


BRICS è un acronimo utilizzato in economia internazionale per fare riferimento a quattro paesi

  • Brasile
  • Russia
  • India
  • Cina
  • Sudafrica

Queste Nazioni possiedono oggi i principali mercati-emergenti; i fattori che ne determinano una così grande crescita sono l'esistenza di territori vastissimi da sfruttare e la straordinaria ricchezza di risorse naturali, elementi che hanno contributo ad un'impressionante crescita del PIL, soprattutto nella fase iniziale del XXI secolo.

Secondo un Recente Rapporto della Goldman Sachs, i Paesi del BRIC stanno superando, in termini di PIL nominale, gli Stati del G6 (Stati Uniti, Giappone, Germania, Regno Unito, Francia e Italia); basti pensare alla Cina, che avrebbe dovuto superare il Giappone solo nel 2016, ma lo ha già abbondantemente sorpassato a fine 2010 e, si stima, nel 2041 arriverà ad avere un Prodotto Interno Lordo anche superiore a quello degli Stati Uniti.


Altre economie emergenti


Ad affiancare l'enorme sviluppo di questi cinque Paesi, arrivano altre interessanti aree del mondo, ed in particolare il Sud America, il Nord Africa e tutto il Sud-est Asiatico; mentre oggi noi viviamo una profonda crisi economica, queste zone del mondo vedranno crescere in maniera spropositata la propria produzione interna, arrivando a superare le attuali economie di punta.

Se dunque la crescita economica si è spostata altrove, sposando nuovi mercati emergenti, vuol dire che lì ci sono possibilità di realizzare grossi profitti, Creare Nuovi Lavori, emettere debito e produrre bilanci in attivo. 

Come restare aggiornati sui mercati in via di sviluppo


I Rapporti Paese Congiunti, è un servizio online  completamente gratuito, gestito dal Ministero degli Affari Esteri, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall'ICE (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane) volto a promuovere l'internazionalizzazione del sistema produttivo.

Sul sito web, grazie al lavoro di analisi sulla situazione dei mercati emergenti esteri, viene delineato, a cadenza semestrale, un quadro sintetico della realtà economica di ogni Paese. Grazie a tale resoconto, è possibile avere un quadro piuttosto completo delle opportunità di mercato, degli ostacoli agli scambi, degli investimenti e dei progetti in atto.

Si sceglie l'area d'interesse tramite la seguente comoda mappa

trasferirsi all'estero, sfruttando nuovi mercati
La mappa dei mercati emergenti esteri,così come è proposta sul sito dei Rapporti Paesi Congiunti


Le informazioni relative ad ogni Paese sono grandi categorie: 

La Sintesi, che contiene:

  • Un'analisi economica dell'ultimo semestre
  • Una tabella riassuntiva di dati macro e microeconomici
  • Come è organizzata e distribuita la presenza italiana nel Paese
  • Le iniziative di sostegno all'internazionalizzazione
  • Approfondimenti e studi di settore

Il Rapporto Paese Congiunto, che contiene:

  • Situazione economica e indirizzi della politica economica
  • Possibili ostacoli alle politiche commerciali e di accesso al mercato
  • Interscambio con il sistema produttivo italiano
  • Lista delle attività e delle iniziative di promozione


In aggiunta a queste già utilissime informazioni, è possibile confrontare i dati relativi a più Paesi, in modo da evidenziare differenze e confrontare al meglio le opportunità che ogni mercato emergente può darci. Infine è consentito consultare anche il quadro degli accordi internazionali, utile nel caso esistano leggi particolari, che possano ostacolare o avvantaggiare il nostro progetto.

Un esempio


Se, per esempio m'interessa avere informazioni sul Cile, per decidere quale lavoro potrò fare una volta all'estero, o che tipologia d'impresa potrebbe avere maggior successo, mi basta scegliere l'area Sud america e poi cliccare su Cile.
Scoprirei così che quest'anno si è verificato un forte aumento della domanda interna, che ha fatto crescere le importazioni del 27,1%; già questo mi suggerisce che le attività facenti parte del campo del commercio, potrebbero rappresentare un interessante investimento, soprattutto considerando che la disoccupazione è scesa all'1%. Leggendo ancora si evince che l'inflazione nel 2011 è stata del 4,4% e che gli investimenti stranieri in Cile sono aumentati del 16,1% rispetto al 2010; questo significa che si sta verificando un aumento generale dei prezzi e che sono sempre di più le persone che credono che il Cile possa essere un luogo dove far fruttare bene il proprio denaro.

Leggi anche: Come Investire per Trasferirsi all'Estero

Un investimento immobiliare in questo paese, ad esempio, potrebbe rivelarsi un affare interessante, proprio perché questa Nazione, sembra a tutti gli effetti un nuovo mercato emergente.

Meglio conoscere la situazione dei mercati emergenti


Internet è stata certamente una grande rivoluzione, scoprire ed imparare ad utilizzare gli strumenti che la rete ci mette a disposizione, oggi, fa la differenza, e mai prima d'ora si possono trovare tante informazioni importanti, disponibili in forma tonalmente gratuita.

Grazie al Rapporto dei Paesi Congiunti, ogni sei mesi si hanno notizie aggiornate sulla situazione economica di ogni Paese del Mondo, si possono scoprire nuove economie emergenti, valutare l'andamento dei mercati e stabilire con maggior sicurezza, se la nostra volontà di cambio vita, nel luogo dove siamo destinati, ha buone possibilità di riuscita.

Che il nostro progetto sia fare i pizzaioli in Giappone o gli insegnanti d'italiano in Paraguay, conoscere nel dettaglio la situazione economica di un paese, aggiornata ogni sei mesi, può aiutare a trovare la sicurezza necessaria a concretizzare le prospettive di una nuova vita all'estero.

smetteredilavorare.it

2 commenti:

  1. Grande Francesco. Sempre pieno di nuove risorse da esplorare il tuo sito. Complimenti
    Giampaolo

    RispondiElimina
  2. Ciao Giampaolo, grazie, troppo gentile. Non è facile trovare sempre cose interessati da scrivere, mi fa piacere quando ci riesco :)

    RispondiElimina

Sono molto felice che tu abbia deciso di lasciare un commento, la tua opinione è molto interessante per me, tuttavia prima di commentare tieni presente le seguenti informazioni:

1. Prima di fare una domanda usa il form di ricerca in alto a destra e leggi la sezione Contatti, dove ci sono le risposte alle domande più frequenti.
2. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
3. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo (anche in modo sottile e indiretto) non verrà pubblicato.