Quanti Soldi Servono per Vivere di Rendita e Come Investirli al Meglio

soldi necessari a vivere senza lavorare
Quanti soldi servono per "vivere di rendita" e
quale è il metodo di investimento migliore
In rete leggo spesso la domanda: “Quanti soldi per vivere di rendita?”, ma una risposta chiara non sono ancora stato in grado di trovarla, così mi sono messo a fare due conti per stabilire effettivamente di quanto denaro abbiamo bisogno, per ottenere una rendita fissa e valutare i diversi investimenti che si possono effettuare per smettere di lavorare, scoprendo alcune cose interessanti.

Per "vivere di rendita" non serve avere un capitale immenso, ma fare gli investimenti giusti.


Oggi andiamo a vedere come costruire un investimento che ci permetta di vivere senza lavorare, cioè qual'è il modo migliore per far crescere il capitale, investirlo e raggiungere l’indipendenza economica; allo stesso tempo, sommando questa possibilità alla filosofia del vivere con pochi soldi, cercheremo di ottimizzare al massimo il rapporto denaro/risparmio, e definire in modo chiaro, di quanti soldi stiamo parlando.



Alcuni Concetti Base per Vivere di Rendita


Cosa serve per vivere di rendita?  La risposta è semplice, e sta in un mix di tre concetti fondamentali:

  • Avere un capitale da investire (o costruirselo)
  • Considerare l’età
  • Valutare di quanti soldi abbiamo bisogno per vivere

A questo punto si hanno due soluzioni; o si dispone di grosso capitale dal quale attingere ogni anno, che presumibilmente si esaurirà alla nostra morte, oppure si possiede un capitale inferiore, che va investito, e i cui interessi devono essere sufficienti a permetterci di vivere di rendita. In questo secondo caso l’investimento può essere di varia natura e dipende da quanti soldi disponiamo; in seguito vedremo come investire al meglio.

L’equazione da applicare è facilmente intuibile: se per vivere mi servono (per esempio) 12.000 euro netti l’anno (1000 euro al mese), e conto di vivere per altri 50 anni, di quanti soldi ho bisogno, o come devo investire quelli che ho, per avere una rendita di 1000 euro al mese?

In entrambi i casi, Va Sempre Tenuto Conto dell’Inflazione, perché il nostro potere d’acquisto, col passare del tempo, tende a diminuire, quindi può darsi che tra 30 anni, 1000 euro non siano più sufficienti a garantirci una vita dignitosa. Questa percentuale di “svalutazione” del nostro capitale va tenuta in seria considerazione e innalza inevitabilmente la necessità di denaro, allo scopo di vivere di rendita.

Altro requisito fondamentale per vivere felici di rendita, senza lavorare, è riuscire ad investire il denaro nel modo più sicuro possibile, per questo motivo andremo ad analizzare solo quelle tipologie di rendimenti che vengono generalmente considerate a bassissimo rischio.



Il Calcolo dell’Inflazione


Chiedo ancora un po’ di pazienza, prima di entrare nel merito dei 3 modi per vivere di rendita, per spiegare bene il concetto dell’inflazione, perché, come detto, è molto importante. Metto una piccola formula, non è necessario capirla, penserò io a fare i conti, ma per i più pignoli:

Quale sarà fra 10 anni il “valore reale” di 1.000.000 di euro che (per esempio) oggi possediamo, ipotizzando un tasso d’inflazione medio del 3% annuo? La formula per calcolare il valore reale (V) di un capitale (C) dopo (N) anni, con il tasso d’inflazione (I), è:

V = C / (1 + I/100)^N

Quindi, applicandola al nostro esempio:

V  = 1.000.000 / (1 + 3 /100)^10 = 744.000 euro

Se oggi abbiamo 1.000.000 di euro (un milione), tra 10 anni i nostri soldi avranno subito considerevoli perdite! Incredibile vero? E’ per questo che volevo chiarire questo concetto, perché l’inflazione è proprio una brutta bestia, e per tanto va conosciuta.



Vivere di Rendita Avendo un Grosso Capitale Iniziale


Questa è la situazione più improbabile, perché a tutti gli effetti sono poche le persone che si ritrovano ad avere una liquidità tale da potersi permettere di vivere di rendita, senza fare niente, basti pensare che un recente studio condotto da Bankitalia, ha dimostrato come, in Italia, quasi la metà della ricchezza è detenuta dal 10% delle famiglie, cioè dai ricchi imprenditori o da esponenti politici di spicco.

Inoltre è probabilmente il modo meno intelligente di sfruttare un capitale, che (come vedremo dopo) può invece essere investito in modo piuttosto sicuro. Molti sognano di ritirarsi a 50 anni, quindi presumibilmente immaginiamo di dover vivere di rendita per almeno altri 40 anni, in questo caso, se ci bastano 1000 euro al mese (io ho dimostrato di riuscire a vivere con 500 euro al mese), abbiamo bisogno di 12.000 euro x 40 anni = 480.000 euro.

E’ già una cifra enorme ed è pure sbagliata, perché non tiene conto dell’inflazione, cioè della svalutazione dei nostri soldi, nel tempo; se infatti consideriamo che ogni anno ci servono 12.000 euro + il 3% per contrastare l’inflazione, la cifra totale di cui abbiamo bisogno è di 904.815,12 euro, cioè praticamente un milione di euro.

Se, come nel mio caso, si riesce a vivere con 500 euro al mese, la cifra si ridimensiona a 452.407 euro, che sono comunque un gran bel mucchio di soldi.

Dal seguente link è possibile scaricare un foglio Excel dove, cambiando la cifra che riteniamo ci serva per vivere ogni anno (la casella blu in alto a sinistra), ci viene pronosticato di quanti soldi avremo bisogno per vivere di rendita, senza lavorare per 10, 20… 60 anni.

Probabilmente, mangiare un pezzettino per volta del nostro capitale, fino ad esaurirlo, non è la scelta più saggia; andiamo allora a vedere come investire soldi per vivere di rendita, nel modo più saggio e sicuro possibile, e di quanto abbiamo effettivamente bisogno.



Vivere di Rendita Investendo in Borsa


Parto dal presupposto che, consigliare un modo per investire in borsa è sbagliato a priori, perché dipende da moltissimi fattori personali, come il capitale che si vuole investire e la propensione al rischio che ognuno di noi ha. Io tuttavia qui parlerò solo di tipologie di investimento sicuro, cioè non di titoli che vanno su e giù e che devono essere comperati e venduti al momento giusto, ma di Conti Deposito  Obbligazioni o al limite BTP dello Stato, cioè di quelle forme d’investimento quasi sicure al 100%, tramite le quali perderemmo i nostri soldi (o andremmo in negativo) solo in caso di fallimento della banca o default dello stato.

Un minimo rischio esiste sempre, tuttavia se si intende vivere di rendita investendo soldi in modo sicuro, queste, oggi, sono le uniche strade da seguire.

Il problema degli investimenti in borsa, soprattutto di quelli “sicuri”, è riuscire ad avere (ogni tot) gli interessi sul capitale investito, perché, banalmente, ci servono per vivere, quindi o si investe in BTP a lunga scadenza, con possibilità di prelevare ogni 6 mesi gli interessi maturati, oppure si investe in BOT annuali o Conti Deposito a scadenza annua, si prelevano gli interessi, e si re-investe per l’anno successivo.

Facciamo chiarezza con uno schema:

InvestimentoCosa sonoTassazione
BTPTitoli di stato a lunga scadenza, soggetti alle oscillazioni di mercato12,5%
BOTTitolo di stato a scadenza annua, con tasso fisso12,5%
Conto DepositoSoldi imprestati alla banca con rendimento fisso20% + 0,1% del capitale

Tra tutti i BTP sono i più rischiosi, perché se si investe a lunga scadenza (per esempio 10 anni) e i tassi salgono, si rischia di avere un rendimento troppo basso. Chi ha investito quando la crisi era appena iniziata, ha ottenuto rendimenti anche del 7%, e oggi, che i tassi sono scesi, ha fatto un vero affare.

I BOT e i Conti Deposito si scavalcano continuamente (almeno quelli a scadenza ogni 12 mesi) per cui va valutato su cosa investire, anche in base alla percentuale di tasse che si pagano sull'investimento (vedi schema sopra). Attualmente convengono di più i Conti Deposito.

Immaginiamo quindi di investire in un Conto Deposito, oggi il rendimento massimo che si può ottenere, netto, si aggira intorno al 4%, quindi quanti soldi servono per ottenere  12.000 euro all'anno di interessi, con un tasso di rendita del 4%?

Non faccio nemmeno il conto, perché sarebbe sbagliato, infatti non sto considerando l’inflazione! Se, come ipotizzato prima, abbiamo un’inflazione medi annua del 3%, il rendimento reale di un investimento in un Conto Deposito, è dell’1%!

Questo vuol dire che, per avere 1000 euro al mese mi servono 1.200.000 euro. Se si fosse in grado di vivere con 500 euro al mese, per "vivere di rendita con poco", servirebbero 600.000 euro.

Le cifre sono vicine a quanto visto nella prima scelta, cioè quella di mangiare un po' di soldi ogni anno da un grosso mucchio, ma stiamo ancora parlando di valori piuttosto alti, a fronte di una rendita netta mensile modesta.

In questo secondo caso, di buono c’è che quando moriremo, lasceremo comunque un grosso capitale ai nostri figli.

Vivere di Rendita Investendo in Immobili


Il terzo e ultimo metodo richiede probabilmente maggior sforzo e un po' di conoscenza del mercato immobiliare, soprattutto estero, perché in Italia (lo dico subito) è più difficile fare affari; ma è anche quello che richiede  il minor capitale da investire.

La strategia è di comperare un appartamento da affittare, in modo da poterne ricavare una rendita fissa; per evitare di avere problemi con gli inquilini che non pagano (cosa che succede piuttosto spesso, soprattutto in tempo di crisi) l’ideale è, o affittare a studenti, oppure comperare una casa vacanze, da affittare il maggior numero di mesi possibile.

Leggi anche: Le Regole Per un Investimento Immobiliare Sicuro


Affittare a Studenti


Il vantaggio principale di questa scelta è che, affittano singole stanze, si sfrutta al massimo lo spazio. Se infatti acquistiamo un immobile con 3 camere da letto, avremo 3 inquilini, ognuno dei quali paga l’affitto. La somma di questi 3 affitti è solitamente più alta di quella che si può chiedere ad una singola famiglia che necessita di un appartamento così grande, anche perché, oltre una certa cifra, è molto difficile affittare.

L’altro vantaggio di affittare a studenti è che si evitano spiacevoli situazioni in cui gli inquilini non pagano, potendo infatti sfrattare annualmente chi si comporta in modo disonesto, limiteremo al minimo le perdite.

Con un investimento che varia tra i 400.000 e i 500.000 euro si possono comperare due appartamenti da 2 o 3 stanze l’una, in una zona vicina alle università, affittare ogni stanza per 250 o 300 euro e percepire così (tolto circa il 35% tra tasse e spese varie) un’entrata netta mensile di circa 1000 euro.

Queste cifre vanno prese con le pinze, perché sia il costo dell’immobile sia l’ammontare degli affitti, possono cambiare molto di città in città, ma l’importante è capire che, con questa tipologia di investimento, abbiamo già dimezzato il capitale necessario per vivere di rendita. Inoltre abbiamo riposto i nostri soldi in un immobile, che si rivaluta nel tempo, e il cui valore non diminuisce annualmente per azione dell’inflazione.

Potrebbe interessarti: Dove Comprare Casa e Vivere con Pochi Soldi in Italia


Affittare una Casa Vacanze


Questo è, secondo me, il metodo migliore in assoluto, perché permette di investire pochi soldi e guadagnare tanto. Esistono numerosi posti nel mondo dove è possibile comperare un appartamento per cifre che partono da 30.000 euro, zone tropicali dove l’immobile può essere affittato anche per 8 mesi l'anno.

Un esempio su tutti sono le isole Canarie, dove la temperatura media è sempre intorno ai 22 gradi , ed è possibile comperare appartamenti decenti con circa 50.000. E’ facile stabilire che, se si riesce ad affittare anche solo metà anno (sei mesi) a 350 euro a settimana (prezzo medio attuale per affittare un appartamento) si possono ricavare 8.400 euro lordi l’anno. Investendo 100.000 euro, comperando cioè due appartamenti, e (stando larghi), perdendo un 50% dei guadagni tra tasse e spese condominiali, si avrebbero netti quasi 15.000 euro l’anno, cioè esattamente quello che serve per vivere di rendita.

Se vivessi con 500 euro al mese, mi basterebbe  acquistare solo un appartamento e avrei già la rendita necessaria per vivere senza lavorare.

Considerazioni Finali su: Come Vivere di Rendita


Questo post mi è costato parecchie ore di ricerche e calcoli, ci tengo a sottolineare che, soprattutto per quanto riguarda gli investimenti finanziari, le cose sono un pelino più complicate, ma ho volutamente semplificato il tutto, perché l’intento era quello di capire come far fruttare al meglio i propri risparmi, al fine di vivere di rendita.

Da tutto questo emerge che, la strategia migliore da adottare, è quella di investire costantemente i guadagni in un Conto Deposito, al fine di contrastare l’inflazione, fino a quando non abbiamo raggiunto la cifra giusta per comperare un appartamento in un luogo del Mondo dove costa poco e rende molto.

Leggi anche: Come Ottenere Soldi da un Hobby

Ho fatto l’esempio delle isole Canarie perché sono diversi anni che seguo il mercato immobiliare spagnolo, e so essere un terreno fertile, ma ci sono numerose altre zone della fascia tropicale dove investire in immobili a basso costo e alto rendimento.

In definitiva quindi, "per vivere di rendita senza lavorare", non sono necessari capitali enormi, a patto che si investa nel modo più redditizio e si tengano gli occhi ben aperti, in modo da evitare facili fregature: vale sempre la regola che un affare incredibile, nasconde spesso un'incredibile fregatura.

104 commenti:

  1. Complimenti anche per questo post, sei davvero preciso e ti ammiro perchè non crei false illusioni, pur con la convinzione che cambiare si può!
    Vedo che sei tornato sull'argomento casa in affitto alle Canarie, e lì ogni volta si tocca la mia sensibilità :)

    RispondiElimina
  2. Caro blogger (scusa ma non so il tuo nome), io sono una "pensionanda" che avrà purtroppo una pensione bassa, così come mio marito. Purtroppo abbiamo ancora carichi di famiglia notevoli ( 2 figli, uno dei quali con problemi di salute) a causa dei quali ci é impossibile ridurre le spese significativamente, mentre potremmo avere circa 100.000 Euro da investire. Quindi il tuo blog interessa molto anche noi perchè vorremmo procurarci una fonte di reddito integrativa. Abbiamo un appartamento affittato in quel di Milano (la casa dei miei genitori defunti) che ci provoca solo spese e guai, dato che il nostro inquilino ha una morosità di 9.000 Euro e altri 6 anni di affitto. Stiamo quindi pensando a un bilocale alle Canarie e vorremmo approfondire la questione. I tuoi resoconti sono molto interessanti. Mi pongo però alcune domande: dopo che hai trovato e comprato l'appartamento, quali potrebbero essere le altre cifre da mettere in conto (l'arredamento, qualcuno che te la amministra, ecc.?) E come si potrebbe fare per la gestione materiale della casa come alloggio vacanze dall'Italia: ad esempio come fai a trovare gli affittuari, chi consegna loro la chiave, come puoi verificare che l'alloggio non venga danneggiato, ecc.? Non potendo andare nelle Canarie molto spesso, credo sia necessario trovare un intermediario a cui affidarti. Questa potrebbe essere un'agenzia? E quali sarebbero le spese per questo servizio e il grado di affidabilità? Insomma, le domande sono tante, questo é un passo che non si può fare a cuor leggero specie per chi- come noi - ha una certa età. Mi piacerebbe che, insieme ad altre persone che hanno il mio stesso interesse, si potesse formare una specie di "gruppo di studio" per approfondire tutte queste questioni con un taglio molto concreto e aiutarsi reciprocamente. Che ne dici? Che ne dite? Per ora un grosso grazie. Rosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosi, mi chiamo Francesco, come puoi leggere in alto a destra, nella colonna laterale del blog :) Le spese che dovrai affrontare, una vota acquistato l'immobile sono, quelle di normale gestione (cioè quelle condominiali) un mio contatto a Fuerteventura mi ha detto che mediamente si parla di 1000 euro l'anno. Per la gestione, solitamente gli appartamenti fanno parte di residence, con tanto di amministratore e portinaio, che danno le chiavi a chi arriva, e le ritirano quando gli inquilini se ne vanno.

      Per quanto riguarda l'affitto, so che moltissimi vanno per passaparola, e riescono a coprire periodi di affitto anche piuttosto lunghi, altri invece di affidano a siti come booking.com, che chiedono una sorta di canone annuo per l'iscrizione. Booking.com, in particolare, è molto frequentato, ha migliaia di visitatori al giorno, penso sia piuttosto facile piazzare un appartamento con una visibilità di quel livello.

      Per finire il controllo dell'appartamento. Va detto che è necessario pagare una persona che faccia le pulizie ogni volta che c'è un ricambio di turisti, solitamente l'amministratore del residence ha già diverse persone fidate che lavorano per altri appartamenti dello stesso complesso.

      A Giugno dell'anno prossimo mi recherò nuovamente alle Canarie per parlare con varie agenzie e valutare l'acquisto di un immobile, un'altro mio contatto mi ha detto che quest'agenzia immobiliare (http://www.facebook.com/inmobiliaria.dolcecasa?fref=ts) è affidabile, penso andrò sicuramente a fare due chiacchiere con loro e altre agenzie.

      Ho in programma un post su comperare casa alle Canarie, ma vorrei scrivere cose precise e sicure, quindi ci vorrà tempo. Pazientate :)

      Elimina
    2. Ciao francesco, il tuo blog per me è diventato un appuntamento quotidiano perchè DEVO trovare il modo di svincolare la mia vita da questo ridicolo sistema del lavorare senza sosta per sentirsi sempre più svuotati, grigi e comunque senza soldi.

      Il tuo post è davvero interessantissimo, soprattutto la questione dell'investimento su una casa vacanza.
      Approfitto per chiederti un parere in merito ad un altro investimento che pare renderecon il minimo impegno.. la classica lavanderia a gettoni: che mi dici? lo ritieni una cosa valida?
      Considerando che per la maggior parte del tempo rimane aperta ed incustodita...
      Ho fiducia nelle tue ricerche precise e puntuali :-)

      Grazie!

      Elimina
    3. Ciao Anonimo :) Innanzitutto puoi tranquillamente venire qui una volta ogni 3/4 giorni, perché posto con quella frequenza ;) A parte gli scherzi, tempo fa avevo anch'io sentito parlare del business delle lavanderie a gettoni, un mio conoscente voleva buttasi a capofitto, convinto che fosse una rendita facile e interessante, poi però ha demorso, ma non mi ha mai spiegato perchè. Ti ringrazio per avermi messo la pulce nell'orecchio, mi informo e se si tratta di un business interessante, farò un post! :)

      Elimina
    4. Io non sono molto convinto della bontà di un investimento immobiliare all'estero. Considera che in Spagna ora ci sono moltissime case e interi complessi di case invendute di proprietà delle banche. Anche alle Canarie! Basta controllare il sito creato dalla banca https://www.bbvavivienda.com/ per rendersene conto. Ci sono molte appartamenti a Tenerife da 50000 mila euro. Se davvero fosse così facile affittarli e metterli a reddito credo li avrebbero già venduti da un pezzo. I prezzi bassi sono soprattutto in zone poco turistiche e quindi poco appetibili. Bisogna poi mettere in conto gli eventuali imprevisti, gente che non paga, danni all'appartamento, o situazioni spiacevoli che dovessero venirsi a creare che potrebbero richiedere la presenza fisica sul posto: con tutti i costi relativi del viaggio e della permanenza.
      Il turismo è una fonte di reddito troppo volatile sulla quale poter far affidamento. Il rischio è di trovarsi un appartamento vuoto per lunghi periodi e di dover sostenere solo spese in tasse.

      Elimina
    5. ...in realtà il discorso legato a Tenerife sarebbe perfetto se non esistesse una legge che vieta quanto ipotizzato ^^ ... non è infatti possibile per un proprietario di casa affittare settimanalmente a vacanzieri... periodo minimo di affitto sono 3 mesi... le pene pecuniarie possono superare il valore dell' immobile stesso... ecco come mai non è prassi comune farlo ;)

      Elimina
  3. Caro Francesco, innanzitutto mi scuso per non aver visto prima il tuo nome: l'ho letto subito dopo aver inviato la mia e-mail precedente, quando mi sono infilata gli occhiali!!!....
    Grazie per queste preziose e concrete informazioni. Credo proprio che anche mio marito ed io approfondiremo la possibilità di comprare casa alle Canarie. Nel caso venissimo a conoscenza di notizie attendibili, naturalmente le diffonderò qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, stavo scherzando :) Grazie mille per il tuo contributo, ogni informazione può essere di grande aiuto! Ci sono comunque molti altri posti interessanti dove comperare, per esempio tanti si buttano sulla Repubblica Dominicana, valutate anche lì! A presto!

      Elimina
    2. Caro Francesco e caro Anonimo, anch'io,circa 5 anni e mezzo fa, mi ero informata in modo molto approfondito sulle lavanderie a gettoni (volevo licenziarmi dal mio lavoro in Comune, cosa che poi ho comunque fatto circa un anno dopo). Avevo richiesto vari preventivi e anche avuto colloqui con operatori del settore, nonchè esaminato normativa e altro materiale molto specifico di un editore specializato. Poi ho lasciato perdere tutto, sostanzialmente perchè non trovavo il locale adatto (punto super-essenziale) e ho fatto bene perchè nel comune dove abito (hinterland milanese) nel frattempo hanno aperto due lavanderie a gettoni. Una lavora tantissimo perchè é in posizione strategica (di fronte ad una casa di riposo che non offre il servizio di lavanderia agli ospiti), l'altra molto meno. In questa attività é essenziale la posizione, la possibilità di parcheggiare vicino e un'attenta ricerca e sulla concorrenza. Insomma, credetemi, non é un investimento così garantito (né così economico) se non calcoli bene tutta una serie di fattori (inclusa la messa a norma del locale), e inoltre i costi dell'attrezzatura e dell'energia eletrica sono pesanti.

      Elimina
    3. Scusate, nel post sopra é saltato un pezzo di frase. Volevo dire che è importante un'attenta ricerca sulla potenziale utenza (studenti, immigrati, anziani, persone sole) oltre che sulla concorrenza. Siccome non occorrono autorizzazioni particolari, ti può succedere che a tua insaputa un'altra persona stia già impiantando la stessa attività. Inoltre gli affitti dei locali commerciali non sono da sottovalutare.

      Elimina
  4. Scusate, ma oltre ai problemi già citati sembrate non tenere conto della nuova tassazione sugli immobili all'estero (IVIE) che secondo me fa una bella differenza e rende il tutto molto più complesso e, credo, meno conveniente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie della precisazione, mi informo anche sull'IVIE e completo il post!

      Elimina
    2. Ciao,ti devo anche far osservare che ,oltre all'ivie,c'è la tassazione del 23%,sui redditi(affitto o altro)percepiti all'estero,da versare allo stato italiano!Ciao
      Linda

      Elimina
  5. Ciao Francesco, ti ringrazio per questo blog illuminante. Avrei una domanda da porti se non ti dispiace.
    Sono pensionato e possiedo un piccolo capitale di circa 130,000 euro. Non possiedo case o beni immobili di alcun genere, e la voglia di cambiare vita è tanta. Sono molto preoccupato per i miei figli, che non hanno nulla, nemmeno la possibilità di metter su famiglia in questi orribili tempi.

    Considerato che ho una pensione dignitosa, e che quindi non ho bisogno di andare a caccia di rendita, sapresti consigliarmi un paese in Europa in cui è possibile acquistare una casa per condurre una vita dignitosa con una pensione italiana, con l'intento di lasciare l'immobile ai miei figli dopo la mia scomparsa?

    RispondiElimina
  6. Ciao Germanico, piacere di averti con noi! Non sono un esperto di mercati immobiliari, quindi non ho un quadro preciso del rapporto prezzi/costo della vita in Europa, quindi non ti posso dare grandi consigli.

    Personalmente sono fissato con le isole Canarie, che sono Spagna e dove gli immobili hanno un prezzo ancora abbordabile e il costo della vita è decente. Mi piacciono perchè il clima è ottimo tutto l'anno, quindi una casa vacanze si affitta per parecchio tempo, inoltre hanno un regime fiscale agevolato.

    Inoltre, in questo momento, la crisi spagnola ha causato diversi pignoramenti di immobili, le banche hanno poi affidato la vendita delle case pignorate alle agenzie, quindi si trovano buoni affari. Sono ormai tre anni che seguo il mercato in Spagna, i prezzi ora sono scesi anche del 30%.

    Con quella cifra puoi fare un buon acquisto, ti consiglio questo sito http://it.kyero.com/ dove puoi farti un'idea dei prezzi.

    Detto questo, lo ripeto, non sono un esperto, non mi sento di dirti: vai sicuro, questa è la scelta giusta! :)

    buona fortuna!

    RispondiElimina
  7. Scusa Francesco, ma nella tua bella spiegazione, quando fai il calcolo di quanto varrà tra 10 anni un milione di euro con un tasso di inflazione al 3%, nella formula poi metti un bel 6% e penalizzi un po' troppo il risultato:

    Quale sarà fra 10 anni il “valore reale” di 1.000.000 di euro che (per esempio) oggi possediamo, ipotizzando un tasso d’inflazione medio del 3% annuo? La formula per calcolare il valore reale (V) di un capitale (C) dopo (N) anni, con il tasso d’inflazione (I), è:

    V = C / (1 + I/100)^N

    Quindi, applicandola al nostro esempio:

    V = 1.000.000 / (1 + 6 /100)^10 = 558.000 euro

    Se oggi abbiamo 1.000.000 di euro (un milione), tra 10 anni i nostri soldi si saranno praticamente dimezzati! Incredibile vero? E’ per questo che volevo chiarire questo concetto, perché l’inflazione è proprio una brutta bestia, e per tanto va conosciuta.


    Se usi invece il 3% che tu stesso definisci, applicandoo la formula ti restano 744093.91 euro, che è sempre una bella botta, ma non è la metà!
    In ogni caso, a proposito dell'inflazione e del potere di acquisto vorrei dire questo: in 20 anni di lavoro il mio stipendio NON è mai aumentato in maniera sistematica del 3% all'anno. Per dirla tutta per esempio, negli ultimi 6 anni il mio stipendio è rimasto invariato. Se esistesse una regola per cui, in maniera automatica alla fine di ogni anno gli stipendi recuperassero automaticamente l'inflazione, avremmo di nuovo la "scala mobile", che però non c'è più. Non vedo quindi la "necessità" di dover calcolare a tutti i costi un 3% fisso di svalutazione della rendita o del capitale ogni anno... molto più realistico sarebbe considerare un 5% per esempio ogni 5 anni, che è più o meno quello che succede ai nostri stipendi di lavoratori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione sulla formula, correggo subito e grazie per la segnalazione!

      Elimina
    2. scusate buongiorno a tutti volevo far notare che sul sito dell'ISTAT l'inflazione media annua calcolata è di circa 2,35% del 1996 ad oggi con variazioni dal 5% allo 0,7%. quindi usare un 3% nella formula mi sembrerebbe corretto.

      Elimina
    3. Ciao, il post è stato scritto quando l'inflazione prevista per i prossimi anni era del 3% o più, adesso i dati sono cambiati. Grazie per la precisazione :)

      Elimina
    4. Rileggendo il post volevo segnalare anch'io questo, 3% è veramente penalizzante e gravoso secondo me, basta guardare l'inflazione media negli ultimi 10 anni che sarà nemmeno 2%, e per i prossimi anni vista la situazione non credo ci saranno incrementi superiori, anzi semmai molto inferiori.
      Aggiungendo poi, ma può darsi che mi sbaglio, che l'inflazione si può sentire semmai su quelle spese "fisse", ma se uno spende in maniera intelligente secondo me l'inflazione è quasi nulla per molti anni ed il capitale iniziale si può anche non erodere affatto (se non guadagnarci addirittura di anno in anno), ovviamente il capitale deve essere consistente rispetto allo stile di vita. Consistente si, ma non cifre "difficili" come quelle indicate nel post. Non è una critica per carità, è solo una mia considerazione. Anche perchè 1000€ annui come nel tuo esempio ci si tiene molto larghi e questo l'hai ovviamente considerato anche tu.

      Dai miei umili calcoli viene fuori qualcosa del genere:
      500€ al mese - capitale 240.000€ in conto deposito

      Così non si erode il capitale, non sto considerando l'inflazione perchè ti ho detto la mia idea, però si potrebbe anche considerarla non cambierebbe molto perchè sto considerando un tasso di interesse non eccelso e con media liquidazione (rendimax a 24 mesi, liquidazione interessi trimestrale, 2,48% netto), ma se con la stessa cifra considerassi un lungo periodo (per esempio siconto 60 mesi 3,20% netto) avremmo uno stile di vita a parità di capitale molto superiore (circa del 50% in più). Questi ovviamente sono calcoli miei che trovano riscontri sulla mia situazione, non so se per altri potrebbero essere applicabili. Ovviamente si parte dal presupposto di avere una casa di proprietà.

      Se vuoi dimmi cosa ne pensi, io non vedo l'ora di arrivare a 300.000€ così da poter vivere con la tranquillità più assoluta che se non lavorassi più (lavorare, parola grossa, perchè in realtà lavoro poco con grande profitto) potrei vivere benissimo e senza problemi.

      Io ho 22 anni e sono a buon punto, e se il lavoro andrà ancora bene non ci metterò moltissimi anni a raggiungere certi traguardi, perchè vivo ancora a casa dei miei ed ho anche un appartamentino vicino al mare in una frazione vicina 10 km da dove vivo ora, anche se per ora è soltanto una spesa (ma sto vedendo anche se venderlo traendone un profitto).

      Elimina
  8. Mi sono trovato per caso qui sopra... Cercavo tag del tipo:" Come vivere di rendita"

    Bel blog! Bravo Francesco ;)

    Io investo nel Forex, alto rischio ma almeno ne vale la pena... Con 100 euro ho realizzato 600 euro in 20 giorni su Eur/Usd
    Inoltre sto comprando immobile nel Chianti in Toscana da affittare nel periodo estivo agli stranieri in vacanza nel bel paese
    Inoltre ricordo che anche al casino', e' possibile con budget di 500 euro, fare 100 euro al giorno che in fondo al mese sono 3000 euro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SOno felice che le cose ti vadano bene. Il Forex, per quello che ho studiato, è molto rischioso e bisogna saperne parecchio, sul casinò invece mi trovo in disaccordo, statisticamente più giochi più hai possibilità di perdere, a meno che non giochi a poker texas old'em, dove non c'è un banco e quindi la statistica la fai tu, giocando in modo statistico, ma anche qui, io ne conosco solo uno che riesce a guadagnare.

      Elimina
  9. Ok,
    perdono il messaggio striminzito... :)

    Punto 1.
    Al casino' la statistica non esiste in quanto, vedi la roulette... il tiro e' completamente influenzato dal croupier.. Potrei riportare 1000 esempi, video e prove concrete su questo, ma non mi sembra la sede adatta..
    Sono disponibile a dimostrarlo dal vivo..Le macchinette sono da evitare al massimo! Il Black jack e poker non sono valide alternative...
    Punto 2.
    E' vero! il Forex e' rischioso... ma io sentir parlare di 3% netto da tassare a fine anno.. mi ci scappa da ridere... senza offesa per nessuno..

    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto dici sul casino', vale anche nel caso in cui giochi rosso/nero, pari/dispari ?
      Grazie e ciao

      Elimina
    2. Mi permetto di rispondere io, anche perchè c'è una sola risposta a questa domanda. Giocando Rosso/Nero o Pari/Dispari, statisticamente ad ogni giocata hai il 50% di possibilità di vincere, quindi alla lunga puoi solo andare in pari.

      Elimina
    3. dimostri di non saperne granchè, la % esatta è minore del 50% perchè c'è lo zero, per questo la roulette è matematicamente perdente. Sveglia!

      Elimina
    4. Hai ragione c'è lo zero, è si poco più bassa del 50%, quindi peggio ancora. A me non importa avere o meno ragione, puntualizzare o cos'altro... mi importa solo dire che NON è un modo di guadagnare :) Grazie della tua precisazione!

      Elimina
  10. Ciao francesco, complimenti per il blog, ogni giorno ne leggo un pezzettino e indubbiamente oltre al fatto che sei super preciso, non crei false speranze e allo stesso tempo dai la possibilità a ragazzi e adulti che non sanno più dove sbattere la testa di sognare un ipotetico futuro all' estero o senza dover tirare più di tanto la cinghia ogni mese. Mi chiedevo questa parte sul vivere di rendita potresti integrala con qualche nozione in più del tipo "come vivere di rendita all' estero", non so magari hai già toccato l' argomento e ancora non me ne sono accorta ma se così non fosse mi piacerebbe saperne di più. Grazie e ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alex. Mi sembra una buona idea, vedrò di studiare un po l'argomento. Sono settimane che lavoro ad una guida su come riuscire a fare soldi con un piano preciso e poi smettere di lavorare entro una certa età, potrebbe essere di tuo interesse e soddisfare in parte questa curiosità? Non riguarda l'estero, ma credo possa essere un metodo applicabile indipendentemente dal luogo!

      aspetto notizie :)

      Elimina
  11. Qualcuno ha parlato di gioco e di casinò. attenzione: la tecnica nota come "gioco al raddoppio più uno" alla roulette consiste nel puntare sul colore, sul passe/manque o sul pari/dispari, dove la vincita è 1 volta la posta. In caso di perdita, al prossimo giro va giocato anche quanto si è perso al giro prima, più uno, e così via per tutte le volte che si perde, finchè alla prima vincita ci si rifà della somma delle perdite più la prima puntata. Calcolando le probabilità e rispettando le attese è sicuro il divertimento per poche o tante serate, ma se lo si fa per il guadagno l'unica sicurezza è che prima o poi esce, per esempio, dispari per 20 volte di fila e ci si trova a dover puntare un patrimonio sul pari per vincere quanto si è perduto in precedenza, più uno, e...si immagini la fine. Quindi l'alternativa al lavoro non è, ne il casinò, ne il lotto, ne qualsiasi cosa sia giocabile con la tecnica del raddoppio più uno. A meno che non si dispone di un capitale destinabile allo scopo talmente elevato da coprire le perdite per molte volte, ma a questo punto diventa un lavoro massacrante da timbratura del cartellino. Non lo fate. Ciao, Uccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Uccio e benvenuto sul blog! Riprendo solo una tua frase dei tuo discorso giusto e completo per sottolineare una cosa importante. Scrivi: "A meno che non si dispone di un capitale destinabile allo scopo talmente elevato da coprire le perdite per molte volte". Vorrei far notare che, NEMMENO se si dispone di un capitale immenso e infinito questa tecnica può funzionare, perché la probabili giocando a colore o pari dispari è il 50% ad ogni giocata, quindi a lungo andare NON puoi vincere, ma solo andare in pari.

      Ne ho parlato qui: http://www.smetteredilavorare.it/2012/12/come-guadagnare-gioco-online.html

      Invece è realmente possibili fare soldi e vivere con il poker texas hold'em, ne ho parlato qui: http://www.smetteredilavorare.it/2013/02/come-guadagnare-denaro.html

      grazie per le tue preziose informazioni!

      Elimina
    2. Ciao Francesco, mi spiego meglio: se giochi 10 sul nero e perdi, alla prossima rigiochi sempre sul nero ma 20. Se vinci sono 40 ossia la puntata(20) più la vincita di una volta la posta(20) con la quale hai coperto la perdita del giro precedente (10) e hai avuto un guadagno di 10 quindi stai vincendo. Se invece fosse uscito rosso avresti perso nuovamente e dovresti rigiocare sul nero 40, se esce sono 40 la puntata, più 40 la vincita di una volta la posta con la quale copri i 30(perdite dei giri precedenti) più 10 di guadagno. Se invece non esce e riperdi, al prossimo giro dovresti giocare 80, sempre per la logica di coprire quanto perso finora e avere un utile di 10. Il guadagno sta nel fatto che ogni volta che rientri delle perdite dei giri precedenti e vinci 10, questi 10 non vanno rigiocati, ma te li intaschi, quindi ricomincerai dall'inizio (puntando 10) sull'opportunità di gioco che ritarda da più volte. Le opportunità di gioco sono solo 3: rosso/nero, pari/dispari, passe/manque. Per teoria delle probabilità è consigliabile aspettare che una di queste ritardi l'uscita di almeno 5 giri di roulette prima di iniziare o proseguire dopo una vincita di 10. QUESTO SISTEMA, DOPO QUALCHE SERATA DI ASSOLUTO DIVERTIMENTO, FINISCE COL PORTARE IL GIOCATORE A PUNTARE UN ANNO DI STIPENDI SU UN GIRO DI PALLINA PER RIENTRARE DELLE PERDITE DEI GIRI PRECEDENTI E VINCERE 10 EURO. L'unico modo per vincere al casinò è andarci con una moglie tirchia che ti porta via sul più bello. Pace e bene. Uccio.

      Elimina
    3. Ciao Anonimo permettimi una precisazione sul tuo calcolo raddoppio + uno.da fare al casinò..c'è una precisazione importante da fare : I casinò online non ti permettomo di raddoppiare all'infinito anche se tu disponessi di una cifra notevole .mi spiego con un esempio: dopo vari raddoppi..diciamo 16 e quindi dopo una certa cifra, non potrai più puntare, quindi mi sembra poco redditizio...te lo dice uno che ha perso parecchio...il post di Francesco che saluto e al quale faccio i miei complimenti, e i consigli che egli ci dà mi sembrano assai più seri e da prendere in considerazione senza però trascurare il fatto che ognuno è libero di fare ciò che vuole con i propri soldini.

      Elimina
  12. non mi tornano i calcoli...

    " E’ facile stabilire che, se si riesce ad affittare anche solo metà anno (sei mesi) a 350 euro a settimana (prezzo medio attuale per affittare un appartamento) si possono ricavare 14.700 euro lordi l’anno"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ho corretto, pensavo a quei "quasi 15.000" di due appartamenti e ho scritto quella cifra, invece è la metà per un appartamento solo. Grazie per la segnalazione!

      Elimina
    2. In media un mese è composto da 4 settimane moltiplicato per mesi 6 abbiamo 24 settimane moltiplicato per 350 euro abbiamo 8400 euri ne mancano 6300 secondo il calcolo di walter.....

      Elimina
    3. correzione: ogni 3 mesi ci sono 13 settimane.
      4 trimestri/anno = 13 x 4 = 52 settimane/anno
      saluti.

      Elimina
  13. complimenti, gran bel blog, con l'argomento trattato con molta logica e concretezza.
    Bravo davvero.
    Continuerò a seguirti.

    RispondiElimina
  14. caro francesco ho scoperto oggi il tuo blog che purtroppo è un po' datato in quanto non contempla il regalo di Monti che colpisce non solo i palazzinari ma anche chi risparmiando è riuscito a comprarsi casa ed ora maledice la volta in cui non ha speso i risparmi in divertimenti seppur normali ed onesti magari andando ad arricchire società estere invece di arricchire con le case questo stato che deruba le formiche per regalare alle cicale perché da esse viene il voto ed il potere !

    RispondiElimina
  15. Crissimi vi saluto, complimeti all'ideatore del blog per avere creato questo piccolo punto di scambio di pareri su questo argomento;ci trovo gente interessante e anche con i piedi per terra.
    Io avrei pensato a questo, vista la mia situazione: ho un appartamento di proprietà su cui devo finire di pagare un mutuo per altri 8 anni, e il mutuo è solo di 400 euro ( scarsi ) al mese.
    L'idea che mi passa per la testa è di farne un appartamento da affittare a settimana con una formula simile al B&B, una< specie di affittacamere ma solamente per periodi più lunghi di un giorno, appunto almeno una settimana. Questo mi eviterebbe di dover andare tutti i giorni a fare le pulizie e avrei un ritorno maggiore e netto al mese. Per fortuna la mia casa è una zona di Bologna vicino ad un ospedale molto grande per cui penmso sia realizzabile come cosa. Andrei comunque a vivere con la mia ragazza in un suo appartamento oppure daimiei che possiedono un'altra casa.
    Unica cosa non so l'entità delle tasse da pagare per una soluzione del genere però mi sembra il modo più semplice per vivere di rendita con poco.

    RispondiElimina
  16. ma le tasse qui non le considera nessuno? e gli impevisti? certo che se spendi sui 70 euro di spese mediche all'anno sei fortunato...considera che ci sono anni in cui ci sono imprevisti che ti fanno perdere tutto quello che avevi messo via.. cmq se posso dare un consiglio che sta funzionando per un mio collega...conviene (per chi non ha famiglia) vivere in una stanza in affitto in appartamento in condivisione (euro 200 al mese + utenze ecc, mi ha detto che paga alla fine in tutto 500 euro. per mangiare/vestiti ecc 300. alla fine spende 800 euro max 1000 al mese du 2mila (beato lui). ha messo via un bel gruzzolo ha comprato un appartamentino bilocale in zona comoda per i mezzi (con mutuo) e messo su sito straniero di affitto a settimane per turismo. la mia città attira il turismo e lui ogni settimana ha gente a casa, di solito affitta a 500 euro a settimana e dice che se solo lascia in frigo una piccola spesa (latte, pane, pasta, sugo, ecc) vanno in brodo di giuggiole e passano parola...praticamente lui ha un'entrata FISSA di 2mila al mese e i 1mille che mette via...sta appunto cercando di metter via soldi per acquistare 3 appartamenti poi dirà vaffanc a tutti :-)e poi, detto tra noi gli stranieri sono molto più educati degli italiani quando prendono in affitto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. interessante la soluzione che mette in pratica il tuo amico. Mi piacerebbe sapere in che città lui vive e vorrei anche dare un'occhiata al sito straniero di affitto.

      Elimina
  17. salve a tutti chiedo un consiglio.. ho 24 anni vivo di un lavoro abbastanza pesante (fattorino) fra due anni circa vorrei lasciare questo lavoro per intraprendere una attività,la mia cifra è esigua 40 mila euro.. vorrei realizzare qualcosa con la quale possa vivere onestamente che mi "garantisca" un min di 1000-1200 al mese,ho avuto tante idee x la testa ma quando le cifra son o cosi irrisorie i progetti vanno a farsi benedire,appunto spero di trovare un consiglio da qualcuno che abbia un idea fattibile.

    RispondiElimina
  18. Mi interesserebbe come fosse la situazione oggi nelle Canarie,se è ancora fattibile l'acquisto di un immobile per avere una rendita per vivere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, inoltre i prezzi delle case sono in calo, si avrà un minimo anche lì tra un paio di anni.

      Elimina
    2. Blog molto interessante. Ho 43 anni e anch'io sto facendo progetti Canarie con la mia donna, partendo dalla vendita di una casa di 150mila euro prezzo di mercato e altre eredità future, immobiliari e liquide, per un totale da 500mila a 800mila, da qui a max 10 anni. Target una rendita mensile di 1000 euro che toglierebbe molta pressione e consentirebbe di lavorare part time o a periodi e quindi di avere tempo di avviare intanto un progetto agricolo/commerciale sul posto. Mi chiedevo se comprare diversi garages (o posti auto) alle Canarie in zone giuste sia una buona idea, se c'è un mercato che tira per questo. I prezzi ho visto su www.tucasa.com sono molto più bassi che qui in Italia anche in città. Ma bisogna vedere bene anche il perché... . Il vantaggio che vedo io, dei garages rispetto alle case per chi non dispone di milioni, è che danno un rischio frazionato su più affittuari in caso di insolvenza di alcuni, non c'è pericolo di squatter con figli a carico e troppe procedure legali, si possono vendere in parte in caso di bisogno di liquidità o per diversificare altrimenti gli investimenti, non sono gravati dalla neonata tassa italiana IVIE valendo meno di 26000 euro ciascuno (non si paga se inferiore a 200 euro su ciascuna unità immobiliare, cioè lo 0,76% di 26000 euro, se ho ben capito la legge), per cui invoglia a provarci quando ancora residente in Italia. Ora sono in Italia ma ben convinto a partire appena vengono meno le ragioni famigliari ed economiche per restare. Inoltre i garages possono servire da base (uno non in affitto) per deposito materiale e simili a uso proprio. A proposito ci sono molti furti? E' da fidarsi a lasciare una moto in garage per 6 mesi ad esempio? I garages hanno presa elettrica o solo quelli condominiali?
      Se resta abbastanza disponibilità dopo l'acquisto anche di casa terreno alle Canarie e quant'altro, pensavo di acquistare un locale commerciale da dare in affitto e poi da usare in seguito io stesso una volta riuscito ad avviare il mio progetto commerciale. Aggiunto a una rendita d'affitto di una casa in Inghilterra di cui salderei il mutuo residuo, che al netto di tutto mi darebbe 400 euro al mese, vedo l'obiettivo dei 1000 euro (o più) mensili alla nostra portata. Senonché occorre ancora molto tempo. L'idea dei garages ha senso? E' più lucrativo alle Canarie affittare un locale commerciale o un appartamento vacanze o altro, a parità di costo d'acquisto? Ci sono requisiti diversi per acquistare un locale commerciale se non si va a usarlo ma ad affittarlo? Ci sono controlli se quel locale commerciale venisse usato (da me) come abitazione per un periodo temporaneo? Ho sentito parlare male degli appartamenti in complessi gestiti (quelli con piscina comune ecc..) da qualcuno che l'ha acquistato rimanendo in Italia e poi per mesi non riusciva ad affittarlo ma ha poi scoperto che era l'agenzia e gestore del complesso che faceva ostacolo, impediva di trovare affittuari, imponeva costi di gestione e manutenzione esagerati, sfruttando la lontananza per spingere il proprietario a svendere a un loro amico. Quindi occhio anche lì... e ho sentito che anche là (almeno a Tenerife) c'è una mafia locale e bisogna saper discernere fra agenzie e comunque agire sul posto e delegare il meno possibile (come sempre ho fatto altrove finché possibile). Ti risulta?

      Elimina
    3. Per quanto riguarda il rosso e il nero alla roulette, beh, sì c'è lo zero che da 1/36° di vantaggio al banco, ma d'altro canto se si crede al concetto della probabilità condizionata dalle uscite precedenti, dopo 3 o 4 uscite consecutive di rosso o nero, puntando sul colore opposto, si dovrebbe più che compensare lo svantaggio perché dovrebbe aumentare la probabilità di uscita del colore opposto man mano che escono più numeri dello stesso colore. Il problema è che è un fatto comunque statistico, non sicuro, succede che esca lo stesso colore più di 10 volte di fila, inoltre la procedura è sgradita ai Casinò soprattutto se si usa il raddoppio alla puntata successiva (cosiddetta martingala credo si chiami) e quindi va dissimulata. Comunque i guadagni sono mediamente esigui e la gente di solito non va a un Casinò lontano per guadagnare 50 o 100 euro al rosso o nero stando due ore ad aspettare una sequenza di colori uguali per entrare in gioco, oppure di solito quando li vince cerca di spenderli per scommesse più lucrative ma allora anche più rischiose, e di solito alla fine li perde... . Certo, un individuo robotico con un Casinò sotto casa potrebbe anche portare a casa la pagnotta. Ma è più bello farlo in altri modi, no?... .

      Elimina
    4. Perchè non hai risposto a queste considerazioni/domande?

      Elimina
    5. 1. generalmente rispondo più volentieri a chi si firma nomee cognome
      2. Questo blog ha almeno 10 nuovi commenti ogni giorno sparsi per tutti gli articoli (quasi 200) inoltre ricevo almeno altre 10 mail al giorno, quindi non ho materialmente il tempo di leggere e rispondere a tutti.
      3. Sul rosso e il nero ho già spiegato in svariate occasioni che questo concetto qui espresso è matematicamente sbagliato, non ho tempo materiale di rispiegare cose che ho già spiegato e sulle quali ho già dato la mia opinione. La probabilità condizionata è una cosa diversa da quella esposta in questo commento, leggi qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Probabilit%C3%A0_condizionata Questo è l'articolo dove spiego perchè il sistema rosso e nero è una truffa. http://www.smetteredilavorare.it/2012/12/come-guadagnare-gioco-online.html

      Elimina
  19. sono un pensionato di 64 anni con abitazione propria e pensione di 900€ mese, in oltre posseggo un alloggio del valore di €400000 il quale mi rende netti €600 mensili, ora vorrei un consiglio se vendere questo alloggio e investire il capitale(400000€) in borsa o tenere l'immobile e accontentarmi dell'affitto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non è il momento giusto per vendere purtroppo, il mercato è sceso e scenderà ancora e si rischia di svendere, probabilmente tra 2 o 3 anni si avrà il minimo dei prezzi, poi solitamente in un anno si ritorno rapidamente su.

      in ogni caso con 400.000 euro investiti in obbligazioni o conti deposito, ad un rendimento netto annuo del 4% si hanno 1300 euro al mese circa, il problema in questo caso è la svalutazione del capitale ad opera dell'inflazione, che se continua su questi ritmi, rischi di rosicchiare le cifre molto rapidamente.

      Elimina
  20. ciao Francesco, complimenti per le analisi puntuali e disincantate che fai.Sono un impiegato e un musicista che gira a volte il mondo per fare concerti. Ho poco più di 40 anni e voglio solo fare il musicista, vivendo in est europa in una città dove ho amici e sostegno e dove si vive decorosamente con 700 euro al mese. Posso godere (!) dei frutti di un paio di appartamenti di mia proprietà, che se venduti mi frutterebbero 90000 (bilocale a parma) e 150000 euro (quadrilocale a fidenza) . Non voglio affittarli per evitare di dover continuamente essere in contatto con agenzie e beghe da padrone di casa in italia. cosa mi consigli di fare per poter avere mille euro al mese? cosa potrei fare in termini di investimento in modo da essere tranquillo per una decina d'anni? che tipo di titoli di stato etc potrei acquistare in modo da avere 1000 euro al mese? 250 euro li devo dare a mio figlio ogni mese...

    RispondiElimina
  21. Ciao Francesco e un saluto a tutti. Ho scoperto oggi per puro caso questo tuo blog. Non so quanti anni hai ma molte delle tue idee mi frullavano nella testa quando avevo 30 anni...ora ne ho 54 e c'è internet!
    Ho letto molti spunti interessanti da te proposti e ho letto di persone interessate a realizzare qualcosa per sè o per i figli cercando un investimento sicuro e...controllabile.
    Mi par di capire che quello che manca è la coesione. Siamo in molti a volere la stessa cosa ma abitiamo lontano l'uno dall'altro e non ci conosciamo. Ognuno dice la sua ma alla fine non si arriva al dunque; cioè mettere in pratica qualcosa. Ci vorrebbe che qualcuno prenda l'iniziativa e gli altri, in accordo, lo sostengano. Tu parli di Canarie...ebbene, ho dovuto cercare su internet per sapere dove sono esattamente dato che non sono mai andato più lontano di 400 km da casa mia. Mi chiedo: possibile che in Italia non si possa realizzare un vitalizio "immobiliare"? L'immobile sarebbe facilmente raggiungibile da tutti, sarebbe quindi controllabile e, inoltre, pensionati e disoccupati che potrebbero esserci fra di noi, gestirebbero e amministrerebbero il tutto senza ricorrere a terze persone.
    Altra proposta, un po' diversa. Dalle mie parti ci sono molti terreni e boschi abbandonati a se stessi; molti d'inverno si scaldano con la legna e molti col pellet. Il primo si trova facilmente e quasi gratuitamente mentre il secondo lo si compera lontano mentre si potrebbe produrlo in proprio col macchinario adeguato. Ci sono poi tante case vecchie abbandonate che se ristrutturate potrebbero dar vita a piccoli borghi autosufficienti ed indipendenti. In simili luoghi si potrebbe realmente vivere con 500 euro al mese poichè molto verrebbe prodotto all'interno e si eviterebbero sprechi e spese inutili. Con questo vorrei dire che accanto ad un modo per avere una rendita sicura senza lavorare, si potrebbe integrare con una vita attiva, sana e insieme a persone che la pensano allo stesso modo...
    Sarò utopistico ma la mia visione della vita non è solo avere un vitalizio ma vivere bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei utopistico, io faccio come dici, mi scaldo con la legna, produco l'energia elettrica, ho costruito la mia casa ecc... il problema è che in Italia, investire nel mattone, non conviene, le case costano, ci paghi un sacco di tasse e con la crisi c'è il rischio che non ti paghino l'affitto.

      Elimina
  22. Ciao Francesco e ti faccio davvero i miei complimenti per il blog, in quanto assiduo frequentatore di blog di guadagno, reputo il tuo il più serio finalmente, soprattutto una persona con la quale si può parlare tranquillamente.

    Io ho un piccolo piccolo capitale maturato attraverso la vendita di ebook (15mila euro in quanto il resto andato via in tasse , ben il 50%) A parte questo, il business mi si è bloccato a causa del crollo di posizioni dei miei siti, e volevo sapere se in qualche modo potevi aiutarmi per il posizionamento.

    Era una rendita piuttosto costante, ma la penalizzazione dei miei siti mi ha adesso bloccato.

    Stavo pensando a più cose: posizionare altri siti (ma non ci sto riuscendo) e cambiare tipo di business.

    Il fatto è che ho P.IVA al secondo anno e mi chiedono un sacco di soldi (lo stato) e cerco spunti per ripartire..

    Insomma, un confronto se non altro..

    Grazie

    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, hai letto il mio ebook su come guadagnare con un blog? Immagino che i tuoi siti fossero ottimizzati per Google prima dell'avvento di Panda e Pinguin, quindi poi ha perso posizioni per via delle drastiche modifiche all'algoritmo?

      Sull'ebook spiego bene cosa fare per avere articoli ben posizionati!

      Elimina
    2. Ciao Franceso, complimenti per la tua coerenza in tutto quello che hai scritto, volevo se è possibile da te un consiglio come vedi oggi il fotovoltaico? parliamo di un impianto di 200kw . ho già fatto un bisness plan e pare che sia abbastanza conveniente ma quello che non credo possa durare a lungo è la possibilità che il gse possa pagare per così tanto tempo l'utente. che ne pensi? grazie

      Elimina
  23. CIAO fRANCESCO COmplimente per la tua coerenza in tutto quello che hai scritto, volevo un consiglio da te. cosa ne pensi del fotovoltaico? parliamo di un impianto da 200 kw , ho già fatto un biseness plan e pare che è abbastanza conveniente, solo che la io personalmente non ho fiducia nel gse e penso che prima o poi ci lascia a piedi. cosa ne pensi? grazie

    RispondiElimina
  24. ciao , volevo chiederti ho una rendita di 850 euro al mese fisse posso vivere alle canarie senza lavorare ? ti ingrazio anticipatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalle mie ricerche si, in teoria in spagna per avere la residenza permanente basta una rendita dimostrabile di poco meno di 500 euro!

      Elimina
  25. Ciao, io faccio investimenti in diamanti da un po, non ci vivo di rendita, però guadagno bene. l'importante è appoggiarsi a persone serie e affidabili perchè in questo mercato è pieno di cialtroni

    RispondiElimina
  26. ciao francesco mi chiamo antonio complimenti per il blog, volevo chiederti cosa ne pensavi di lanzarote (Puerto del Carmen) per comprare un immobile naturalmente come investimento.Ho visto anche Tenerife ma sembrerebbe satura da questo punto di vista. Un ultima domanda, tu hai acquistato casa alle canarie? e se si, ti sei mosso tramite agenzia immobiliare o hai fatto da te? ti ringrazio e ancora complimenti.

    RispondiElimina
  27. Complimenti per lo stupendo blog.Propongo di arricchirlo con notizie sulle varie legislazioni dei paesi dove si può vivere con meno di 1000€ al mese.Ciao :)

    RispondiElimina
  28. Complimenti per il blog. Io non escluderei a priori l'investimento in borsa; con un portafoglio ben bilanciato, movimento il giusto in ottica non troppo speculativa e soprattutto differenziato è possibile mediare il rischio nei momenti di crisi e avere comunque un interesse annuo più elevato del 4%. In questo caso credo che l'obiettivo possa essere un 8%.
    Reputo invece più rischioso e penalizzante dal punto di vista fiscale il mercato degli immobili: tasse, problemi con i pagamenti, svalutazione dell'immobile, disastri naturali, ecc. ecc.
    Ciao

    RispondiElimina
  29. Salve mi chiamo Vito ho sentito parlare di club asteria dove si investe 20 dollari al mese per 24 mesi hai una rendita di 450 dollari al mese e tutto vero????? Credo che sia una grane truffa ..Qualcuno puo darmi delle risposte? grazie a tutti ciao Vito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo ho mai sentito, mi informo e ci faccio un post se è il caso :)

      Elimina
  30. Vito e' tutto vero !! mi raccomando se puoi metti anche 40 dollari che si raddoppiano

    RispondiElimina
  31. ciao Francesco io ho 36 anni,sono disoccupato e negli ultimi anni con molti sacrifici, chiuso in casa 24H su 24 nessun divertimento,ma è già un lusso poter mangiare,ho messo da parte 15.000 euro.Vorrei un consiglio su come farli fruttare al meglio,a me non viene in mente niente con questa misera cifra,si mangia la testa chi ha case da 400 mila euro,stipendi,entrate di qua e di la,ed io e tanti altri che non hanno nulla o pochi risparmi cosa dovremmo inventarci per vivere,come ti muovi sei fregato,burocrazia,tasse di qua tasse di la economia a pezzi,disonestà un pò per la crisi un pò perchè d'indole,se hai qualcosa lo stato (e non solo)cerca di prendertelo e se non hai nulla se ne frega.che schifo di vita è questa
    E IO CHE SPERAVO DI DIVENTARE RICCO GODERMI LA VITA GIRARE IN FERRARI,E' GIA' UN LUSSO ESSERE POVERI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, adesso come adesso possibilità di investimenti sicuri senza rischio ce ne sono poche,tra qualche giorno pubblico un articolo su come investire in BOT, potrebbe essere interessante per te, spiega come monitorare le aste per acquistare titoli a basso prezzo e poi rivenderli. Altro non saprei, prova su www.confrontaconti.it a cercare il conto deposito con cedole semestrali più conveniente, ma i rendimenti sono un po scesi ultimamente.

      Elimina
  32. ciao Francesco,complimenti per il blog molto interessante
    ho 2 domande: non riesco a trovare conti deposito che diano,come da te accennato, il 4% netto neanche con vincoli a medio termine puoi fare dei nomi?

    inoltre cosa ne pensi della possibilita di investire la propria liquida invece che totalmente in conti deposito (o bot o btp a lungo termine) almeno in parte in titoli azionari a partecipazione statale (in particolare eni e enel) che danno dividendi intorno al 6-7 % (ai prezzi attuali) distribuiti in 2 tranche annuali? in quest ottica i titoli non vanno monitorati spesso, se salgono molto si puo anche valutare di venderli se no si tengono per anni godendo di ottimi rendimenti. è vero che i dividendi di un anno non è detto che siano gli stessi anche nel futuro pero se anche dovessero un po diminuire rimangono sempre alti e soprattutto guardando i dati storici di questi 2 colossi (eni e enel) i dividendi sono sempre rimasti molto alti (forse anche perche pure lo Stato ci guadagna,avendo in carico pacchetti azionari dei 2 enti?)
    grazie per il consiglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, purtroppo i rendimenti dei conti deposito sono scesi negli ultimi mesi, questo articolo risale a diverso mesi fa, e ho visto anch'io che non danno rendimenti più così interessanti. Su titoli che hai citato non so molto, ho pubblicato oggi un articolo sui titoli di stato, guarda in homepage, in ogni caso mi informo e, se sono titoli interessanti, ci faccio un articolo! Grazie!

      Elimina
  33. Ciao a tutti dopo aver letto tutti i vostri post purtroppo vi devo sconfortare dicendo che oggi se vuoi campare bene e sicuramente non con mille euro al mese non hai alternativa, se non quella di continuare a lavorare come un mulo per il resto della vita. Un unica alternativa,per come la vedo io,e' solamente quella di fare l'evasore con la propria attivita' oppure rubare, che e' in fin dei conti la stessa cosa. Congelare dei soldi in BOT o in altri titoli e' assurdo visto che nessuno di voi ha considerato gli imprevisti ed il bisogno di soldi che l'investitore potrebbe avere nel periodo breve (minimo un anno ) lungo ( dieci anni) e quindi si troverebbe costretto a chiedere un prestito alla banca garantito dai titoli ad interessi che sono il doppio di quelli che percepira' alla scadenza. L'unica alternativa fino a qualche anno fa era il mattone ma adesso non hanno valore alcuno,visto che c'e un offerta pazzesca e una richiesta esigua perché e' tutto fermo, le banche non erogano mutui e in più la gente non ha i soldi per pagare l'affitto , e quindi a chi affitti? Questa e' la triste realtà della nostra bella Italia. Oggi tutte le persone che vedete con i soldini o provengono da ricche famiglie nobili o industriali oppure fanno impicci che e' l'unico modo per fare gli sciampagnoni, per dirlo alla romana , come ho citato all'inizio del mio post. Per quanto riguarda investire all'estero mio nonno mi ha sempre insegnato di non comprare mai nessuna cosa che non puoi controllare o vedere tutti i giorni, e di tutte le persone che conosco che hanno investito all'estero senza trasferirsi,nessuno ha fatto un buon affare, sono tutte in vendita . Dove? Santo domingo Canarie Malindi . Pero' hanno un grosso problema , non se le compra nessuno. Questo e' chiaro e' solamente il mio pensiero, ma vi assicuro molto realistico. Vi mando un saluto a tutti. Marco

    RispondiElimina
  34. Ciao Francesco, lette le tue considerazioni e le ritengo molto confortanti per chi ha il pensiero di volersi fermare dalla "bufera" chiamata vita quotidiana....
    Vorrei farti però una domanda:
    Per chi come me è sposato (senza figli) e vuole mettersi in panciolle e non voler lasciare nulla in eredità quale calcolo matematico dovrebbe fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nell'articolo è indicato quanti soldi servono per vivere di rendita per un tot di anni erodendo il capitale iniziale, non è di questo che parli?

      Elimina
  35. Buonasera, complimenti Francesco,sono un tuo omonimo, ottimo blog. Cose non campate per aria ma studiate a tavolino come piace me. Ho pensato anche io di trasferirmi con la mia famiglia...ho 2 bimbi piccoli. Volevo vendere qui e vedere con circa 200 mila euro se riuscivo ad acquistare una casetta per me e degli appartamentini da affittare. Ho letto che tu vorresti trasferirti solo l'inverno,,,,pensi che andare ad abitare a tenerife definitivamente sia una cattiva idea? potrebbere crescere bene i miei figli? il livello di istruzione è paragonabile a quello italiano?inoltre dove mi consiglieresti di abitare? santa cruz? infine dove acquistare gli appartamentini da affittare? forse sulle isole vicine? gli spostamenti per i residenti via mare sono comodi possibili? io attualmente vivo ad imperia piccola cittadina ligure... lavoro come un disgraziato per portare a casa 4 soldi... secondo te con quella somma riesco a campare con appartamenti in 4 persone? eventualmente la nonna dei miei bimbi venderebbe la sua casa valore circa 200.000 per comprare altri appartamenti e vivere anche lei li. mi diresti te dove acquisteresti gli appartamenti? molte grazie per l'ottimo lavoro svolto

    RispondiElimina
  36. Si tutto molto preciso, peccato che dimentichi le tasse sulle proprietà immobilari (la famigerata imu) che con la rivalutazione del 60% delle rendite catastali, sulle seconde case è arrivata a cifre stellari... se poi ci metti anche le spese di condominio straordinario e qualche brutta sorpresa che con gli immobili c'è sempre (ristrutturazione del palazzo? danni per il maltempo? fai tu...) in un anno puoi arrivare a spendere solo in tasse e condominio più della metà di quello che l'appartamento ti rende....... sembrava facile eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte che l'articolo risale a prima dell'introduzione dell'IMU, ma qui si fa riferimento ad immobili acquistati all'estero, sui quali non si paga l'IMU, ma un'altra tassa, che tuttavia ho considerato, perchè nei conti fatti ho dato per scontato che il 50% netto dei guadagni se ne vadano in tasse... stima anche abbastanza larga.

      Elimina
    2. ciao Francesco! puoi rispondere a Simone per favore? interessa molto anche a me! grazie marco

      Elimina
  37. Ma per investire sull'oscillazione del valore delle monete estere? Conviene? Quali consigli date?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,io da un pò di anni investo in borsa per passione,e negli ultimi mesi ho provato ad operare sul forex(cambi).Ho in investito inizialmente un piccolo capitale(2000 euro) con un sistema robotizzato che apre e chiude le posizioni senza che le operi io personalmente.Attualmente da luglio mi h fatto fare un 5% al mese e se vedo che nei prossimi mesi mantiene la media allora proverò con capitale più importante.Ci sono alcuni siti che ti fanno operare in demo con un capitale,così provi a vedere e capire come funziona.Rimane pur sempre un investimento dunque il rischio è sempre alto e in agguato.Ciao Sergio.

      Elimina
  38. Francesco, cosa ne pensi della cessione del preliminare come investimento in immobili?
    grazie

    RispondiElimina
  39. ciao Francesco, volevo un consiglio da te. Conviene di più comprare un appartamento o dei box/garages alle Canarie?
    E una volta comprati, come gestirli? Se non si ha una persona fidata che vive lì, quali sono le alternative? grazie!

    RispondiElimina
  40. Magari provare ad optare per altri lidi --- 500 euro mensili per fare il gran signore il Bulgaria che tutto sommato è sempre Europa ed è sempre vicina. Provate ad informarvi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in bulgaria vorrei trasferirmi sono pensionato,ma non riesco a sapere quanto si paga di tasse sulla pensione italiana ,e se le case sono care ,chi mi può rispondere grazie?

      Elimina
  41. Ciao Francesco,quando fai il calcolo del 50 enne che ha i 480.000 dimentichi di dire però che al compimento dei 67 anni di eta,sperando abbia lavorato almeno qualche anno,una pensione da lavoro o sociale magari riuscirà ad averla,il che compenserebbe gran parte dell inflazione se non addirittura forse darebbe anche un vantaggio.Giusto o sbagli o qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si credo di si, questo articolo è un po datato, credo di aver esplorato meglio questi concetti quando in seguito ho scritto questo articolo: http://www.smetteredilavorare.it/2013/07/ritirarsi-a-40-anni-prima-parte.html

      grazie della precisazione!

      Elimina
    2. Complimenti per il blog, davvero interessante. Posso dirvi la mia esperienza. Ho acquistato un appartamento in Spagna e uno a Tenerife. Ho provato ad affittarli ma e' stato un disastro. Le agenzie, ne ho cambiate diverse, pensano solo a prendere la loro provvigione e se ne infischiano di tutto. Dopo un paio d'anni gli appartamenti erano cosi' malridotti che i soldi dell'affitto bastavano solo a rimetterli a posto. Distrutto mobili, rubato tutto cio' che era asportabile. Se volete affittare occorre vivere sul posto e occuparsi direttamente del controllo dell'immobile. Vale sicuramente il principio che bisogna investire dove si puo' controllare direttamente i proprio beni. Quando sanno che si vive lontani, le agenzie ne approfittano largamente e a voi resteranno solo i conti da pagare. In Spagna la vita costo poco meno che in italia ma il grande vantaggio sono le utenze attualmente molto più economiche che da noi. Attenzione pero' alle spese condominiali, molti amministratori ci marciano facendo conti stratosferici. Alle Canarie la gente e' mite e si vive bene, la temperatura sempre piacevole. Per gli affitti comunque mi risulta che in genere si affittino a circa 1000 euro al mese un bilocale. Affittare a settimane e' abbastanza difficile.

      Elimina
    3. Ho visto parecchi commenti e richieste di informazioni sulle Canarie. Vorrei dare un mio contributo. Io frequento Tenerife da parecchio tempo e ho sviluppato alcuni business discretamente redditivi. Attualmente ho una interessante operazione immobiliare da realizzare che garantisce una ottima rendita proporzionale alla quota investita. Si tratta di acquisire nella zona Sud, cioè quella più turistica, un terreno fronte mare, molto grande, su cui presentare un progetto di hotel ad indirizzo geriatrico. Per via del clima fantastico di Tenerife, migliaia di pensionati del nord Europa si recano sistematicamente a trascorrere dei periodi di vacanza più o meno lunghi. Questi turisti, che a volte hanno delle età avanzate ma sono ancora molto dinamici ed attivi, sarebbero molto interessati a una struttura che potrebbe anche risolvere eventuali problemi di salute attraverso un servizio medico-infermieristico. L'hotel ad indirizzo geriatrico è la prima iniziativa del genere ed è appoggiata dal Governo locale come iniziativa di utilità sociale.
      Il terreno che ha una superficie di 43.000 mq, che oggi viene acquistato a circa 20 euro al mq. si venderà con il progetto approvato a oltre 80 euro. In alternativa si potrà cedere il terreno in cambio di quote nella gestione dell'hotel che verrà costruito (circa 300 camere più le parti comuni e le sale mediche e riabilitative). La società che sta curando l'operazione offre la sottoscrizione di 860.000 euro in quote da 20.000 euro o multipli. Il rientro del capitale e la plusvalenza realizzata, che sarà come minimo pari al capitale investito, si potrà incassare entro 12-18 mesi.
      Chi volesse avere ulteriori informazioni può mandarmi una mail al mio indirizzo: renriv@hotmail.com
      Renzo Riva - Torino

      Elimina
  42. Ciao Francesco,
    ottimo articolo davvero con informazioni utili che aprono la mente.

    Penso che per vivere di rendita la prima cosa da fare è scegliere di voler vivere di rendita e poi scegliere la propria strada per crearsi un entrata automatica di denaro.

    CI sono molti modi per farlo:
    - Immobili
    - Investire in Borsa
    - Interessi dai soldi in banca
    - Distributori Automatici
    - Nuovi Business (app)
    - Business ONLINE
    - Network Marketing.

    Anni fa dopo aver partecipato ad un corso sulla libertà finanziaria ho deciso che quella sarebbe stata la mia vita. Quindi ho iniziato con il meglio che potevo fare, non avendo molti soldi da investire sono partito dal business online. E' stato un buon punto di partenza, poi ho fatto la mia fortuna con il network marketing (un attività che consiglio a tutti di fare).

    Oltre a decidere di vivere di rendita è di fondamentale importanza capire che una rendita di denaro non si crea dall'oggi al domani, ci vuole un tempo necessario per crearla, quindi datti il tempo giusto per realizzarla.

    A Presto Alberto Consoli

    RispondiElimina
  43. Ciao Francesco, mi chiamo Simone, innanzitutto complimenti per quello che fai, vorrei cortesemente sapere
    se nell'isola di Tenerife (è lì che mi piacerebbe in un futuro non lontano trasferirmi) c'è, come in Italia, l'usanza di affittare le macchine per Matrimoni, eventi particolari e quant'altro. Ho la fortuna di avere alcune auto d'epoca e pensavo di trasformare questa mia passione in un busines. Pensi che ci sia concretamente la possibilità di lavorare? Grazie per l'aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco grazie a te e tutti per i mille consigli..
      Ho capito solo che nn è poi così facile cn un piccolo budget riuscire ad avere un incremento di rendita ..
      per Simone
      Simone14 gennaio 2014 16:26

      ciao Francesco, mi chiamo Simone, innanzitutto complimenti per quello che fai, vorrei cortesemente sapere
      se nell'isola di Tenerife (è lì che mi piacerebbe in un futuro non lontano trasferirmi) c'è, come in Italia, l'usanza di affittare le macchine per Matrimoni, eventi particolari e quant'altro. Ho la fortuna di avere alcune auto d'epoca e pensavo di trasformare questa mia passione in un busines. Pensi che ci sia concretamente la possibilità di lavorare? Grazie per l'aiuto - See more at: http://www.smetteredilavorare.it/2012/10/vivere-di-rendita-investire-soldi.html#sthash.hPcF1Qn0.dpuf

      se ti interessa contattami in privato io lo faccio in italia..
      magari possiamo collaborare..

      a prestoanniz.andre@gmail.com

      Elimina
  44. Ciao a tutti' innanzitutto complimenti. Il blog che rispecchia quasi totalemente quello riportato. Volevo solo racontare la mia breve esperienza riguardo l'investimento in immobili alle canarie. Dal 2001 ano in cui le ho scoperte, periodicamnete ci vado dlle due alle tre volte l'ann. Prima bazzicavo l'isola di tenerife, poi quasi casualmente son andato con un volo low cost a lanzarote e li mi son innamorato dell'isola perdutamnte tanto da comprare il mio primo appartamentino ad un otimo prezzo svalutTo di oltre il 50% rispetto a cinque anni fa. No nascondo che ho avuto alcuni problemi con la riscossione degli affitti e alcuni danni recati alla struttura, oggi ho trovato una persona italiana che dopo aver deciso di farsi un mese di vacanza li ha deciso di stabilirsi definitivamente e mi tienel'appartamneto come un gioiello. Ora spinto da quasta positivita' acquistero il secondo anch'esso ad un prezzaccio e speriamo di aver frtuna come questo. Cmq e' fondamebtale avere la'appoggio di persone serie del posto che possono gestirti le cose a secondo il mio punto di vista il periodo x fare affari e' ottimo e i prezzi noto che stan pian piano aumentando...ma sempre stando su investimenti tra i 40 e 60 mila. Consiglio vivamente lanarote xche' essendo patrimonio della biosfera, ci sono vincoli urbanistici che fan si che non vi sia preservao ilterritorio e nn diventi solo un ezzo di terra dove speculare come aime successo a tenerife....qualsiasi info in merito son a disposizione. Saludos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, io sto valutando la possibilità di investire in immobili a Lanzarote. Potresti gentilmente dirmi l'iter? Da solo ho un pò di paura e principalmente non mi fido a lasciare la gestione dell'immobile a terzi (visto che io vivrei comunque in Italia). Grazie. Andrea

      a.ranno91@gmail.com

      Elimina
  45. Salve, leggendo questo articolo mi pare di capire che i btp abbiano un andamento altalenante, anche se in realta' non e cosi se portiamo a scadenza il nostro titolo. Infatti se io acquisto ad esempio un btp scadenza 2024 so gia adesso quanto avro' di capitale e relativi interessi.
    Inoltre vorrei far notare che l inflazione del 3 % e' davvero una cavolata considerando che con l euro e' di circa l 1%.
    Ma inoltre vorrei chiarire il fatto che i redditi all estero sono tassati e vanno a concorrere alla base imponibile irpef. Inoltre acquistare un alloggio all estero mi sembra a livello economico un vero suicidio non avendo una previsione certa della mia rendita. Inoltre in caso di emergenza con un bot / btp lo posso rivendere immediatamente mwntre un alloggio no.
    Inoltre caro francesco ti sei dimenticato del rischio degli immobili per cause di forza maggiore.
    A gia dimenticavo.... I btp per il problema inflazione basta comprare i btp indicizzati all inflazione.
    Io non riesco davvero a capire come si faccia a scrivere un articolo con dati sbagliato aul calcolo inflazione, come si possa dire tante cavolate cosi sui btp ( che a differenza di un alloggio all'estero ti permettono di recuperare sicuramente il capitale), sponsorizzando quindi un investimwnto rischioso.
    Qualcuno vuole una rendita fissa? Compri dei btp indicizzati del 2037 con interesse netto del 4% , li porti a scadenza e basta. Smettiamola di dire fesserie. Con 100000 mila euro o vai su azioni o non vivi di rendita. Comunque giusto per dire un ultima cosa. Io ho le.competenze e le conoscenze per parlare, ho semplicemente risposto perche' l ' ignoranza a volte affoga la realta'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh anonimo, nelle tue smisurate competenze forse manca quella di fare caso che quest'articolo è stato scritto nel 2012 ed è da capire quanto aggiornati siano i dati contenuti. Ci tengo anche a ricordare che la mission della Bce e' quella di tenere l'inflazione in area euro attorno al 2%... oggi sara' anche all'1 ma se la ripresa mai tornerà' a tirare il 3% e' tutt'altro che impossibile.

      I btp sono sempre belli se li porti a scadenza ma se per qualsiasi motivo ne hai bisogno prima necessariamente ti scontrerai con il rendimento dato dal mercato secondario. Puo' andarti bene o male, dipende dalla situazione economico del momento. L'acquisto di un immobile che non sia per viverci non rientra nella mia visione ma può' essere un investimento redditizio se si centra il giusto momento, basta pensare al rally dei prezzi anche qui in Italia conclusosi solo pochi anni fa.

      Per finire non credo Francesco sia un profeta in terra ma ritengo che genuinamente stia dispensando consigli basati sulla propria esperienza, Sta poi al senso critico delle persone capire cosa può' essere per loro adatto o meno,
      Sono d'accordo sulle critiche se portano ad un confronto, un po' meno a lezioni saccenti tenute da uno scranno senza basi, le stesse che mancano a tutti quando si tratta di eventi futuri e pertanto intrinsecamente imprevedibili.

      Elimina
    2. bellissimo blog, vorrei sapere, oltre a Tenerife, che ne dice di Las palmas delle Canarie?

      Elimina
  46. Buonasera,complimenti Francesco per il tuo blog.
    Volevo chiederti cosa ne pensi dell'investimento in immobili nell'isola di Sal a Capo verde.
    Ne ho sentito parlare da molte persone,ma vorrei un tuo parere,visto che ho in programma un viaggio li ad agosto e mi piacerebbe approfondire l'argomento.
    Ho saputo che Sal posizionandosi piu' vicino all'equatore rispetto alle Canarie ,offre un clima ottimale per 12 mesi l'anno,e quindi l'appartamento potrebbe essere maggiormente locato.
    Grazie. Marco.

    RispondiElimina
  47. Francesco, prima di tutto complimenti per la buona volontà che ci metti nel seguire il tuo sogno. Volevo solo darti delle delucidazioni. Io da diversi anni ho usato i così detti short lets, affitti brevi. Booking.com non lo puoi utilizzare se non sei una struttura extra-alberghiera il che significa che se sei un agente immobiliare è piuttosto semplice aprirla come attività ma chi si apre una semplice PI non lo può fare. Booking da una visibilità mondiale e da la possibilità di affittare a delle cifre da albergo. Quindi, il tiro su un'affitto alle canarie lo devi abbassare sui rendimenti. Puoi utilizzare airbnb o siti come homeliday ma il prezzo del tuo appartamento non avrà quella visibilità e costerà un bel pò meno.
    Poi alla fine ti dovrai far gestire l'appartamento da un'agenzia e a quel punto credo che le spese aumentino. Credimi lasciare un'appartamento da far pulire e gestire (check-in, check-out) da altre persone è un disastro. Immagina io ero a Torino e lo facevo a Milano. Non hai idea quanti casini che ho avuto. Ti chiamano per 1000 motivi diversi. Se non trovano l'appartamento ultra pulito i giudizi che ti mettono negative e dopo il terzo negativo ti sei giocato la presenza su quel sito. Ti devi trasferire alle canarie e allora la cosa diventa diversa. Io sono un'appassionata di Windsurf e a Fuerte sono andata veramente tante volte in costa calma al centro di Rene ma vivere 6 mesi con il vento a manetta per 6 mesi mi massacrerebbe.

    RispondiElimina
  48. ciao a tutti.
    Io vivo in Polonia,
    Per chi interessato ad investire all'estero, specie se sull'immobile..
    Qui il mercato immobiliare va molto forte adesso ed in genere la crescita economica del paese e' visibile, specie in citta' grandi come Cracovia, Varsavia, Poznan, Utch, Wroclaw.
    Qui e' strapieno di stranieri adesso, sembra di essere a Londra credetemi e gli affitti sono altissimi.
    Percio' informatevi su cosa ci vorrebbe per comprare casa qui. chissa', forse la residenza ci vorrebbe.
    Io vivo a Cracovia e garantisco che le case qui si affittano, specie in centro.
    Ci sono un sacco di compagnie colossali che hanno investito qui e continuano ad investire qui, per questo c'e' sempre piu gente che si sposta. I polacchi ovviamente ne stanno approfittando alla grande, le case hanno prezzi alti e gli affitti enormi. Se si comprassero 2 o 3 case monolocale in centro, non ci sarebbe nessun rischio di NON affitto. Se date un'occhiata alle statitistiche sulla crescita economica del paese, vi renderete conto di cosa parlo.
    leggete un po qui:
    Mentre i paesi della periferia di Eurolandia perdevano competitività la Polonia l’acquistava grazie alla decisione di rimanere fuori dell’euro. Da settembre 2008 a febbraio 2009 lo Zloty ha perso un terzo del valore rispetto all’Euro, prima di stabilizzarsi, alla fine di quell’anno, a circa il 70 per cento del suo valore massimo. Ciò ha dato una grande spinta alla competitività del Made in Poland. Ed infatti mentre in euro il valore delle esportazioni polacche dal 2008 al 2009 è sceso del 15,5 per cento, in Zloty è salito del 4,4 per cento.

    La svalutazione dello Zloty ha reso le importazioni più costose e spinto le imprese nazionali a concentrarsi sulla qualità e non sulla quantità delle esportazioni. Il mercato di sbocco principale è la vicina Germania, che assorbe il 25 per cento del fatturato polacco. Ed è grazie a questa domanda che nel 2014 il Pil polacco dovrebbe crescere del 2,5 per cento.

    Ma non basta, la Polonia non ha dovuto sottomettersi alle politiche di austerità imposte alla Periferia, al contrario ha perseguito politiche espansive, ad esempio la riduzione delle aliquote fiscali dal 40 al 32 per cento proprio quando la crisi si abbatteva sul eurolandia.

    Paradossalmente, poi, grazie alle dimensioni e prossimità dell’economia polacca alla Germania, la più grande economia europea, la Polonia riceverà dal 2014 in poi 105,9 miliardi di euro dall’Ue, trasformandola nella più grande beneficiaria in assoluto.

    RispondiElimina
  49. L'andamento del PIL è stato[3]:

    Anno Q1 Q2 Q3 Q4 Totale
    2013 0,5 0,8 1,9 2,3 1,4
    2012 3,5 2,4 2,0 1,1 1,9
    2011 4,4 4,3 4,2 4,3 4,3
    2010 3,0 3,5 4,2 4,4 3,8
    2009 0,8 1,2 1,8 3,3 1,8
    2008 6,1 6,0 5,0 3,0 5,0
    2007 7,4 6,5 6,5 6,5 6,7
    2006 5,4 6,3 6,6 6,6 6,2
    2005 2,1 2,8 3,7 4,3 3,3
    2004 7,0 6,1 4,8 4,9 5,1
    2003 2,2 3,8 4,7 4,7 3,7

    L'occupazione cresce, il Pil cresce, l'emigrazione diminuisce, la produzione aumenta, gli investimenti aumentano, gli emigranti aumentano, il mattone va forte, i prezzi bene o male sul mangiare, benzina, usato, indumenta, ecc, si mantengono constanti e ci sono molte offerte in tutti i settori.

    Ora non voglio dire che e' il paese dei balocchi, dico solo che se avete un po di soldi da investire, io consiglierei di fare una ricerca approfondita per investire qui;)

    Io non ho i fondi per fare un investimento qui purtroppo, non ho i soldi ma ho diverse idee.
    Se avessi anche solo 100/200 mila euro come qualcuno di voi dice di avere, penso che qui potrei farli fruttare bene, anche con il solo immobile.
    Qui la gente sta investendo da matti, le aziende spuntano come i funghi,
    import/export
    supermercati dove si trovano sempre piu prodotti stranieri
    centri commerciali (9 immensi)
    negozi
    aziende outsourcing
    customer service
    call center
    logistica
    insomma.. la crescita e' piu che evidente.
    Io sono venuto qui per la prima volta 7 anni fa, e vi dico che ho visto un enorme crescita
    vivo qui da quasi 4 anni
    lavoro per una delle tante colossali aziende che ha investito qui 6 anni fa e gia ha 700 dipendenti
    il che vuol dire che assume con una capacita di quasi 1 persona ogni 4 giorni, e di aziende cosi ne conosco un sacco:
    Heineken
    Arrow
    HCL
    Shell
    UBS
    Capgemini
    IBM
    Rolls Royes
    Nek
    Motorola
    Electrolux
    Buma
    Philip Morris
    Xerox
    Delphi
    ATT
    guardate ne potrei scrivere almeno 50 che sono enormi colossi mondiali
    e potrei fare una lista delle aziende che si sente dire verranno ad investire qui
    Dove lavoro io supportiamo 36 lingue (tutti madrelingua), ho colleghi da ogni parte del mondo.
    Dicerto tutto questo non svanira' dall oggi al domain, ogni paese ha i suoi momenti di sviluppo e decrescita, ma qui per un paio di anni ancora penso che solo in salita si andra;)

    Saluti
    Carlo

    RispondiElimina